in

Calciomercato Milan, Aurier: ritorno di fiamma?

Serge Aurier, terzino del Totteham
Serge Aurier, terzino del Totteham

Se c’è un ruolo nel quale il Milan è scoperto da anni è quello del terzino destro, anche dall’arrivo di Conti nulla è cambiato, e Calabria non da vere e proprie garanzie, al di là delle dichiarazioni dei dirigenti. L’arrivo di Kalulu non può certo bastare, il terzino ex Lione tra l’altro partirà dalla primavera rossonera. Ad inizio mercato il nome che circolava con molta insistenza era quello di Aurier, il forte terzino del Tottenham pare in partenza, e il Milan ci aveva messo gli occhi addosso. Gli Spurs però non fanno sconti e vogliono dai rossoneri 23 milioni, i dirigenti del Milan hanno quindi dichiarato l’operazione infattibile.

Il Tottenham nelle ultime ore sembra però vicino a un nuovo interprete su quella fascia, Maldini e soci potrebbero quindi provare a tornare sul terzino Ivoriano.

Brozovic e Conti, giocatori di Inter e Milan
Brozovic e Conti, giocatori di Inter e Milan

Calciomercato Milan, Aurier perde il posto: si apre ad una cessione?

Secondo quanto riferito da Tuttosport, il Tottenham è vicino all’acquisto di Matt Doherty, terzino del Wolverhampton, Aurier perderebbe così la titolarità e anche il suo prezzo di mercato dovrebbe calare. Il Milan dopo la richieste degli Spurs di 23 milioni, e l’inserimento del Bayer Leverkusen, sembrava essersi ritirato, ora però Maldini potrebbe provare un nuovo assalto per portare a San Siro quel terzino che i tifosi desiderano tanto. Sulla fascia destra infatti il Milan non ha convinto nelle ultime stagioni, Calabria e Conti non hanno mai trovato continuità. Il Milan ha quindi intenzione di prendere un profilo di esperienza su quella fascia e con una buona propensione offensiva, così da formare una batteria di terzini super con Theo Hernandez a sinistra. Ibra-Milan si fa, ecco quando arriva il fuoriclasse Svedese>>>CONTINUA A LEGGERE 

What do you think?

Maurizio Ganz, allenatore del Milan Women

Milan Women, verso San Marino: la probabile formazione

Roberto Mancini, CT dell'Italia

Milan, i convocati del Mancio: c’è solo un milanista