in

Milan, per le statistiche è la squadra più giovane d’Europa

Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency
Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency

Con un’età media di 24 anni e mezzo il Milan è la squadra più giovane in Italia ma soprattutto in Europa secondo quanto riportato dal CIES (osservatorio internazionale del calcio) e scritto da La Gazzetta dello Sport. I rossoneri è ormai da qualche anno che hanno deciso di puntare quasi esclusivamente sui giovani proprio perché sono il futuro. Se non c’è un futuro raramente si riesce a portare a casa qualcosa di importante. Il Milan è da qualche anno che rientra tra le squadre più giovani d’Europa con la variante che adesso è si la squadra più giovane in assoluto, ma dentro c’è anche un mix di esperienza che la sta trascinando piano piano verso orizzonti che non vedeva da anni.

Questo mix di esperienza è capitanato da due elementi di caratura internazionale come Kjaer ma soprattutto Zlatan Ibrahimovic tornato per dare una scossa definitiva alla squadra. Gli elementi più giovani della squadra sono sicuramente Sandro Tonali, classe 2000, Rafael Leao, Jens Petter Hauge, Brahim Diaz, Alexis Saelemaekers, Matteo Gabbia classe 1999. Ragazzi che grazie al carisma di uno come Ibrahimovic potranno maturare nel più breve tempo possibile.

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan
Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan

Milan, i giovani d’esperienza

In questo elenco di calciatori giovani all’interno del Milan non vanno dimenticati elementi come Donnarumma che è un classe ’99, ma con alle spalle ben 6 stagioni di Serie A mettendo in conto anche quella attuale. In conto bisogna mettere anche l’esperienza madrilena di Theo Hernandez che, nonostante sia un classe ’97, ha vinto nella stagione 2017/18 tranne il campionato anche se non da protagonista assoluto. Anche se ha dimostrato di essere acerbo per qualche intervento difensivo, il capitano Romagnoli, classe 1995, è in rossonero da ben 5 anni e si sta dimostrando un leader assoluto e uomo di spogliatoio. Un pilastro della squadra è sicuramente Calhanoglu, classe 1994, che dal 2020 è esploso completamente e sta facendo vedere con continuità tutto il suo talento che fino allo scorso anno si era visto solo a tratti.

What do you think?

Stefano Pioli, allenatore del Milan, contagiato da Covid19

Milan, 25 partite consecutive di Serie A in rete: non accadeva dal 1973

Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency

Milan, i convocati per la sfida allo Sparta Praga