in

Arrigo Sacchi nel Pantheon…fu vera gloria ?

Milan, Sacchi è stato veramente un grande allenatore? La sua esperienza potrebbe essere paragonabile a quella dei grandi tecnici rossoneri?

Arrigo Sacchi, ex allenatore del Milan
Arrigo Sacchi, ex allenatore del Milan

In oltre cento anni di storia del Milan, si sono alternati tanti allenatori sulla panchina, ma pochi hanno avuto accesso al Pantheon rossonero: come hanno inciso questi nella centenaria storia sportiva milanista? Cosa hanno lasciato? Cosa e come hanno vinto? Soprattutto, chi sono? I loro nomi sono scolpiti nella storia del Milan, a caratteri cubitali, e ogni tifoso, giovane, di mezza età o anziano,  sa chi sono: Nereo Rocco, Nils Liedholm, Arrigo Sacchi, Fabio Capello e Carlo Ancelotti. Ognuno di loro, in epoche diverse, distanti o vicine fra loro, ha inciso profondamente sulla storia del club rossonero in Italia, in Europa e nel mondo. Uno di loro, ha l’onore di una statua all’interno di Milanello, il grande Nereo Rocco!

Il primo tecnico rossonero a vincere la Coppa dei Campioni, la Coppa Intercontinentale e la Coppa delle Coppe. Dopo di lui, uno svedese calmo e pacato, ha portato lo “Scudetto della Stella“: si tratta del compianto Nils Liedholm. Il successore dello svedese, fu un omino piccolo e pelato, venuto da un paesino romagnolo, tale Arrigo Sacchi! Non lo conosceva nessuno, dicevano che non sarebbe arrivato alle festività natalizie da allenatore rossonero e invece in quattro anni ha vinto tutto, segnando un epoca. Dopo di lui, un certo Fabio Capello: goriziano tosto e spigoloso, andò a vincere cinque scudetti e una leggendaria Coppa dei Campioni ad Atene. Carlo Ancelotti, forse il tecnico più amato in assoluto, si mise a cantare a San Siro, dopo la vittoria della Champions League nel 2003, durante i festeggiamenti, trascinando con sè tutto lo stadio. Una Champions League dal sapore particolare: i rossoneri, infatti, eliminarono l’Inter in semifinale ed alzarono la Coppa battendo in finale la Juventus.

Arrigo Sacchi, ex allenatore del Milan
Arrigo Sacchi, ex allenatore del Milan

Milan, fortuna o meriti nella carriera di Arrigo Sacchi?

Ma puntiamo in particolare su Arrigo Sacchi: fu vera gloria, quella di Arrigo Sacchi? Ha trovato una base già pronta, edificata dal suo predecessore, Nils Liedholm. Inoltre la società gli mise a disposizione campioni del calibro di Marco Van Basten, Ruud Gullit, Frank Rijkaard, Roberto Donadoni, Carlo Ancelotti e tanti altri. E soprattutto, che dopo il Milan, nei club non ha avuto successo. Ha rischiato di entrare nell’olimpo dei tecnici internazionali, con la Nazionale Italiana, con la quale si è laureato vicecampione del mondo, nel 1994. Poi il buio, ma sicuramente le sue idee rivoluzionarie nei primi anni Novanta hanno modificato la storia del calcio, dando vita al calcio moderno, in Italia ed anche in Europa.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Ivan Gazidis, Amministratore Delegato del Milan

Milan, le parole di Gazidis: “il Milan tornerà ai fasti di un tempo”

Calciomercato Milan: apertura di Olivier Giroud, attaccante del Chelsea

Calciomercato Milan, Giroud avvisa il Chelsea: “O gioco o vado via”