in

Milan-Boban, continua la querelle tra croato e società sul divorzio

Boban, ex dirigente e calciatore del Milan
Boban, ex dirigente e calciatore del Milan

Nel Marzo scorso circolava in maniera diffusa la voce secondo la quale il Milan sarebbe ripartito con un nuovo progetto tecnico nella stagione successiva, il tutto si sarebbe retto sulle spalle dell’ex uomo Red Bull Ralf Rangnick. A quel punto Boban si scagliò apertamente con Gazidis reo, secondo l’ex centrocampista rossonero, di non aver agito con trasparenza. Ne conseguì il licenziamento e la successiva causa intentata dal croato nei confronti del club. Il Milan ha emesso oggi una relazione di bilancio nella quale fa riferimento chiaro alla vicenda, alla voce “passività potenziali e altre informazioni”.

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan
Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan

Il Milan e Boban cercano l’accordo pre giudizale

“Pur ritenendo infondate le motivazioni di varia natura che hanno portato all’interruzione per giusta causa del precorso rapporto con il signor Boban, ha, in via del tutto prudenziale stante l’alea insita nel giudizio, e stanziato in bilancio un fondo rischi. La voce ammonta a 9.858 migliaia di euro e si riferisce allo stanziamento degli oneri di ristrutturazione del personale, agli oneri futuri relativi al personale tecnico “esonerato” ma ancora alle dipendenze della società, nonché allo stanziamento di indennità di buona uscita relative a calciatori ceduti definitivamente nel corso della campagna trasferimenti estiva 2020/2021”. Parrebbe tutto chiaro e semplice, ma staremo a vedere come e se la questione avrà un’evoluzione definitiva.

What do you think?

Sandro Tonali, centrocampista del Milan

Milan, il Dt del Brescia Giorgio Perinetti: “Tonali si prenderà il Milan”

Calhanoglu esulta con Castillejo dopo un gol del Milan @imagephotoagency

Milan, il punto sul rinnovo di Calhanoglu