in

Milan, Castillejo decimo gol col Milan. Calhanoglu invece, secondo per numero di passaggi chiave

Milan, Castillejo a quota dieci col Milan e Calhanoglu secondo per numero di passaggi chiave, Kessiè entra in diffida

Calhanoglu esulta con Castillejo dopo un gol del Milan @imagephotoagency
Calhanoglu esulta con Castillejo dopo un gol del Milan @imagephotoagency

Samu Castillejo, autore di due reti consecutive tra Europa League e campionato, sta continuamente scalando la sua classifica all-time dei marcatori rossoneri. Lo spagnolo è infatti arrivato al decimo gol col Milan, raggiungendo così Thiago Silva, Riccardo, Montolivo, Nesta, Tassotti.

Hakan Calhanoglu invece, è diventato uno dei giocatori più importanti del Milan di Stefano Pioli, complice è anche la fiducia che si è instaurata con il tecnico. il turco in squadra, ha un ruolo prediletto, quello di trequartista centrale alle spalle della punta, e le sue prestazioni ne hanno senza dubbio beneficiato: in questo avvio di Serie A, il turco si è qualificato come terzo giocatore per passaggi chiave effettuati, ben 11; meglio di lui solo De Paul con 12.

Frank Kessie, centrocampista Milan
Frank Kessie, centrocampista Milan

Milan, per la squadra una serie di gialli: Kessie in diffida, Theo resta a tre

Il Milan non è di certo tra le formazioni più scorrette di questo campionato: Kessie, ammonito contro l’ultima partita contro la Sampdoria, ha ricevuto infatti il suo quarto cartellino in campionato entrando in diffida, con la squalifica pronta a scattare alla prossima ammonizione.

La situazione ammonizioni, in casa Milan, dopo dieci giornate è questa: quattro da Kessie, tre da Theo e Hernandez, due da Gabba, Castillejo, Ibrahimovic, Leao, Rebic e infine uno da Bennacer, Calhanoglu, Donnarumma, Calabria, Kjaer e Krunic.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Claudio Cellamare, ceduto dal Milan Under 17 alla Lucchese

Cellamare “brucia le tappe”: il giovane dal Milan alla Lucchese

Milan contro il razzismo

Milan: “No al razzismo in ogni forma”. La posizione dei rossoneri dopo Psg-Fenerbahce