in

Milan, Giovanni Galli: “Kjaer mi ha sorpreso”

Giovanni Galli, ex portiere Milan
Giovanni Galli, ex portiere Milan

L’ex portiere del Milan, Giovanni Galli, è tornato a parlare di rossonero in un’intervista alla Gazzetta dello Sport, ecco alcune su dichiarazioni sui protagonisti del Milan attuale. Su Kjaer ha parlato così: “Kjaer è una sorpresa, si è calato alla perfezione nel sistema di gioco. Sa essere leader per tecnica ed esperienza”.

Su Bennacer e Tonali ha poi parlato così: “Bennacer è l’intelligenza applicata al calcio, sa leggere le traiettorie, interviene, corre, è lineare. Per Tonali serve pazienza: è un giocatore di alto livello, ma un derby è un derby. Lui arriva da due stagioni al Brescia, giocare a San Siro è un’altra storia. Ma avrà tutto il tempo che vorrà“.

Simon Kjaer, difensore del Milan
Simon Kjaer, difensore del Milan

Milan, Giovanni Galli: “Calhanoglu è un fuoriclasse”

Giovanni Galli ha parlato anche di due dei leader del Milan, Ibra e Calhanoglu: “La grandezza di Ibrahimovic non è solo tecnica. Lui si mette davanti a tutti e dice agli avversari: “Se dovete tirare una freccia, tiratela a me”. Normale che pretenda dai compagni  qualità e applicazione, ma seguirlo diventa naturale. Lui da solo può cambiare la storia. Oggi c’è un altro fuoriclasse potenziale: Calhanoglu. Il salto che gli manca è quello della consapevolezza delle proprie doti. Da grande può diventare grandissimo“.

What do you think?

Stefano Pioli, allenatore del Milan, contagiato da Covid19

Milan, Pioli: “Rebic domani non c’è, Ibra sta bene”

Fekir, trequartista Betis

Calciomercato Milan, dalla Spagna: rossoneri su Fekir