in

Milan, Kjaer: “Periodo a Bergamo non negativo, sempre sognato il Milan”

Milan, Kjaer parla alla tv danese, il difensore rossonero racconta del suo ultimo anno e parla anche di mister Pioli

Simon Kjaer, difensore del Milan
Simon Kjaer, difensore del Milan

Oggi il Milan sarà privo di Simon Kjaer, il difensore danese è stato recentemente intervistato da TV2, ecco le sue dichiarazioni sul suo momento: “Non sono mai stato così bene. Questo 2020, per me, è stato un anno positivo. Sono orgoglioso delle mie prestazioni”. Sui 6 mesi all’Atalanta: “Non ho visto quel periodo così disastroso come molti pensano, è stata una decisione dell’allenatore. Non si può dire che le mie prestazioni siano state brutte.

Ho giocato 6 partite, ne ho vinte 4 e pareggiato 2. Quello che è successo a Bergamo era solo un problema tattico. Gasperini è stato onesto a dirmi che si doveva trovare una soluzione. Arrivò il Milan, ho sempre detto a Mikkel(procuratore), che ho sempre sognato i rossoneri. L’occasione è arrivata nel momento in cui meno me l’aspettavo, ora sono dove voglio essere“.

Stefano Pioli, allenatore del Milan
Stefano Pioli, allenatore del Milan

Milan, Kjaer: “Rangnick? Io speravo rimanesse Pioli”

Il difensore del Milan, Simon Kjaer, ha parlato poi anche di mister Pioli : “Il primo giorno mi chiese come vedevo il modo di difendere e di come insieme avremmo potuto costruire una squadra. Mi chiese cosa avrebbe potuto fare per mettermi nelle condizioni migliori possibili in campo e sentirmi a mio agio. Pioli mi ha dato fiducia e tutt’ora lo fa. E’ un fantastico e bravo allenatore, sia in campo ce fuori. Ma la differenza è a livello personale, Pioli si interessa prima di come sto a livello personale e poi come giocatore“.

LEGGI ANCHE: Milan, Donnarumma: “Nessun problema sul rinnovo”

Su Rangnick: “Io osservavo e incrociavo le dita sperando nella conferma di Pioli. Fortunatamente è andato tutto bene”. Sul rinnovo: “Manca ancora qualche anno. Sono nel posto giusto e mi piacerebbe chiudere qua la carriera”. Sullo Scudetto: “Noi ci crediamo. Dobbiamo lavorare duramente. La strada verso maggio è ancora lunga. Ma sono ottimista. Lo scudetto sarebbe la cosa più grande della mia carriera. Se non sarà il campionato… sarà l’Europeo“.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Gianpaolo Calvarese, arbitro di Sampdoria-Milan

Milan, oggi diciassettesima con Calvarese arbitro: i precedenti

Jens Petter Hauge, attaccante norvegese del Milan

Sampdoria-Milan, Hauge va in panchina: formazioni ufficiali