in

Milan, Pellegatti: “Hauge ala moderna, ecco a chi somiglia”

Milan, Carlo Pellegatti su Hauge: “Mi ricorda Son del Tottenham”. Trevisani: “A guardare Ibrahimovic anche Ronaldo invecchiando può ancora migliorare”

Carlo Pellegatti, giornalista vicino al mondo Milan
Carlo Pellegatti, giornalista vicino al mondo Milan

Grande momento per Jens Petter Hauge, dopo la grande partita del Milan contro il Celtic: del norvegese ha parlato ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com il giornalista Carlo Pellegatti, per commentare il giocatore norvegese. “Il mercato che deve fare il Milan è prendere campioni ma anche prospetti di grandi giocatori che devono crescere. Hauge, il grande Kakà e lo stesso Pato sono stati giovani da inserire, il famoso giusto mix è la soluzione ideale per il Milan. Hauge è un ala guizzante, più attaccante, ma riesce ugualmente a dare una mano al centrocampo.”

Pellegatti ha anche sostenuto di augurare al norvegese, di fare la carriera di Chiarughi nel Milan, uno dei più grandi giocatori della storia rossonera. A livello internazionale invece, lo paragonerebbe attualmente al coreano Son del Tottenham, considerato dal giornalista e tifoso rossonero uno dei 10 giocatori più forti al mondo.

Riccardo Trevisani, telecronista Sky Sport
Riccardo Trevisani, telecronista Sky Sport

Milan, Trevisani: “Ibrahimovic da giovane non era così uomo squadra”

Riccardo Trevisani, intervistato dal canale Sky Sport 24, ha rilasciato alcune dichiarazioni, creando un dibattito abbastanza acceso, sulla questione su chi fosse il migliore attualmente tra Zlatan Ibrahimovic del Milan e Cristiano Ronaldo della Juventus.

Questa, infatti, sembrerebbe essere una stagione dove lo svedese, almeno in questo inizio, si sta dimostrando più uomo squadra rispetto al portoghese: Ibrahimovic da giovane non era così decisivo. A guardare lo svedese penso che anche Ronaldo invecchiando può migliorare”.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Zlatan Ibrahimovic, attaccante svedese del Milan di @imagephotoagency

Milan, Zlatan Ibrahimovic: “Voglio che il Duomo mi guardi in faccia”

Alessio Romagnoli, capitano del Milan

Calciomercato Milan, rinnovo Romagnoli: Raiola chiede l’aumento