in

Milan, rinnovo Ibrahimovic: c’è il problema bonus

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan

Chi lo avrebbe mai detto che nel 2020 Zlatan Ibrahimovic sarebbe stato ancora decisivo. Eppure sembra ieri che con la Juventus portava a casa uno scudetto poi assegnato all’Inter, squadra in cui andrà appena dopo la retrocessione dei bianconeri in Serie B. Da quel lontano 2006 le cose sono decisamente cambiate, e di casacche lo svedese ne ha girate, passando dalla Spagna, all’Inghilterra fino agli Stati Uniti. Eppure la MLS è il campionato in cui si rifugiano tutti quei giocatori che vengono considerati esuberi o che comunque hanno un’età avanzata per stare ad alti livelli. Ibra l’età ce l’ha, ma ha anche tanta voglia di essere decisivo e ha preferito aiutare una sua ex squadra, il Milan, che è riuscito a portare alla vittoria del campionato nel lontano 2011, prima che iniziasse il ciclo di successi della Juventus.

Milan, firma ad un passo per Ibra

Appena tornato in Italia è riuscito a riportare in Europa il Milan, dopo la rinuncia dello scorso anno. Ora però ha bisogno di completare il lavoro e per questo deve firmare il contratto. Secondo La Gazzetta dello Sport, il rinnovo è vicino e anche se la firma continua a essere rimandata, filtra ottimismo in Casa Milan. Il minimo problema però, riguarderebbe i bonus. I rossoneri vorrebbero offrire allo svedese 5 milioni con bonus che porterebbe la cifra a raggiungere i 6 milioni. Uno riguarderebbe la qualificazione alla prossima Champions League, l’altro per la vittoria dell’Europa League e l’ultimo relativo a gol e presenze. Ibra sarebbe ancora indeciso e nonostante la sua volontà di restare a Milano, continua a prendere tempo, aspettando l’offerta giusta. Intanto Tassotti, ex giocatore e vice allenatore del Milan, ha parlato dello svedese e di tanto altro durante un’intervista>>>CONTINUA A LEGGERE

What do you think?

Mauro Tassotti, ex giocatore e vice allenatore del Milan

Milan, Tassotti attacca: “Non capisco la cessione di Calabria”

La dirigenza del Milan

Calciomercato Milan, manca poco: un difensore lascia i rossoneri