in

Milan, Romagnoli: “Ricordo il debutto con la Roma, proprio contro i rossoneri”

Milan: Romagnoli parla del debutto con la Roma, della Nazionale e dell’esperienza in rossonero

Alessio Romagnoli, difensore e capitano del Milan
Alessio Romagnoli, difensore e capitano del Milan

Il calcio sta regalando grandi soddisfazioni al difensore e capitano del Milan Alessio Romagnoli, che ha lasciato un’intervista a MilanTV. Dopo aver raggiunto ieri il traguardo delle 200 presenze in rossonero, il difensore ha parlato un po della sua carriera, del suo passato e dei progetti futuri. Alessio Romagnoli infatti ha onorato il suo talento, mettendolo in gioco anche con la Roma, dove è cresciuto, e Sampdoria, dove ha giocato prima del suo approdo in rossonero.

“La prima volta ho affrontato i rossoneri con la maglia della Roma. Mi sembra fosse un 22 dicembre, Marquinhos venne espulso e subentrai al posto di Totti: era il sogno di ogni bambino che voleva diventare calciatore. Mihajlovic mi ha voluto prima alla Sampdoria poi al Milan, Brocchi ebbe coraggio a prendere una squadra importante. Sono grato ad entrambi. Mexes l’ho visto spesso dalle giovanili nella Roma. Ci ho legato subito, al mio arrivo in rissonero. Mi ha dato grande fiducia e coraggio”.

Romagnoli e Higuain, giocatori di Milan e Juventus
Romagnoli e Higuain, giocatori di Milan e Juventus

Milan, Romagnoli: “Ricordo il primo Derby vinto. Bella anche la Supercoppa a Doha”

Il capitano del Milan ha poi proseguito: “E’ stato bello vincere il primo Derby, dopo aver perso quello di andata per un gol di Guarin. Il gol contro l’Alessandria lo ricordo molto bene e ci portò in finale. Quella finale la perdemmo con la Juventus, in Coppa Italia, ma giocammo una grande partita. Ci prendemmo la rivincita in Supercoppa ai rigori, presi anche una traversa, giocammo davvero bene”.

“Contro la Lazio in Coppa Italia giocammo due splendide partite, Gattuso dalla pachina ci trascinò letteralmente. Belli e importanti anche i gol all’ultimo minuto contro Genoa e Udinese. Baresi è un istituzione del calcio mondiale, uno dei difensori più forti della storia. Con Maldini inizialmente avevo un pò di timore, fenomenale, ha vinto tantissimo. La Nazionale è un tratto importante della mia storia. Ricordo l’esordio con piacere. Con Kjaer abbiamo un’ottima intesa, è arrivato in punta di piedi e si è subito imposto. E’ stato un acquisto più che azzeccato”.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Sami Khedira, centrocampista della Juventus

Calciomercato Milan, sotto l’albero di Natale potrebbe esserci Sami Khedira

Matteo Marani, giornalista sportivo

Milan, Matteo Marani: “I rossoneri possono puntare in alto”