in

Milan, Savicevic duro: “Nessuno dei rossoneri di oggi avrebbe giocato nel mio Milan”

Milan, Savicevic: “Nessuno del Milan di oggi avrebbe trovato spazio nel mio Milan, neanche Donnarumma”

Dejan Savicevic, ex trequartista del Milan
Dejan Savicevic, ex trequartista del Milan

Dejan Savicevic ex fantasista del Milan di Silvio Berlusconi Presidente ed Arrigo Sacchi allenatore, ha parlato della sua esperienza in casa Milan, un viaggio tra presente e passato. Savicevic, protagonista soprattutto nella Champions League del 1994 contro il Barcellona, era denominato il genio per le sue giocate ricche di classe. L’ex numero 10 del Milan, inoltre, sarà il doppio ex di lusso della sfida dei sedicesimi di finale di Europa League che vedrà di fronte i rossoneri e la Stella Rossa di Belgrado, dopo i sorteggi di oggi a Nyon.

Dejan Savicevic ha parlato della sua esperienza nel Milan, un Milan fortissimo e che vinceva sempre. Una fase della sua vita fatta di grandi vittorie festeggiate alla grande, partite vinte contro grandi squadre. La finale del 1994 contro il Barcellona ad Atene è stata per l’ex rossonero una grande scommessa in quanto il Milan era sfavorito con l’allenatore dei blaugrana Cruyff che si dava già per vittorioso viste le numerose assenze dei rossoneri ed i grandi giocatori presenti nella rosa catalana. Savicevic ha inoltre ricordato i due difensori rossoneri, Baresi e Maldini, come grandi giocatori, forse i più bravi nel loro ruolo della storia.

Dejan Savicevic, ex numero 10 del Milan
Dejan Savicevic, ex numero 10 del Milan

Milan, Savicevic su Van Basten: “Era come i CR7 e Ibrahimovic di oggi”

Riguardo Marco Van Basten ha detto parole importanti proprio al fatto che è stato costretto al ritiro di carriera per infortuni: “Marco ha avuto la sfortuna di subire quei maledetti infortuni che lo hanno costretto a ritirarsi prematuramente. Lui all’epoca era come Cristiano Ronaldo e Ibrahimovic adesso. Segnava gol a raffica, ogni anno faceva 30,35,40 gol a stagione. Marco è uno dei più grandi attaccanti che il calcio abbia mai avuto. Forse il più grande…”.

Parla del suo Milan come una squadra unita non solo calcisticamnete parlando ma soprattutto sotto il lato umano e con qualcuno è ancora in contatto. I giocatori del dopo Dejan Savicevic, secondo lui sarebbero stati Shevchenko, Seedorf, Inzaghi e Nesta  e oggi Ibrahimovic e Thiago Silva. Alla notizia che San Siro entro il 2023 non esisterà più per dare vita a un nuovo stadio, Dejan Savicevic sarebbe molto dispiaciuto perchè resterà sempre la sua casa. Il Milan di oggi non è al livello del club rossonero di quei tempi e nemmeno Donnarumma sarebbe a livello di Sebastiano Rossi, portiere del Milan anni ’90.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Calhanoglu esulta con Kessiè dopo un gol del Milan @imagephotoagency

Calciomercato Milan, tre club su Calhanoglu

Mino Raiola, procuratore, e Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan

Milan, Ibrahimovic agli Awards: “Serve coraggio per vincere lo Scudetto”