Connect with us

Social

Milan, rivolta social contro Donnarumma dopo la Lazio

Milan, nuove critiche su Donnarumma: il portiere rossonero immortalato sorridente al termine della gara persa 3-0 contro la Lazio: la rabbia social dei tifosi

Pubblicato

il

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan

Il portiere immortalato a sorridere con l’ex Reina dopo la brutta sconfitta

Non sembrerebbe essere un buon periodo, questo, per il portiere del Milan Gianluigi Donnarumma. L’estremo difensore classe 1999, infatti, è nel mirino delle critiche per le voci di mercato. Il suo contratto con il club rossonero scade il prossimo 30 giugno, il rinnovo tarderebbe ad arrivare e le voci che lo vorrebbero vicino alla Juventus aumenterebbero di giorno in giorno. Diversi sarebbero per questo motivo gli attacchi social rivolti al portiere da parte dei tifosi del Milan, in un momento della stagione molto delicato per la formazione di Stefano Pioli. L’ultimo episodio che ha poi scatenato la rabbia della tifoseria rossonera ieri sera, al termine della brutta sconfitta per 3-0 all’Olimpico contro la Lazio, gara importantissima per la partecipazione alla prossima Champions League.

Le telecamere hanno infatti immortalato Donnarumma a centrocampo a parlare con l’ex compagno in rossonero, il portiere della Lazio Pepe Reina. Un atteggiamento non andato giù ai tifosi del Milan, soprattutto in quanto il portiere rossonero è apparso sorridente con il collega laziale. Un atteggiamento per molti ritenuto sbagliato, soprattutto in quanto Donnarumma è il vice capitano della formazione di Pioli e quest’anno, come ieri sera, ha spesso indossato anche la fascia da capitano. Al contrario, invece, i tifosi hanno sostenuto i volti delusi e tristi, al termine della gara, dei vari Calabria, Saelemaekers e Mario Mandzukic. Quest’ultimo, però, sarebbe stato criticato da molti tifosi del Milan per la deludente prestazione ed il mancato apporto dal suo arrivo, nel mercato di gennaio, anche a causa di un infortunio.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social

Milan, le scuse non bastano: bufera social su Maldini

Milan, duri attacchi sul web a Paolo Maldini. Il dirigente rossonero, prima del match di ieri con il Sassuolo, si era scusato con i tifosi dichiarando di non sapere della Superleague

Pubblicato

il

Paolo Maldini, inserito nella top 11 di France Football della storia

Il Direttore Tecnico rossonero, che aveva detto di non sapere della Superleague, attaccato sui social

Non sono andate giù a molti tifosi, del Milan e non, le dichiarazioni del Direttore Tecnico dei rossoneri Paolo Maldini ieri pomeriggio, poco prima del fischio d’inizio della gara con il Sassuolo. L’ex terzino e capitano, oggi dirigente del club di Via Aldo Rossi, aveva infatti chiesto scusa a tutti i tifosi per il disastro Superleague, asserendo inoltre di non essere stato informato da Scaroni e Gazidis fino al comunicato ufficiale di lunedì notte in cui si accettava di partecipare. Così in molti, sui social, si sarebbero divisi: una metà non crederebbe alle dichiarazioni del dirigente del Milan, mentre l’altra metà lo avrebbe invitato a dimettersi in quanto non sapendo avrebbe dimostrato di avere poca importanza all’interno del club.

In molti avrebbero fatto anche facili ironie dopo le dichiarazioni di Maldini. Così, sul web, oggi si leggevano commenti del tipo: “So di non sapere, Maldini detto Socrate“, oppure: “Almeno Agnelli ci ha messo la faccia a differenza di altri, come Maldini e Zhang“. Altri commenti si sarebbero spinti anche oltre: “Non sapeva niente? Va beh, allora davvero imbarazzante, fuori da qualunque decisione e mi dispiace per lui che non conti nulla nella sua società, è lì giusto di facciata, altro che dirigente. Sapeva tutto? Allora ha usato la scusa per uscirne pulito“. Altri, ancora più diretti, avrebbero postato sulla querelle MaldiniMilan in Superleague: “O sei un bugiardo vergognoso o sei un dirigente che conta meno di zero“.

Continua a leggere

Social

Milan, Malika Ayane: “Donnarumma rinnova con noi!”

Milan, rinnovo Donnarumma: anche la cantante e tifosa rossonera Malika Ayane invita il giovane portiere a firmare il prolungamento del contratto

Pubblicato

il

Milan, Malika Ayane: "Donnarumma rinnova con noi!"

Milan, la tifosa rossonera Malika Ayane: “Donnarumma tifa Milan e spero resti con noi”

A tenere banco, ormai da diversi mesi in casa Milan, la situazione relativa al rinnovo di Gianluigi Donnarumma. Il portiere, infatti, è in scadenza di contratto a giugno con il club rossonero e, secondo voci vicine alle parti, sembrerebbe abbia rifiutato anche l’ultima offerta di rinnovo da ben 8 milioni di euro a stagione. Una situazione sempre più complicata, con diverse squadre pronte ad averlo in rosa, che avrebbe portato anche alcuni vip tifosi del Milan a chiedere al portiere di rinnovare. Tra queste anche la cantante, fresca di partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo, Malika Ayane. Quest’ultima, infatti, in un’intervista per presentare il suo ultimo album “Manifesto”, avrebbe parlato come riportato dalla Gazzetta dello Sport, anche della situazione contrattuale tra Donnarumma ed il Milan.

Donnarumma Milan
Milano 21/02/2021 – campionato di calcio serie A / Milan-Inter / foto Image Sport nella foto: Gianluigi Donnarumma

Questo il suo appello al portiere classe 1999, attualmente impegnato con la Nazionale di Roberto Mancini: “Spero tanto che Donnarumma possa restare al Milan. E’ sempre stato il mio idolo, è cresciuto con la maglia rossonera addosso. Sarebbe un dolore se dovesse andarsene proprio adesso che la squadra è ascesa e può tornare in Champions League. Che cosa gli direi per convincerlo a non cambiare maglia? Pensaci bene e…telefonami! Penso anche, e questo vale anche nella vita, che la cosa migliore per far restare una persona sia farla sentire libera. Lui è molto legato al Milan, penso saprà valutare bene quale scelta sia la migliore per il suo futuro“.

Continua a leggere

Social

Milan, l’ex portiere rossonero Amelia racconta Simon Kjaer

Pubblicato

il

Marco Amelia, Campione del Mondo 2006

Marco Amelia, ex portiere del Milan, ha parlato di Kjaer all’account Twitch del club rossonero. “Iceman, questo era il soprannome di Kjaer quando giocavo con lui a Palermo. Oltre a un grandissimo professionista e un grande difensore è una persona stupenda. Un ragazzo eccezionale e di un’educazione al di sopra della normalità. Quando entra in campo ha un grande carattere. E’ concreto. Si è ripreso alla grande e sono contento che lo stia facendo al Milan“.

Sempre sul canale Twitch è intervenuto Josè Altafini e ai microfoni del canale rossonero il quale ha parlato del suo passato nel Milan e ha detto : “Con il Milan starei tutta la vita, il primo amore non si scorda mai. Il Milan è straordinario. Ho fatto 4 gol all’Inter, alla Juventus e al Santos di Pelè, ho fatto tante reti e sono orgoglioso di tutte queste. La mia fortuna è stata vincere la Coppa Campioni contro l’Eusebio del Benfica, una gioia incredibile. I gol sono belli anche quando sono brutti. Le mie esultanze sono rimaste storiche soprattutto da telecronista. Il ‘Golazo’ è di origine sudamericana mentre ‘il Manuale del calcio’ è qualcosa che è nato in telecronaca”.

Continua a leggere

Social

Milan, senti Ganz: “Il mio arrivo con i rossoneri fu incredibile”

Pubblicato

il

Maurizio Ganz, allenatore del Milan Women

In casa Milan interviene l’ex attaccante rossonero, Maurizio Ganz, che è attualmente l’allenatore del club femminile rossonero con il quale sta facendo davvero tanto bene in campionato. Ecco le parole rilasciate dall’ex calciatore sul canale Twitch rossonero in occasione del 121° compleanno del club meneghino:

“Mi ricordo che il trasferimento al Milan è stato incredibile. Ero sul pullman dell’Inter e stavamo andando alla cena di Natale a casa di Moratti. Mi chiamò Ariedo Braida e mi disse di non andare e di firmare con il Milan. Scesi dal pullman e gli dissi che ci saremmo rivisti presto. Il presto è stato il derby 10 giorni dopo in Coppa Italia dove segnai un gol: fu qualcosa di incredibile. Il mio ricordo è soprattutto quello dello scudetto del 98-99. Una grandissima emozione. Ho dato un pezzettino del mio cuore a questo Milan e spero di poterlo dare ancora”.

Continua a leggere

Social

Milan, Scaroni: “Buon compleanno Milan, 121 anni di amore e fedeltà”

Pubblicato

il

Paolo Scaroni, Presidente del Milan

L’AC Milan oggi compie 121 anni. Giornata di auguri dunque per il club fondato il 16 dicembre del 1899 da Herbert Kilpin. A tal proposito il presidente del rossonero Paolo Scaroni ha lasciato un messaggio di auguri, riportato sul profilo Twitter del Milan, per il club per cui non è solo presidente ma anche tifoso “121 anni di storia, amore, passione, fedeltà, orgoglio e vittorie. E un futuro da scrivere e costruire insieme. Buon Compleanno al nostro Milan.

Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan
Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan

Milan, Maldini parla sul ruolo del terzino nel calcio di oggi

Il Dirigente Sportivo del Milan Paolo Maldini, è l’unico italiano eletto nel Dream Team Di France Football, ed ha così parlato al periodico francese di come sia cambiato il ruolo del terzino nel calcio di oggi “Durante la partita di addio di Pirlo di sue anni fa, ero con Fabio Paratici che mi ha confidato <<Anche se è stata un’amichevole ho capito una cosa. E’ stata una partita bloccata finché non sono entrati Cafù e Serginho e hanno fatto la differenza. Ora questi giocatori qua non ci sono più.>> E’ un ruolo che è cambiato molto. Alphonso Davies è diverso da Marcelo che è diverso da Theo Hernandez, che è diverso a sua volta da suo fratello Lucas”.

Inoltre Maldini aggiunge come la differenza sia nello stile “Dipende molto dallo stile di gioco, dalle esigenze […] Negli anni di Sacchi, siamo stati guidati da questa idea di gioco, il terzino doveva seguire certe indicazioni senza che le sue caratteristiche compromettessero di far passar l’uomo. Adesso, non possiamo essere chiusi e vedere il ruolo come lo si vedeva una volta, bisogna avere una certa flessibilità”.

Continua a leggere

Social

Milan, Gabbia interviene sui social: “Non vedo l’ora di tornare”

Pubblicato

il

Matteo Gabbia, difensore del Milan

Dopo l’infortunio subito nel corso della gara di domenica contro il Parma, Matteo Gabbia si è sottoposto ad degli esami specifici che hanno confermato la lesione distrattiva del legamento collaterale. Il difensore, che starà via per diverse partite, è intervenuto sui social rassicurando i tifosi e ringraziando per la vicinanza. Ecco cosa ha scritto Gabbia sul suo profilo Instagram“Grazie per i tanti messaggi che mi avete mandato. Fortunatamente è meno grave del previsto. Non vedo l’ora di tornare”.

Simon Kjaer, difensore del Milan
Simon Kjaer, difensore del Milan

Milan, un mese di stop per Gabbia

Dunque il difensore di Pioli resterà fuori dai campi di gioco almeno per un mese e dunque rientrando verso la metà di gennaio, quando il Milan sarà impegnato sul fronte calciomercato e potrà in quella occasione portare a Milanello proprio un nuovo difensore centrale da aggiungere alla retroguardia rossonera.

Continua a leggere

Social

Milan, le reazioni social al pareggio con il Parma

Pubblicato

il

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan, discute il rinnovo del contratto in scadenza nel 2021

Milan, il parere del portiere rossonero e dei compagni sui social

La partita Milan-Parma, terminata con un pareggio ieri sera, ha lasciato un pò di amaro al portiere del Milan Gigio Donnarumma, che sui suoi social network ha postato dopo la gara: “Ancora una volta abbiamo dimostrato che non molliamo mai. Ci abbiamo provato fino all’ultimo, ora testa alla prossima gara”.

Come Gigio Donnarumma, anche Theo Hernandez, autore di una doppietta con i ducali, si è espresso con queste parole: “Lotta e cuore. Siamo ancora imbattuti, perciò sempre AC Milan“. Un pensiero per questo pareggio è stato lasciato da un altro rossonero, il norvegese Jens Petter Hauge: “We never lose the faith”, cioè “Noi non perdiamo mai la fede”, riferendosi al gioco di squadra in campo, perciò #sempremilan.

Forum della Meritocrazia | Antonio Donnarumma, ennesimo schiaffo al merito

Milan, l’ottima prestazione dei rossoneri in Europa League

Il Milan, con il pareggio di ieri sera, è così riuscito a mantenere l’imbattibilità. La formazione di Pioli, con la sconfitta dell’Atletico Madrid nel Derby con il Real Madrid, è l’unica squadra nei campionati europei a non aver mai perso nel post lockdown. In Italia, invece, in questa stagione, solo la Juventus insieme ai rossoneri sono le due squadre ancora imbattute.

Punto con il Parma che è arrivato grazie alla splendida doppietta di Theo Hernandez. Come riferito dalla Gazzetta dello Sport, il difensore francese, arrivato a tre gol in campionato, ha visto il suo valore di mercato aumentare notevolmente: arrivato per 20 milioni la scorsa estate, ora ne vale circa il triplo. L’ultimo difensore a segnare una doppietta, inoltre, fu Alessandro Nesta, nel 2009, nella vittoria in rimonta sul Chievo.

Continua a leggere

Social

Milan, Theo Hernandez: “Andiamo per la vittoria”

Pubblicato

il

Theo Hernandez, terzino francese ex Real Madrid in forza al Milan @imagephotoagency

Dopo un inizio di stagione straripante, il terzino del Milan, Theo Hernandez, ha subito un momento di appannamento, che non ha però inciso sulle gare dei rossoneri. Nelle ultime partite, però Theo ha ripreso ha correre e far impazzire le difese avversarie, da vero top player qual’è. Il Milan questa sera ospiterà a San Siro il Parma, per provare a riallungare nuovamente sulle inseguitrici.

Inter, Napoli e Roma, hanno già vinto e la Juventus scenderà a breve in campo contro il Genoa. Theo Hernandez ha voluto dare una carica in più ai suoi compagni di squadra e anche a se stesso in vista del match delle 20.45, postando su twitter una sua foto con allegata la scritta: “Andiamo per la vittoria“.

Pierino Prati, ex attaccante del Milan scomparso qualche mese fa
Pierino Prati, ex attaccante del Milan scomparso qualche mese fa

Milan, i rossoneri ricordano Prati: oggi avrebbe compiuto 74 anni

Oggi Pierino Prati, grande ex del Milan, avrebbe compiuto 74 anni, i rossoneri hanno voluto ricordare il grande campione con un twitt sul proprio profilo: “Ricordiamo un grande campione che oggi avrebbe compiuto 74 anni: Pierino Prati“. Prati è scomparso lo scorso 22 giugno, dopo una lunga malattia. Con la maglia rossonera, Prati ha disputato 209 partite e segnato 102 gol.

Con il Milan, ha vinto un Campionato Italiano, due Coppe Italia, due Coppe delle Coppe, una Coppa dei Campioni e una Intercontinentale. A livello individuale, Prati è stato capocannoniere della Serie A, nella prima stagione in rossonero, 1967-68, con 15 reti. Con la maglia azzurra, è stato protagonista dell’Europeo vinto dall’Italia nel 1968 e della spedizione in Messico nel 1970 che portò ad un argento.

Continua a leggere

Social

Milan, Leao: “Usavo Ibrahimovic alla play e ora ci gioco insieme”

Pubblicato

il

Rafael Leao, attaccante del Milan @imagephotoagency

L’attaccante del Milan Rafael Leao, intervenuto ai microfono della CBS, parla del suo compagno di squadra Zlatan Ibrahimovic e del clima nello spogliatoio rossonero. Ibra? giocavo con il suo personaggio alla PlayStation 4 quando mi sono trasferito al Milan ed ora gioco e mi alleno con lui nella vita di tutti i giorni. Fuori dal campo gioca, scherza e si diverte ma in campo, è diverso” e aggiunge: Ibrahimovic è un’icona: se lo hai in squadra, puoi raggiungere grandi obiettivi”. Su come i rossoneri affrontano le gare invece l’attaccante afferma: Pioli ci ripete di non sentire la pressione ma soltanto di giocare la nostra partita e di divertirci. Quando sento questo è quello che faccio. Mi godo la partita”.

Inoltre Leao parla del rapporto con il suo compagno di squadra Hauge e del gol di quest’ultimo contro il Celtic. “Alla fine del primo tempo, quando eravamo negli spogliatoi, gli ho detto: “Fratello, continua così, vai uno contro uno e vedrai che farai gol”. E’ un mio compagno di squadra. Se lui aiuta la squadra, sta aiutando me. Quando la squadra non va bene, è difficile per i calciatori farsi notare”.

Milan, Zlatan Ibrahimovic perplesso @imagephotoagency
Milan, Zlatan Ibrahimovic perplesso @imagephotoagency

Milan, l’ex rossonero Suso: “Al Milan sono stati anni bellissimi

Suso, ex giocatore del Milan, veste attualmente la maglia del Siviglia e a goal.com parla dei suoi anni in rossonero. “Quando ho lasciato Liverpool ero stato operato da poco, i primi due mesi sono stati difficili. Poi in Italia è stato un periodo bellissimo, rispetto al Liverpool è più simile alla Spagna. Il calcio è più tattico, più lento e più organizzato ma sono stati cinque anni bellissimi. La chiamata del Siviglia? Io e la mia famiglia stavamo molto bene a Milano quando è arrivata questa opportunità. Diversi anni prima c’era già stata questa possibilità e stavolta non volevo perderla”.

Continua a leggere

Social

Milan, il ricordo di Paolo Rossi : Un dolce sorriso

Pubblicato

il

Paolo Rossi con la maglia della Nazionale italiana

Nella notte è venuto a mancare un’icona del calcio italiano, Paolo Rossi. Nato a Prato nel 1956, fece esultare tutta Italia con i suoi gol nel Mondiale di Spagna vinto nel 1982. Negli ultimi anni, “Pablito“, ex tra gli altri di Milan e Juventus, appariva alla Domenica Sportiva come ospite.

Paolo Rossi, 64 anni, è morto a causa di un male incurabile. Il Milan ha voluto lasciare il suo ricordo: “Ti abbiamo ammirato in maglia azzurra, ti abbiamo abbracciato in maglia rossonera, il nostro ricordo per sempre al fianco del tuo dolce sorriso, ciao Pablito“.

Continua a leggere

Di Tendenza

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.