Questo sito contribuisce all'audience de

Home Blog

Milan, è Rafael Leao la scommessa vinta dalla dirigenza

0

L’estate 2020, in casa Milan, potrebbe essere ricordata come la prima, dopo diversi anni, con una certa  stabilità. I rossoneri, infatti, hanno mantenuto gli stessi quadri dirigenziali e, soprattutto, lo stesso allenatore, vale a dire Stefano Pioli. All’interno della rosa, inoltre, tutti i big sono stati trattenuti e la squadra è stata ulteriormente migliorata dagli arrivi di Tonali, Brahim Diaz, Diogo Dalot e Kalulu.

A conti fatti, però, una sarebbe la vera scommessa vinta da Paolo Maldini e dal tecnico rossonero. Si tratta del giovane attaccante portoghese Rafael Leao. Arrivato lo scorso anno dal Lille per 40 milioni di euro circa, l’esterno rossonero dopo un inizio disastroso ha conquistato tutti nel post lockdown. E, anche in questa stagione, dopo essere guarito dal Covid-19, è stato decisivo per battere lo Spezia con la doppietta, ed ha giocato una partita splendida, con assist annesso per il secondo gol di Ibrahimovic, nel Derby di sabato scorso con l’Inter.

Rafael Leao, attaccante portoghese del Milan
Rafael Leao, attaccante portoghese del Milan

Milan, il difensore brasiliano Leo Duarte è guarito dal Covid-19

Nel frattempo, nella serata di ieri, tramite i propri canali ufficiali, il Milan ha annunciato la guarigione dal Covid-19 di Leo Duarte. Il difensore brasiliano, che torna così a disposizione di Stefano Pioli in vista dei prossimi impegni, ha avuto i due tamponi negativi dopo la malattia durata circa 20 giorni. A questo punto, in casa rossonera, restano i soli Matteo Gabbia ed il collaboratore del tecnico emiliano Daniele Bonera ancora positivi.

Hub Affiliations e Tip Affiliation: UFFICIALE la partnership

0

E’ stata ufficializzata oggi la partnership commerciale tra Hub Affiliations e Tip Affiliation. Il nuovo sodalizio potrà dunque rappresentare un vero e proprio valore aggiunto per gestione del traffico e sviluppo attraverso social network, Facebook Ads e operatività di marketing. Questo lavoro è già svolto ampiamente da Tipster Management, la prima agenzia di marketing dedicata ai Tipster.

Oltre al grande sviluppo ottenuto su diversi canali Seo, Sem, Widget e Programmatic, ora ci saranno numeri importanti anche tramite le piattaforme Social. L’accordo, inoltre, rispetterà le leggi determinate dall’attuale Decreto Dignità. Tip Affiliation è il partner numero uno in Italia, con la possibilità ora di arrivare anche nel mercato estero. Hub Affiliations, garantirà invece un apporto di strutture, professionisti di livello internazionale e capitali.

Francesco Maddalena, CEO Hub Affiliations
Francesco Maddalena, CEO Hub Affiliations

Partnership Hub Affiliations-Tip Affiliation, le parole del CEO Francesco Maddalena

Queste le parole del CEO di Hub Affiliations, Francesco Maddalena. “Siamo soddisfatti per questa collaborazione. Tip Affiliation è la principale società di Marketing specializzata nella gestione della clientela di maggiore qualità in materia di gaming e casinò online per l’Italia. E’ un onore per noi, siamo stati gli unici a raggiungere questo accordo. Grazie a noi, Tip Affiliations potrà operare nel nostro Paese ma anche all’estero. Con questo accordo possiamo raggiungere le prime posizioni nella classifica dedicata alle aziende che operano nel Social Media Marketing e gestione di profili professionali”.

Milan, 23 i convocati da Pioli per il Derby con l’Inter: Ibrahimovic c’è

0

Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha diramato in serata l’elenco dei convocati per la sfida con l’Inter. Il Derby di Milano si giocherà domani, sabato 17 ottobre, alle ore 18 a San Siro. L’allenatore dei rossoneri, per la sfida, ha deciso di portare 23 calciatori. Ancora assenti causa Covid-19 i difensori Matteo Gabbia ed il brasiliano Leo Duarte.

Non ce la fa a recuperare dall’infortunio il croato Ante Rebic, mentre sarà assente anche il difensore argentino Mateo Musacchio, ancora alle prese con un infortunio. Tornano tra i disponibili, invece, il capitano Alessio Romagnoli, il terzino destro Andrea Conti e, soprattutto, l’attaccante svedese Zlatan Ibrahimovic. Prima chiamata, invece, per l’ultimo arrivato, il difensore portoghese ex Manchester United, Diogo Dalot.

Zlatan Ibrahimovic festeggia il gol con la squadra @imagephotoagency
Zlatan Ibrahimovic festeggia il gol con la squadra @imagephotoagency

Milan, assente Rebic: prima chiamata stagionale per Romagnoli, Conti e Dalot

Ecco dunque l’elenco dei 23 convocati da Stefano Pioli per la gara di domani con l’Inter.
PORTIERI: A.Donnarumma, G.Donnarumma, Tatarusanu
DIFENSORI: Calabria, Conti, Dalot, Kalulu, Kalulu, Kjaer, Theo Hernandez.
CENTROCAMPISTI: Bennacer, Brahim Diaz, Calhanoglu, Castillejo, Kessiè, Krunic, Saelemaekers, Tonali.
ATTACCANTI: Colombo, Daniel Maldini, Ibrahimovic, Rafael Leao.

Milan, le sfide ruolo per ruolo nel Derby con l’Inter

0

Domani sera, a San Siro, andrà in scena il Derby tra Milan ed Inter, valido per la quarta giornata di Serie A. I due tecnici, Stefano Pioli ed Antonio Conte, sembrerebbero ormai aver scelto i due undici di partenza. Così andiamo ad analizzare, ruolo per ruolo, tutte le sfide che vedranno di fronte i ventidue calciatori che daranno il calcio d’inizio della sfida alle ore 18 di domani.

Nell’Inter sarà assente Sensi per squalifica, mentre Nainggolan, Gagliardini e Skriniar non hanno ancora recuperato dalla positività al Covid-19. Nei rossoneri, invece, assenti Gabbia e Duarte causa virus, mentre Conti e Musacchio sono ancora alle prese con i rispettivi infortuni. Torneranno a disposizione di Pioli, invece, Zlatan Ibrahimovic ed il capitano, Alessio Romagnoli.

Donnarumma e Handanovic, portieri di Milan e Inter
Donnarumma e Handanovic, portieri di Milan e Inter

VAI AL PRIMO DUELLO

Milan, Ancelotti: “Lavoro eccezionale di Pioli e Maldini. Ibra è Ibra”

0

L’ex allenatore e centrocampista del Milan, l’attuale allenatore dell’Everton Carlo Ancelotti, ha parlato alla Gazzetta dello Sport del Derby di domani sera tra i rossoneri e l’Inter di Antonio Conte. Ancelotti ha iniziato parlando dall’attuale allenatore rossonero, Stefano Pioli: “Il Milan sta bene, Pioli ha fatto un lavoro eccezionale negli ultimi sei mesi. Non ho mai avito dubbi su di lui, ha il curriculum che parla chiaro”.

Il tecnico emiliano ha poi parlato anche del Direttore Tecnico rossonero, l’ex compagno e giocatore Paolo Maldini: “Anche lui, come il tecnico, ha fatto un lavoro straordinario”. L’attuale tecnico delle Toffees, poi, ha voluto dire la sua anche su Zlatan Ibrahimovic. “Ibra è Ibra, quando trovi un giocatore come lui fai bingo. Motivazioni ed orgoglio sono le sue caratteristiche migliori, ma più in generale lo svedese è un signor calciatore”.

Paolo Maldini e Stefano Pioli
Paolo Maldini e Stefano Pioli, Direttore Tecnico e allenatore del Milan

Milan, Ancelotti sul Derby: “Da bambino tifavo Inter, poi il Milan è entrato nella mia vita”

Ancelotti, poi, ha annunciato anche per chi tiferà: “Da bambino ero innamorato dell’Inter di Helenio Herrera. Rimasi incantato da quella squadra, mi regalarono anche una maglia di Sandro Mazzola. Poi, però, il Milan ha segnato la mia esistenza, sia nella carriera da calciatore prima sia in quella da allenatore poi. I nerazzurri di oggi, però, si sono molto rafforzati e possono interrompere l’egemonia in campionato della Juventus“.

Calciomercato Milan, Maldini sfida la Juve per un giovane austriaco

Il calciomercato si è chiuso da poco, ma le trattative non vanno mai in vacanza, non solo giocatori affermati, ma anche giovani prospetti sono nel mirino del Milan. Il nome che è spuntato oggi è quello del giovane classe 2002 Sucic, sul quale c’è anche la Juventus. Sucic è l’ultimo prodotto del vivaio del Salisburgo da quale sono usciti giocatori importanti come Upamecano, Haaland, Mane, e Naby Keita tra i tanti.

Nella scorsa Youth League, Sucic ha segnato 6 goal e fornito 2 assist, con la maglia del Liefering(seconda squadra del Salisburgo) ha disputato 15 gare e segnato 4 goal servendo 5 assist. Sucic ha rinnovato da poco il suo contratto fino al giugno del 2024.

Sucic, centrocampista Salisburgo
Sucic, centrocampista Salisburgo

Calciomercato Milan, rossoneri su Sucic, un po’ Milinkovic un po’ Szoboszlai

L’ultimo obiettivo del Milan e di Maldini sul quale c’è anche la concorrenza della Juventus è Sucic, il centrocampista classe 2002, in patria è paragonato a Milinkovic Savic e Szoboszlai. Alto 180 cm, gioca prevalentemente da centrocampista centrale, Sucic è il profilo perfetto per il Milan di Pioli e potrebbe essere il perfetto completamento di una mediana composta da Kessie, Tonali e Bennacer, con Krunic che è un adattato.

Calciomercato Milan, Theo Hernandez nel mirino del Real Madrid

E’ arrivato nella sessione estiva di calciomercato del 2019 e subito ha conquistato i tifosi di casa Milan. Si tratta del ventitreenne francese, ex Real Madrid, Theo Hernandez. Il terzino sinistro, conquistato dal Direttore Tecnico rossonero Paolo Maldini, in un anno è riuscito già a diventare una delle colonne portanti della formazione allenata da Stefano Pioli.

Anche questa sua seconda stagione rossonera è iniziata alla grande, con il primo gol in campionato realizzato prima della sosta nel match contro lo Spezia. Per Theo Hernandez, però, sarebbero tornate a suonare le sirene di calciomercato. Il calciatore francese, infatti, sarebbe finito nel mirino della sua ex squadra, il Real Madrid.

Theo Hernandez, difensore del Milan
Theo Hernandez, difensore del Milan

Calciomercato Milan, Theo Hernandez valutato almeno 50 milioni di euro

Le merengues, infatti, a fine stagione potrebbero perdere il brasiliano Marcelo. L’esperto terzino verdeoro, tra le altre, sarebbe nel mirino anche di due italiane, vale a dire Inter e Juventus. Così, il tecnico del club spagnolo Zinedine Zidane, avrebbe chiesto al Presidente Florentino Perez di riportare a tutti i costi a vestire la camiseta blanca il terzino sinistro rossonero.

Lo scorso anno, la società di Via Aldo Rossi, aveva speso 20 milioni di euro per portare a Milano Theo Hernandez. Il Real Madrid starebbe preparando un’offerta intorno ai 50 milioni di euro, anche se da Casa Milan sembrerebbe che il giocatore sia incedibile. Nel frattempo, Paolo Maldini starebbe valutando una clamorosa ipotesi di scambio con l’Inter >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Maldini e Marotta pensano ad un clamoroso scambio di mercato

Il calciomercato è appena terminato, ma le trattative non dormono mai, e quella che potrebbe nascere a breve avrebbe del clamoroso. Secondo quanto riportato da Carlo Pellegatti infatti, Marotta e Maldini starebbero pensando ad uno scambio che avrebbe del clamoroso. Inter e Milan, infatti starebbero pensando di scambiare Calhanoglu e Eriksen, il turco ha infatti il contratto in scadenza, mentre il danese sembra fuori dai piani di Conte, e dalla Nazionale ha mandato un messaggio chiaro: “O gioco o vado via“. La trattativa è comunque al momento ancora una suggestione precisa il giornalista, ma chissà che visto il derby di sabato non si possa iniziare a parlare.

Hakan Calhanoglu, centrocampista del Milan
Hakan Calhanoglu, centrocampista del Milan

Calciomercato Milan, Calhanoglu rinnovo in bilico: futuro all’Inter?

La voce secondo la quale Inter e Milan starebbero pensando ad uno scambio tra Calhanoglu e Eriksen avrebbe del clamoroso, ma potrebbe essere una soluzione efficace per tutti. Il trequartista turco è in trattativa con i rossoneri per il rinnovo, le richieste del calciatore però sono troppo alte e il rischio di perderlo a 0 c’è. Eriksen invece fatica ad entrare nelle rotazioni di Conte e a trovare un posto da titolare, il suo contratto però a differenza di quello di Calhanoglu è ancora lungo. Tatticamente il Milan sarebbe la squadra perfetta per Eriksen, visto che Pioli gioca col trequartista.

Calhanoglu nell’Inter potrebbe invece giocare in quella posizione di falso trequartista, dove il danese non è riuscito ad imporsi. Le valutazioni dei due giocatori sono completamente diverse, Calhanoglu è valutato circa 23 milioni, visto il contratto a scadenza, Eriksen invece 60. La trattativa sembra quindi difficile, visto anche lo stipendio del danese, superiore ai 7 milioni. Lo scambio quindi difficilmente si potrà fare, ma nulla vieta di iniziare un discorso al derby. Intanto la trattativa per il rinnovo di Donnarumma potrebbe essere quasi conclusa >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, anche Daniele Bonera positivo al Coronavirus

0

L’ex difensore, oggi dirigente del Milan, Daniele Bonera, è risultato positivo dopo aver effettuato il tampone per il Coronavirus. Lo ha annunciato in un comunicato ufficiale la società rossonera questa mattina. Aumenta dunque il numero di contagiati, tra calciatori e staff, in vista dell’imminente Derby di sabato prossimo contro l’Inter. L’ex difensore, tra gli altri anche di Parma e Villareal, va ad aggiungersi a Leo Duarte, positivo ormai da 20 giorni. Bonera è a casa in buone condizioni, anche se ieri aveva accusato un leggero stato febbrile. Tutti negativi, invece, i tamponi effettuati ieri alla rosa rossonera, ad eccezione appunto anche del difensore centrale brasiliano.

Daniele Bonera, ex difensore del Milan
Daniele Bonera, ex difensore del Milan

Milan, a gennaio incontro con il Manchester United per Diogo Dalot

Intanto, come riferito da Tuttosport, i rossoneri hanno fissato per gennaio un primo incontro con il Manchester United. Oggetto di discussione il giovane difensore portoghese Diogo Dalot. Arrivato in prestito secco dai Red Devils in estate, infatti, le due dirigenze si incontreranno per un primo bilancio dell’esperienza in rossonero del calciatore e provare a cambiare magari i termini del trasferimento.

Calciomercato Milan, quattro difensori sul taccuino di Maldini a gennaio

Il Milan, nella prossima sessione invernale di calciomercato, potrebbe tornare alla ricerca di un difensore centrale. Il tecnico Stefano Pioli, infatti, vorrebbe un altro elemento per completare la rosa, che al momento comprende il capitano Alessio Romagnoli, Simon Kjaer e gli indisponibili Matteo Gabbia, Leo Duarte e Mateo Musacchio. Così, secondo quanto riferito da Tuttosport, Paolo Maldini e Frederic Massara, da Casa Milan, starebbero valutando 4 nomi in vista della prossima sessione invernale di calciomercato. Si tratterebbe dei calciatori della Fiorentina Nikola Milenkovic e German Pezzella, di Ozan Kabak dei tedeschi dello Schalke 04 e di Kristoffer Ajer del Celtic Glasgow.

Mohamed Simakan, difensore dello Strasburgo nel mirino del Milan
Mohamed Simakan, difensore dello Strasburgo nel mirino del Milan

Calciomercato Milan, Elliott era propenso ad alzare l’offerta per Simakan

I due calciatori della Fiorentina sono in scadenza nel 2022, ed entrambi sembrerebbero propensi a non rinnovare. Per il turco dei tedeschi ci sarebbero stati già forti contatti, vista la mancata conclusione della trattativa nelle ultime ore di mercato estivo. Per il calciatore degli scozzesi, invece, forse sarebbe il più economico ma anche l’ultima scelta. Sempre Tuttosport, inoltre, avrebbe lanciato un retroscena sul mancato acquisto di Simakan nelle ultime ore dell’ultima sessione di mercato.

Il fondo Elliott, infatti, aveva dato il suo benestare ad alzare l’offerta di 12 milioni più 3 di bonus, ma gli uomini mercato di Via Aldo Rossi hanno preferito rinunciare, rimandando ogni discorso a gennaio. Intanto, ci sarebbero novità molto importanti sul fronte rinnovo per il portiere rossonero, in scadenza a giugno, Gianluigi Donnarumma >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, l’ex capitano Montolivo: “Ho i rossoneri nel cuore, vinceremo il Derby”

0

Torna a parlare, dopo la fine turbolenta del suo rapporto con il Milan ed aver interrotto la carriera da calciatore, Riccardo Montolivo. L’ex capitano rossonero e della Fiorentina lo ha fatto concedendosi un’intervista alla Gazzetta dello Sport. “In una storia d’amore come quella che ho vissuto io con il Milan un anno di crisi può esserci. In me è rimasto però molto forte il senso di appartenenza a quella maglia e quei colori. Il Milan ce l’ho sempre nel cuore, diciamo che abbiamo passato la tradizionale crisi del settimo anno. Il Derby? Finisce 2 a 0 per noi, segnano Ibrahimovic e Calhanoglu. Il turco potrebbe essere l’uomo determinante della gara, insieme a Donnarumma che ormai è diventato quasi noioso con i suoi miracoli. Le stracittadine spesso le decidono i numeri dei fuoriclasse, ma anche se l’Inter ha una rosa migliore sono fiducioso”.

Riccardo Montolivo, ex centrocampista del Milan
Riccardo Montolivo, ex centrocampista del Milan

Milan, Montolivo: “Ho questa maglia tatuata nel cuore. Sono innamorato del gioco di Theo Hernandez”

Il trentacinquenne ex numero 18 del Milan, poi, ha parlato dell’attuale rosa rossonera e del tecnico Stefano Pioli. “La conferma del Mister è stato il vero colpo dell’estate rossonera. E’ un grande tecnico e la dirigenza ha fatto bene a tenerlo. Ibrahimovic è ancora decisivo, basta guardare il primo gol al Bologna. Anche a 39 anni è praticamente impossibile marcarlo. Chi mi fa impazzire, però, è Theo Hernandez, ha dei numeri davvero incredibili.

La politica dei giovani mi piace, ma bisogna dare tempo al club, soprattutto a Paolo Maldini. Tonali ha una grande pressione, ma è un ragazzo completo e di grandissima prospettiva. Mi dispiace per Bonaventura, secondo me con lui il club ha sbagliato. Penso di avere avuto sempre un comportamento impeccabile, ora voglio studiare e, magari partendo dalla gavetta, continuare a lavorare sul campo”.

Milan, Pioli respira: dopo Romagnoli vicino un altro rientro in difesa

0

Continua l’emergenza difesa per Stefano Pioli in casa Milan. Il tecnico rossonero, infatti, per il Derby contro l’Inter di sabato avrà a disposizione solo Simon Kjaer, reduce dalle fatiche con la Nazionale danese, ed il capitano Alessio Romagnoli. Quest’ultimo, tra l’altro, sarà al primo match dopo tre mesi a causa di un infortunio rimediato lo scorso campionato. Leo Duarte, infatti, è ancora positivo al Coronavirus, mentre la positività di Matteo Gabbia è stata riscontrata soltanto da pochi giorni. Resta in infermeria, invece, l’argentino Mateo Musacchio. Quest’ultimo, però, potrebbe presto tornare a disposizione del tecnico rossonero, in vista del primo tour de force tra campionato e coppe europee.

Mateo Musacchio, difensore centrale del Milan
Mateo Musacchio, difensore centrale del Milan

Milan, ad ottobre previsto il rientro di Mateo Musacchio in gruppo

Secondo quanto riferito da Tuttosport, infatti, l’ex Villareal avrebbe ormai recuperato dall’operazione alla caviglia sinistra. Musacchio negli ultimi giorni ha incominciato a correre e lavorare con il pallone. Così, nei prossimi giorni potrebbe esserci il completo rientro in gruppo. Se tutto proseguirà secondo la tabella di marcia, il difensore argentino dovrebbe essere a disposizione di Pioli a fine ottobre.

Calciomercato Milan, Maldini può chiudere il difensore per gennaio

Il Milan, nell’ultima sessione di calciomercato, non è riuscito ad assicurare un difensore centrale al tecnico Stefano Pioli. Paolo Maldini e Frederic Massara, uomini mercato del club rossonero, potrebbero così riprendere la ricerca a gennaio, visto inoltre che il settore, con le positività al Covid-19 di Duarte e Gabbia e Musacchio ancora infortunato, ha la coperta piuttosto corta. Da Via Aldo Rossi il nome in cima la lista sarebbe quello del serbo della Fiorentina Nikola Milenkovic, valutato intorno ai 30 milioni. L’alternativa sarebbe il capitano della viola, l’esperto argentino German Pezzella. A Casa Milan, però, continuerebbero a seguire anche le vicende riguardanti Nacho del Real Madrid.

Nacho, difensore Real Madrid
Nacho, difensore Real Madrid

Calciomercato Milan, Nacho può lasciare il Real Madrid a gennaio

Come riferito da todofichajes.com, infatti, il difensore spagnolo potrebbe lasciare le merengues alla riapertura della sessione invernale a gennaio. Zinedine Zidane, tecnico della camiseta blanca, gli preferirebbe infatti Dani Carvajal e l’ex Bayern Monaco Odriozola. I due, attualmente infortunati, hanno bloccato la cessione di Nacho in estate. Con il loro rientro, però, Florentino Perez potrebbe aprire al prestito del calciatore con i rossoneri che, visti i buoni rapporti con gli spagnoli, sarebbero in pole position.

Inter-Milan, non solo in campo: Il Derby si giocherà anche tra wags

0

Dopo la pausa per le Nazionali, sabato riprenderà il campionato. Tra i match clou, alle 18, ci sarà il Derby di Milano tra Inter e Milan a San Siro. Una gara che, salvo diverse disposizioni, vedrà l’accesso allo Stadio di soltanto mille persone. La formazione di Stefano Pioli arriva alla stracittadina numero 226 da capolista, a pari merito con l’Atalanta, dopo tre gare giocate. L’Inter, invece, è ad appena due punti di distanza, con il tecnico Antonio Conte che dovrà fare a meno di diversi calciatori, positivi al Covid-19. Milan che, invece, ha ritrovato dal virus Zlatan Ibrahimovic e vedrà il ritorno in campo anche del capitano, Alessio Romagnoli. La partita, però, non si giocherà soltanto in campo: sarà sfida anche sugli spalti, dove le splendide wags di ambo le squadre sono pronte a dare spettacolo a colpi di bikini, curve e fisici mozzafiato >>>VEDI TUTTE LE FOTO

Calciomercato Milan, si avvicina Milenkovic: c’è l’indizio

Il Milan ha chiuso l’ultima sessione estiva di calciomercato senza l’acquisto del difensore centrale richiesto dal tecnico Stefano Pioli. La dirigenza rossonera, però, sarebbe già al lavoro per rimediare al buco in rosa già nel mercato invernale a gennaio. La positività al Covid-19 di Matteo Gabbia, quella ancora in essere di Leo Duarte e l’infortunio di Mateo Musacchio, pronto al rientro ad inizio novembre, darebbe al momento al reparto di Pioli la disponibilità dei soli Simon Kjaer e Alessio Romagnoli, al rientro dopo tre mesi di stop. Così Paolo Maldini e Frederic Massara avrebbero intenzione di fare un investimento e tornare alla carica per Nikola Milenkovic della Fiorentina.

Rebic e Pezzella, giocatori di Milan e Fiorentina
Rebic e Pezzella, giocatori di Milan e Fiorentina

Calciomercato Milan, Milenkovic non vuole rinnovare il contratto in scadenza nel 2022

Secondo quanto riferito da La Repubblica, infatti, il giovane serbo non avrebbe intenzione di rinnovare il contratto con la viola, in scadenza il 30 giugno 2022. Così, per evitare di correre il rischio di perdere il difensore a parametro zero, la dirigenza gigliata potrebbe decidere di sacrificare il ventunenne già nella prossima sessione invernale di mercato. Commisso chiederebbe non meno di 40 milioni, ma il prezzo potrebbe scendere intorno ai 30 milioni di euro.

Sul Nazionale serbo, protagonista contro la Norvegia nella vittoriosa Semifinale Play Off per le qualificazioni all’Europeo del prossimo anno, ci sarebbe anche l’Inter. L’eventuale alternativa sarebbe sempre in casa Fiorentina, dove anche il capitano e Nazionale argentino German Pezzella ha il contratto in scadenza nel 2022 e non vorrebbe firmare il rinnovo. In questo caso si andrebbe però verso un prezzo del cartellino più basso, intorno ai 20 milioni di euro. Intanto, sul fronte dei rinnovi imminenti da discutere, da Casa Milan arriverebbero novità importanti sul contratto di Gigio Donnarumma, in scadenza al termine di questo campionato >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, sabato il derby: Ibra c’è, Rebic in forse

0

Sabato 17 alle 18 ci sarà il derby tra Milan e Inter, per Ibra, finalmente recuperato, sarà la gara del ritorno in campo. Dopo la doppia negatività al Covid-19, Ibra tornerà ad allenarsi oggi, con l’obiettivo di riscattare la sconfitta per 4-2 dell’ultima stracittadina. Lo svedese in questo avvio di stagione aveva disputato due gare, segnando 3 reti, una allo Shamrock Rovers e due al Bologna. Per il Milan sarà una gara fondamentale, e la presenza dello svedese è sicuramente una certezza, in vista di quella che può essere la seconda gara chiave della stagione, dopo il preliminare con il Rio Ave. Non solo Ibra, Pioli spera di recuperare anche Rebic, ma le possibilità per il croato di esserci sono ancora molto basse.

Ante Rebic, attaccante Milan
Ante Rebic, attaccante Milan

Milan, Rebic ci prova, a metà settimana il verdetto

Non solo Zlatan Ibrahimovic, la speranza del Milan e del tecnico Pioli è quella di recuperare per il derby, anche l’altro marcatore dell’ultima stracittadina, Ante Rebic. Il croato si è infortunato al braccio contro il Crotone, e in questo periodo ha svolto una terapia conservativa. Al momento non si sa ancora se riuscirà a esserci, solo a metà settimana infatti, i medici potrebbero dare l’ok a Pioli, per convocarlo e poi schierarlo in campo contro l’Inter.

Milan, il derby è la partita di Ibra

0

Sabato riprende il campionato del Milan, e lo fa con una partita mai banale: il derby di Milano. I rossoneri recupereranno Zlatan Ibrahimovic, lo svedese è fermo da prima della gara con il Bodo/Glimt, causa Covid-19 e rientrerà in campo proprio contro i nerazzurri. I rossoneri arrivano al derby da primi della classe, 3 vittorie in 3 partite, 7 goal fatti e 0 subiti, una partenza sprint della squadra di Pioli. L’Inter dopo aver battuto 4-3 la Fiorentina e 5-2 il Benevento, invece, ha lasciato due punti a Roma contro la Lazio, pareggiando 1-1. L’occasione quindi è davvero importante per i rossoneri, che in caso di vittoria andrebbero a +5 sui cugini.

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan

Milan, Ibra sfida l’Inter: le statistiche

Il Milan nel post-lockdown ha raccolto 19 risultati utili consecutivi, riuscendo anche a battere Roma, Lazio e Juventus, quella con l’Inter di sabato è quindi l’ennesima prova del 9 per verificare la maturità della giovane squadra di mister Pioli. A guidare il Milan torna Zlatan Ibrahimovic, che prima della positività al Covid-19 aveva collezionato 2 presenze e 3 goal in questa stagione. Quella di sabato è la quindicesima volta che Ibra incrocia l‘Inter, per lui in 14 precedenti sono arrivate 5 vittorie, 2 pari e 7 sconfitte. Ibra contro i nerazzurri ha segnato 7 goal di cui 5 in 5 gare con la maglia del Milan.

Milan, Gabbia e Plizzari possono tornare in Italia

0

Buone notizie per Gabbia e Plizzari, i due giocatori di proprietà del Milan, risultati positivi al Covid-19, possono infatti tornare in Italia dall’Islanda, dove avrebbero dovuto giocare con l’Under 21. La notizia arriva direttamente da Sportmediaset.it che rivela che i due giocatori torneranno in Italia, dove atterreranno a Malpensa, su un volo messo in sicurezza insieme al medico della squadra. Gabbia e Plizzari dovranno poi andare in quarantena, dove dovranno stare fino a quando non torneranno ad essere negativi al virus. Il Milan quindi resta solo con due difensori centrali, viste le assenze di Duarte e Musacchio ancora infortunato. Plizzari invece è al momento in prestito in Serie B.

Mateo Musacchio, difensore centrale del Milan
Mateo Musacchio, difensore centrale del Milan

Milan, Gabbia positivo al Covid, rientra Romagnoli e a breve Musacchio

La Nazionale Under 21 ha portato una nuova positività al Covid in casa Milan, dopo Duarte, ancora positivo e Ibra guarito da poco, ora è positivo Gabbia che salterà così il Derby. La buona notizia in casa Milan è però il rientro di capitan Romagnoli che verrà affiancato a Kjaer. Per metà mese è previsto anche il rientro di Mateo Musacchio, difensore argentino assente da Febbraio.

Milan, Musacchio: a breve il rientro in campo

0

Dopo la positività al Covid di Gabbia, la situazione della difesa del Milan è sempre più in emergenza, a disposizione di Pioli sono infatti rimasti solo Kjaer e il rientrante Romagnoli. La prima soluzione in difesa, per Pioli, è quindi al momento Kessie da adattato. Secondo quanto riporta Tuttosport, arrivano però buone notizie per Pioli, Musacchio è infatti vicino al rientro dal grave infortunio alla caviglia avuto qualche mese fa. Il difensore ex Villareal ha giocato per l’ultima volta contro la Fiorentina il 22/02/2020, quando entrò a 16 minuti da termine. L’ultima gara da titolare, e giocata interamente, è invece quella della 2/02/2020 contro l’Hellas Verona.

Mateo Musacchio, difensore argentino in scadenza con il Milan
Mateo Musacchio, difensore argentino in scadenza con il Milan

Milan, Musacchio vicino al ritorno in campo: le gerarchie

A breve in casa Milan è previsto il rientro in campo di Mateo Musacchio, il difensore rossonero è assente da febbraio, quando entrò contro la Fiorentina. Nella scorsa stagione Musacchio aveva iniziato da titolare, al fianco di Romagnoli, e fino all’infortunio solo in 3 casi aveva giocato meno di 90 minuti. Nei mesi post-lockdown però la coppia RomagnoliKjaer ha dato certezze e solidità. Difficilmente quindi Musacchio tornerà subito titolare, ma dovrà giocarsela con il danese per il posto affianco a capitan Romagnoli.

Calciomercato Milan, deciso il futuro di Mateo Musacchio

Tra i vari contratti che scadranno in casa Milan il prossimo 30 giugno 2021, ci sarà anche quello di Mateo Musacchio. I rossoneri, che non sono riusciti ad acquistare un difensore centrale in questa sessione estiva di calciomercato, avrebbero preso una decisione sull’esperto argentino, ex Villareal. Il contratto di Musacchio, secondo quanto riferito da alcuni media spagnoli, non sarà infatti rinnovato dalla dirigenza rossonera la prossima estate. Il difensore cresciuto nel River Plate è al momento alle prese con un infortunio, ed il suo rientro sarebbe previsto non prima della metà di novembre, dopo avere iniziato la preparazione da circa 15 giorni.

Mateo Musacchio, difensore argentino in scadenza con il Milan
Mateo Musacchio, difensore argentino in scadenza con il Milan

Calciomercato Milan, Musacchio pronto al rientro dopo l’infortunio

Il trentenne Nazionale argentino, nato a Rosario, è arrivato al Milan nell’estate del 2017 dal Villareal per circa 18 milioni di euro. Il suo percorso, in rossonero, lo ha visto spesso vittima di prestazioni altalenanti ma anche di diversi infortuni. Per lui, nelle prime quattro stagioni con la maglia del Milan, 73 gare disputate con soltanto due reti messe a segno (una in Europa League ed una in un Derby contro l’Inter). Nel frattempo, nelle questioni più spinose sul fronte rinnovi, sembrerebbe vicina ad una soluzione la questione relativa a Gigio Donnarumma >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Maldini pronto a tre colpi da sogno a gennaio

Il Milan ha chiuso la sessione estiva di calciomercato senza un difensore centrale nè un vice Ibrahimovic. I rossoneri, però, potrebbero ricorrere ad alcuni acquisti per rinforzare la rosa del tecnico Stefano Pioli nel vicino mercato invernale. Secondo quanto riferito dal Corriere dello Sport, infatti, il Direttore Tecnico Paolo Maldini ed il Direttore Sportivo Frederic Massara, starebbero già muovendo i primi passi verso due grandi colpi. I dirigenti rossoneri, avrebbero messo nel mirino un difensore ed un esterno d’attacco. Il primo porterebbe al nome di Nacho Fernandez, spagnolo del Real Madrid, trattenuto dal tecnico Zidane per gli infortuni di Carvajal e Odriozola che potrebbe però partire a gennaio. L’altro, invece, sarebbe Florian Thauvin. Il francese, infatti, è in scadenza di contratto con il Marsiglia: così, il club francese, invece di perdere il talentuoso calciatore a giugno a parametro zero, potrebbero cederlo nella sessione invernale ad un prezzo di saldo.

Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan
Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan

Calciomercato Milan, a gennaio si potrebbe tornare a cercare anche un vice Ibrahimovic

Milan che, nel prossimo calciomercato invernale, potrebbe decidere di tornare alla ricerca anche di un attaccante che possa far rifiatare di tanto in tanto Zlatan Ibrahimovic. Il nome che circolerebbe in Via Aldo Rossi sarebbe sempre quello del serbo del Real Madrid Luka Jovic. L’ex Eintracht Francoforte sarebbe già stato molto vicino al prestito ai rossoneri questa estate.

Calciomercato Milan, Donnarumma vicino al rinnovo: presto la fumata bianca

Chiusa la sessione estiva di calciomercato, in casa Milan si penserà ai rinnovi nel prossimo mese di ottobre. Su tutte, da risolvere, ci saranno le questioni relative a Gianluigi Donnarumma, Hakan Calhanoglu e Alessio Romagnoli. Nonostante le problematiche iniziali, il turco ed il capitano dovrebbero estendere il loro contratto. Situazione più difficile, invece, quella del ventunenne portiere rossonero. Secondo quanto riferito dal Corriere della Sera, nei prossimi giorni dovrebbe esserci un vertice con Mino Raiola. Da Casa Milan, però, sarebbero abbastanza fiduciosi su una veloce chiusura della trattativa. Paolo Maldini, infatti, sarebbe disposto ad offrire 8 milioni di euro più bonus, una cifra dunque molto vicina ai 10 milioni di euro richiesti dall’estremo difensore rossonero.

Antonio e Gianluigi Donnarumma, portieri del Milan
Antonio e Gianluigi Donnarumma, portieri del Milan

Calciomercato Milan, per l’intesa manca da decidere la clausola di Donnarumma

Le parti, però, si troveranno nuovamente a discutere sulla clausola. Raiola, infatti, la vorrebbe non superiore ai 30 milioni di euro. Il Milan, invece, vorrebbe evitare l’inserimento della clausola. In caso contrario, invece, i rossoneri la vorrebbero non inferiore ai 50 milioni di euro. Donnarumma, dal canto suo, dovrebbe firmare quindi un nuovo contratto con scadenza il 30 giugno 2025.

Milan, Ibrahimovic è tornato: Covid sconfitto, l’annuncio sui social

L’attaccante trentanovenne del Milan Zlatan Ibrahimovic ha ufficialmente sconfitto il Covid-19. Lo svedese, come sua consuetudine, ha dato l’annuncio tramite i propri profili social. “Sei guarito! Autorità sanitarie avvertite, la quarantena è finita. Puoi uscire! #fuckcovid19 #godiscomingforyou“. L’ex attaccante, tra le altre, di Inter e Juventus, era risultato positivo alla vigilia della sfida con i norvegesi del Bodo Glimt, in Europa League, 16 giorni fa. A questo punto, anche se dovrà aspettare il secondo tampone negativo, Pioli può sorridere: Ibrahimovic, infatti, con molta probabilità potrà scendere in campo nel Derby contro l’Inter del prossimo fine settimana. Rossoneri che, però, oggi devono registrare un nuovo positivo.

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan

Milan, il difensore Matteo Gabbia e l’ex rossonero Plizzari positivi al Covid-19

Si tratta del difensore rossonero Matteo Gabbia. Il giovane milanista, infatti, è stato positivo ad un controllo a poche ore dalla sfida dell’Under 21 con i pari età della Scozia. La gara è stata poi rinviata,con la positività di un altro azzurrino. Anche in questo caso si tratta di un calciatore di proprietà del Milan, che sta però giocando in prestito in Serie B. Si tratta dell’estremo difensore della Reggina Alessandro Plizzari.

Milan, Matteo Salvini: “Tanti ottimi giovani attorno all’esperto Ibrahimovic”

Intercettato in esclusiva da FootballNews24, il capo politico della Lega e grande tifoso del Milan, Matteo Salvini, ha parlato del club rossonero. Presente al Ristorante all’Antica Segheria, tra i più rinomati di Carisolo, in provincia di Trento, questi avrebbe dichiarato: “Difficilmente la squadra al momento potrà già lottare per lo Scudetto. Quest’anno, però, penso che abbiamo la rosa più dignitosa degli ultimi 10 anni. Ibrahimovic positivo al Covid-19? Nella rosa ci sono tanti ottimi ragazzi, per cui in questo momento lo svedese può anche dedicarsi alla guarigione”. Salvini, per la prima volta dopo diverso tempo in cui è stato critico verso il Milan, sembra dunque finalmente apprezzare la rosa costruita da Paolo Maldini e Frederic Massara dopo la sessione estiva di calciomercato, appena terminata.

Matteo Salvini a San Siro a seguire il Milan
Matteo Salvini a San Siro a seguire il Milan

Milan, intanto Ibrahimovic e Duarte ancora positivi al Covid-19

Nel frattempo, mentre oggi la squadra ha ripreso gli allenamenti ritrovando capitan Romagnoli, sono stati resi noti anche i risultati dei nuovi tamponi. Come comunicato dal club rossonero, però, dopo quindici giorni risultano ancora positivi il difensore brasiliano Leo Duarte e, soprattutto, proprio l’esperto attaccante svedese Zlatan Ibrahimovic. Ci sarebbe comunque ottimismo per avere i due calciatori a disposizione per il Derby con l’Inter della prossima settimana.

Sondaggio France Football: miglior difensore centrale, c’è Baresi per il Milan

0

France Football ha istituito un sondaggio per votare il miglior undici di tutti i tempi. Tra i candidati, per quanto riguarda il ruolo di difensore centrale, c’è anche l’ex capitano e bandiera del Milan, Franco Baresi. Con lui in nomination altri mostri sacri come Beckenbauer, Passarella, Koeman, Sammer. Presente anche un altro ex rossonero, vale a dire il francese Marcel Desailly. E’ possibile votare l’ex numero 6 del Milan andando sul sito di France Football. Baresi ha vestito la maglia rossonera dal 1977 al 1997, giocando oltre 600 gare e vincendo diversi Scudetti a livello nazionale e Champions League a livello internazionale. E’ stato anche il capitano della Nazionale al Mondiale negli Usa del 1994, persi in finale con il Brasile, con Baresi che nell’occasione sbagliò anche un calcio di rigore.

Paolo Maldini e Stefano Pioli
Paolo Maldini e Stefano Pioli, Direttore Tecnico e allenatore del Milan

Milan, Filippo Galli: “Anche senza centrale resta un mercato di livello”

Intanto, un altro ex difensore del Milan, Filippo Galli, ha voluto parlare della campagna acquisti rossonera, chiusa ieri senza l’arrivo di un centrale per il tecnico Stefano Pioli. A Radio Sportiva, l’ex dirigente del settore giovanile rossonero, ha promosso le mosse di Maldini e Massara, dicendo che a suo modo di vedere la società avrebbe agito nel modo migliore.

Milan, Theo Hernandez festeggia il compleanno con polemica

0

Il terzino sinistro francese del Milan, Theo Hernandez, festeggia oggi i suoi 23 anni. Arrivato lo scorso anno dal Real Madrid per circa 20 milioni di euro, il giovane calciatore si è subito imposto con la maglia rossonera. Lo scorso anno ha messo a segno 7 reti in campionato con diversi assist e, in questa stagione, ha trovato la prima rete nell’ultimo turno con lo Spezia. Il suo valore è schizzato alle stelle e le aspettative sono già per uno scontro tra due grandi terzini nel prossimo Derby con l’Inter, visto che sulla sua fascia agirà l’ex compagno in merengues ed ex Borussia Dortmund Hakimi. Il calciatore, inoltre, viene considerato uno dei senatori nello spogliatoio rossonero.

Theo Hernandez, terzino sinistro del Milan
Theo Hernandez, terzino sinistro del Milan

Milan, Theo Hernandez sulla mancata convocazione con la Francia: “Io non lo capisco, voi?”

Theo Hernandez, però, ha voluto aprire una piccola polemica nel giorno del suo compleanno. Indirettamente lo ha fatto con il Commissario Tecnico della Nazionale, Didier Deschamps. In un post sul social network Instagram, infatti, si vede il terzino sinistro in maglia rossonera con le braccia allargate, e ad accompagnare l’immagine il post: “Io non lo capisco, e voi? FR“.

 

View this post on Instagram

 

Yo no lo entiendo y tú ??🤷‍♂️🤷‍♂️🇫🇷

A post shared by T H E O H E R N Á N D E Z (@theo3hernandez) on

Milan, Gazidis: “Ecco come torneremo al successo”

0

L’amministratore delegato del Milan, Gazidis, ha parlato alla rubrica economica inglese Leaders in sport, spiegando i 4 punti tramite i quali il Milan tornerà al successoEcco i quattro punti: “Come primo punto dico il calcio giocato. Dobbiamo avere una strategia che tenga sotto controllo i nostri conti, migliorando allo stesso tempo le nostre prestazioni in campo, attraverso l’utilizzo di data analyst, lo scouting e attraverso le nostre risorse, come Paolo Maldini. Inoltre, abbiamo bisogno di un calcio verticale e dotato di giocatori giovani e forti tecnicamente. Si dice che il campionato italiano sia per vecchi, ma noi abbiamo una squadra con un’età media molto bassa e con un leader vecchio come Ibrahimovic” Ha poi illustrato il secondo punto: “Il secondo pilastro è lo stadio. In Italia sono necessari e qui a Milano abbiamo l’opportunità straordinaria di costruire il miglior stadio del mondo“.

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan
Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan

Milan, ecco il terzo il quarto punto

L’amministratore delegato del Milan ha poi illustrato terzo e quarto punto: “C’è molto da fare sul lato digitale: nuove app, nuovi eventi, come quello organizzato durante il lockdown con Rocnation, tour digitali e nuovi sponsor, molti dei quali si stanno unendo al nostro progetto“. Ecco poi il quarto e ultimo punto: “I tempi di crisi possono produrre cambiamenti e noi vogliamo essere al centro del panorama calcistico e delle discussioni in tutti gli ambiti: con la UEFA, con la FIFA e con la Federazione qui in Italia. Questi quattro pilastri ci aiuteranno ad essere più forti e più competitivi a livello internazionale“.

Calciomercato Milan, il mercato non finisce mai: ora i rinnovi

Il mercato non finisce mai, si perché se ieri ha chiuso il calciomercato da oggi il Milan si deve concentrare sui rinnovi contrattuali, e ce ne sono due che scottano particolarmente. Il primo, quello che già da mesi spaventa i tifosi rossoneri è quello di Gigio Donnarumma, in scadenza Giugno 2021, e che ha portato, tramite Raiola richieste altissime alla società. Per il portiere classe 1999 si era parlato di cifre anche superiori a quelle percepite da Ibra, circa 9 milioni di euro, vista anche la concorrenza della Juventus, che vorrebbe puntare su Gigio per il futuro. Non solo Donnarumma però un altro pezzo da 90 è in scadenza, per lui però la trattativa sembra più semplice.

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan
Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan

Calciomercato Milan, non solo Gigio si tratta anche per rinnovare Calhanoglu

Non solo Donnarumma, in Casa Milan si sta lavorando anche per un altro importante rinnovo, quello di Hakan Calhanoglu, anche il turco infatti è in scadenza a fine campionato. La situazione intorno a questo rinnovo è però diversa, le richieste di Calha sono diverse rispetto a quelle fatte da Raiola per il numero uno della Nazionale, il Milan si deve però sbrigare, diversi club esteri si sono già infatti interessati al turco e nei prossimi mesi potrebbero fare un tentativo. Intanto i rossoneri avevano raggiunto un accordo per un difensore centrale, ma tutto è saltato quasi alle firme >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, retroscena per la difesa dell’ultimo giorno di calciomercato

Nella giornata di ieri, il Milan si è dedicato a cercare di portare in rossonero un nuovo difensore centrale, e a sistemare alcune uscite, come Laxlat. Uno dei difensori cercati è stato Mohamed Simakan, difensore classe 2000′ dello Strasburgo. Maldini aveva trovato l’accordo con il giovane difensore centrale, senza però trovare quello con la società, i rossoneri offrivano 17 milioni, contro i 20 richiesti. Prima di Simakan, il Milan aveva cercato anche Kabak, difensore dello Schalke 04, il procuratore del difensore ha però detto che la trattativa è saltata per il troppo poco tempo, ha però ammesso che in futuro le strade di Kabak e dei rossoneri potrebbero incontrarsi, essendo il classe 2000′ affascinato dal progetto Milan.

Ozan Kabak, difensore dello Schalke 04 vicino al Milan in queste ultime ore di calciomercato
Ozan Kabak, difensore dello Schalke 04 vicino al Milan in queste ultime ore di calciomercato

Calciomercato Milan, ieri fatto un ultimo tentativo anche per Pezzella

Non solo Rudiger, Kabak e Simakan, il Milan ieri ha provato anche a portare in rossonero il difensore della Fiorentina German Pezzella, per il quale in settimana, il procuratore dell’argentino, aveva ammesso che i rossoneri avessero già provato l’affondo un paio di settimane fa, ricevendo però un secco no dai dirigenti viola. Il Milan quindi ha provato fino all’ultimo a trovare il profilo giusto per Pioli, senza però riuscirci. Maldini non si arrenderà e a Gennaio riprenderà la caccia, ripartendo probabilmente dal nome di Kabak, per il quale il procuratore non ha chiuso. Intanto, ieri, il Milan è stato davvero vicino ad acquistare un difensore, con la trattativa che è saltata solo all’ultimo >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, per la difesa si punta Kabak a gennaio

Il Milan ha chiuso la sessione di calciomercato estiva senza l’atteso difensore centrale. Stefano Pioli, dunque, dovrà continuare con Matteo Gabbia e Simon Kjaer, in attesa degli infortunati. Tra questi, il primo a rientrare, dovrebbe essere il capitano Alessio Romagnoli, forse già disponibile per il Derby dopo la sosta. Per Duarte si attendono invece i due tamponi negativi al Covid-19, mentre Musacchio dovrebbe tornare a metà Novembre. Intanto, Maldini e Massara, come riferito dalla Gazzetta dello Sport, avrebbero individuato il nome giusto per gennaio. Si tratterebbe del turco dello Schalke 04 Ozan Kabak. Nelle ultime ore di mercato non c’è stato l’accordo per il centrale con i tedeschi, ma da Via Aldo Rossi sarebbero già pronti a rilanciare con un’offerta da 15 milioni di euro per la sessione invernale.

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol al Bologna @imagephotoagency
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol al Bologna @imagephotoagency

Calciomercato Milan, Ibrahimovic ancora positivo ma vede il Derby: anche Rebic potrebbe giocare con i nerazzurri

Intanto due buone notizie arrivano per Stefano Pioli. Ante Rebic, infatti, dopo l’infortunio nel match contro il Crotone potrebbe rientrare per il Derby del 17 ottobre contro l’Inter. La stracittadina potrebbe vedere in campo anche l’attaccante svedese, ed ex della gara, Zlatan Ibrahimovic. Il trentanovenne, come rivelato dalla Gazzetta dello Sport, è ancora positivo al Covid-19.

Ma, essendo asintomatico e dovendo sottoporsi ancora ad alcuni tamponi prima della gara, ci sarebbe grande ottimismo in casa rossonera per un suo impiego, visti anche gli allenamenti quotidiani che il rossonero svolge nella sua abitazione per mantenere lo stato di forma. Intanto, ieri, la dirigenza del Milan è stata molto vicina al chiudere la trattativa per un difensore, con l’affare saltato proprio all’ultimo >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, finalmente acquisti sensati e mirati con Maldini e Gazidis

Non è arrivato il difensore centrale nè il vice Ibrahimovic, ma in casa Milan dovrebbe certamente esserci soddisfazione per questa sessione estiva di calciomercato. I rossoneri, infatti, hanno piazzato sicuramente il grande colpo, con l’arrivo dal Brescia del centrocampista Sandro Tonali, strappato alla concorrenza dell’Inter. Anche la formula, con cui è stato prelevato il classe 2000, non dovrebbe pesare molto sul bilancio ancora in rosso, ma in miglioramento, delle casse rossonere. Due i calciatori arrivati in prestito: Brahim Diaz, trequartista del Real Madrid, e Diogo Dalot, difensore che può giocare sia come terzino sia come centrale, arrivato dal Manchester United. Due calciatori di ventuno anni, che la società rossonera vuole mettere alla prova, prima magari di riscutere i termini con i due club di appartenenza. Grande curiosità, invece, per Jens Petter Hauge. Il giovane esterno norvegese, infatti, è arrivato dopo aver impressionato la dirigenza rossonera nel match tra Milan e Bodo Glimt nel secondo turno eliminatorio di Europa League ed arrivato per soli 4 milioni di euro.

Sandro Tonali, centrocampista arrivato nell'ultima sessione di calciomercato al Milan
Sandro Tonali, centrocampista arrivato nell’ultima sessione di calciomercato al Milan

Calciomercato Milan, vince l’armonia: esperienza per Maldini e gioventù per Gazidis

Il colpo più importante, probabilmente, è stata però la conferma di Zlatan Ibrahimovic. Il rinnovo dello svedese, infatti, era fondamentale, in quanto l’ex Psg non è fondamentale solo in campo, ma anche fuori, per permettere la crescita della rosa molto giovane a disposizione del tecnico Stefano Pioli. E’ arrivato a parametro zero dal Lione anche Pierre Kalulu, un terzino che Rudi Garcia avrebbe voluto ancora con sè in Francia e che avrebbe potuto avere abbastanza spazio nell’arco della nuova stagione. Come vice Donnarumma, è arrivato l’ex Fiorentina e Nazionale rumena Ciprian Tatarusanu.

L’età media della rosa è scesa ulteriormente, ma la qualità ed il giusto mix tra esperienza e gioventù sembrerebbero aver alzato il livello tecnico della squadra. Il Milan potrebbe diventare la nuova Ajax d’Europa, soprattutto dopo i risultati ed il gioco messi in mostra nel post lockdown. Molto importante per i rossoneri anche il riscatto di Ivan Rebic dall’Eintracht Francoforte. Ora, l’obiettivo dei prossimi tre mesi di Paolo Maldini, Frederic Massara ed Ivan Gazidis, dovrà essere il necessario ma difficile rinnovo del portiere rossonero, Gianluigi Donnarumma. I tre, nel frattempo, hanno finalmente mostrato piena sintonia, insieme al tecnico rossonero Stefano Pioli, per le scelte sul mercato del club.

Lucas Paquetà, centrocampista del Milan
Lucas Paquetà, centrocampista del Milan

Calciomercato Milan, via tutti i giocatori del vecchio corso

Anche dal punto di vista delle cessioni, in casa Milan, si è lavorato molto bene durante la sessione estiva di calciomercato. Pepe Reina è andato via a parametro zero per accasarsi alla Lazio, liberando comunque il club da un ingaggio pesante. Diego Laxalt è passato nelle ultime ore in prestito al Celtic Glasgow, mentre Ricardo Rodriguez si è accasato al Torino. Sono andati via, in scadenza di contratto, anche ingaggi pesanti come quello del centrocampista ex Lazio Lucas Biglia e del centrocampista, passato alla Fiorentina, Giacomo Bonaventura. Via tutti quelli delle ultime sfortunate gestioni del club rossonero, dunque.

Tra questi anche Paquetà e Suso. Il primo, infatti, è passato per circa 20 milioni di euro al Lione, evitando al club di Via Aldo Rossi una minusvalenza e di tenere in rosa un giocatore non utile al tecnico Stefano Pioli. Lo spagnolo, invece, è stato riscattato dopo il prestito a gennaio dal Siviglia per circa 25 milioni di euro. Il Milan, inoltre, ha ceduto anche il portoghese Andrè Silva, passato ai tedeschi dell’Eintracht Francoforte. Nel frattempo, i rossoneri hanno provato fino all’ultimo a prendere un difensore >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan Women, sotto 0-1 con la Juventus all’intervallo

0

Dopo i primi quarantacinque minuti il Milan Women è sotto 1-0 in casa con la Juventus, le rossonere erano partite bene, ma dopo il vantaggio bianconero, la Juventus ha preso la gara in mano e controllato il gioco. La svolta è arrivata al minuto 12′, Conc stende in area Cernoia, rigore per la Juve, dal dischetto Girelli non sbaglia e segna il primo goal in carriera al Milan. Nella ripresa le rossonere dovranno riprendere dall’avvio di gara e dagli ultimi minuti del primo tempo dove hanno cercato una reazione, trovare subito la rete sarebbe molto importante per poi provare a portare l’assalto alle bianconere e cercare di portare a casa i 3 punti.

Valentina Giacinti, attaccante del Milan Femminile
Valentina Giacinti, attaccante del Milan Femminile

Milan Women, l’undici rossonero

E’ da poco terminato il primo tempo tra Milan e Juventus, ecco l’undici che ha schierato mister Maurizio Ganz.

Milan(4-3-3): Korenciova; Bergamaschi, Fusetti, Agard, Tucceri; Mauri, Jane, Conc; Grimshaw, Giacinti, Dowie. Allenatore: Maurizio Ganz.

Calciomercato Milan, nè Rudiger nè Kabak: ecco il nuovo difensore

Il Milan, in queste ultime ore di sessione estiva di calciomercato, darà l’assalto ad un difensore. Ieri, la dirigenza di Casa Milan, aveva praticamente chiuso sia per Antonio Rudiger in prestito dal Chelsea ed era molto vicina per Ozan Kabak dello Schalke 04. Con il passare delle ore, però, le due trattative sembrerebbero essersi complicate. Così Paolo Maldini e Frederic Massara avrebbero deciso di cambiare improvvisamente obiettivo, ritornando su un calciatore già seguito ad inizio estate. Come riferito da RMC Sport, infatti, il club di Via Aldo Rossi avrebbe trovato in Francia il nuovo difensore da affidare al tecnico rossonero Stefano Pioli.

Mohamed Simakan, obiettivo di calciomercato per la difesa del Milan
Mohamed Simakan, obiettivo di calciomercato per la difesa del Milan

Calciomercato Milan, pronto ad arrivare il giovane Simakan

Si tratterebbe del difensore classe 2000, in forza allo Strasburgo, Mohamed Simakan. Il giovane francese, oltre a poter giocare da difensore centrale, potrebbe essere utilizzato anche come terzino destro. I rossoneri starebbero facendo una vera corsa contro il tempo per ingaggiare il calciatore, cercando di limare gli ultimi dettagli economici con il club francese, dopo aver raggiunto già da tempo un’intesa con il difensore.

Calciomercato Milan, Rudiger dice si: si tratta il prestito con il Chelsea

Il Milan avrebbe individuato nel giovane turco Kabak il rinforzo giusto per la difesa di Stefano Pioli in queste ultime ore di calciomercato. I rossoneri avrebbero fatto un’offerta importante allo Schalke 04 e sarebbero in attesa di una risposta da parte del club tedesco. Ma il tempo stringe, così da Via Aldo Rossi starebbero tenendo in considerazione un’altra alternativa. Si tratterebbe del tedesco ed ex Roma, il cui intermediario italiano è l’ex capitano giallorosso Francesco Totti. Il difensore del Chelsea, fuori dagli schemi del tecnico Franck Lampard, avrebbe accettato la proposta rossonera, come riferito da Gianluca Di Marzio su Sky Sport.

Matija Nastasic, difensore serbo dello Schalke 04
Matija Nastasic, difensore serbo dello Schalke 04

Calciomercato Milan, occhio anche a Nastasic dello Schalke 04

Paolo Maldini e Frederic Massara avrebbero impostato la trattativa con i londinesi sulla base di un prestito. Su Rudiger ci sarebbe anche l’interesse del Tottenham di Josè Mourinho. Il piano C della dirigenza rossonera, porterebbe invece il nome dell’ex Fiorentina Matija Nastasic. Da Casa Milan, infatti, oltre al turco Kabak avrebbero chiesto informazioni anche per un’eventuale cessione in prestito annuale del difensore serbo al club tedesco.

Nel frattempo il portoghese Diogo Dalot sarebbe uscito nel primo pomeriggio da Casa Milan, dove ha firmato il contratto con i rossoneri arrivando in prestito dal Manchester United. Alle 18 il difensore sarà in tribuna a San Siro per assistere all’impegno dei suoi nuovi compagni contro lo Spezia. Intanto ci sarebbero importanti novità anche sul vice Ibrahimovic, con un calciatore che avrebbe accettato la corte rossonera >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, vicina la fumata bianca per il difensore: ecco Kabak

Il Milan potrebbe non fermarsi all’arrivo di Diogo Dalot dal Manchester United per la difesa in queste ultime ore di calciomercato. I rossoneri, infatti, nella giornata di ieri avrebbero tenuto fitti contatti con la dirigenza dei tedeschi dello Schalke 04 per un loro centrale. Non si tratterebbe però di Matija Nastasic, bensì del ventenne turco Ozan Kabak. Il calciatore era già stato nel mirino dei rossoneri la scorsa stagione, salvo poi preferire il trasferimento allo Schalke 04. I problemi di questo inizio stagione del club tedesco e la mancanza di difensori nella rosa di Stefano Pioli, avrebbero però riaperto le porte di Milanello al turco.

Calciomercato Milan, arriva in prestito dal Manchester United il difensore Diogo Dalot
Calciomercato Milan, arriva in prestito dal Manchester United il difensore Diogo Dalot

Calciomercato Milan, si assottiglia la differenza con lo Schalke 04 per Kabak

Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, infatti, il club tedesco avrebbero abbassato le proprie pretese iniziali, da 30 milioni intorno ai 20. Da Via Aldo Rossi, invece, dopo un vertice tenutosi ieri alla presenza di Maldini, Massara e Gazidis, avrebbero deciso di alzare l’offerta per il difensore. Secondo la rosea, infatti, ora il Milan avrebbe alzato l’offerta a 12 milioni di euro più 3 di bonus. Una differenza di circa 5 milioni, con altri contatti previsti in queste ore per chiudere la trattativa.

Calciomercato Milan, conto alla rovescia per la difesa: rimangono due opzioni

L’arrivo di Diogo Dalot dal Manchester United ha sistemato le fasce difensive in questa sesione di calciomercato in casa Milan. Il neo-acquisto, infatti, può giocare indifferentemente sia come terzino destro e sinistro, sostituendo sia Theo Hernandez che Calabria. Rimangono ormai solo due giorni alla fine del calciomercato, ed il Milan è sempre più in emergenza di acquistare un centrale di difesa che non costi troppo alle casse rossonere. Proprio per la mancata intesa economica non sono andate avanti le negoziazioni per Milenkovic con la Fiorentina e per Tomiyasu con il Bologna. L’opzione Nastasic è stata definitivamente messa da parte, e sembrerebbe che la stessa sorte sia toccata anche a Nacho Fernandez del Real Madrid.

Antonio Rudiger: il difensore del Chelsea è l'ultima idea di calciomercato del Milan
Antonio Rudiger: il difensore del Chelsea è l’ultima idea di calciomercato del Milan

Calciomercato Milan, proseguono le trattative per Rudiger e Kabak

Rimarrebbe sul piatto l’opzione di prendere in prestito dal Chelsea Antonio Rudiger. Questa scelta sarebbe considerata dal direttore tecnico Paolo Maldini come una manovra di emergenza. Il sito web milannews.it suggerisce che si stia facendo largo l’ipotesi Ozan Kabak. Il ventenne turco ha un valore di mercato di circa 29 milioni di euro. Da luglio 2019 gioca nello Schalke 04 ed il Milan sarebbe orientato all’acquisto del giocatore. Ancora una volta il nodo negoziale riguarderebbe il costo del difensore centrale: i tedeschi chiederebbero 25 milioni di euro, mentre i rossoneri ne offrirebbero solo 15.

Milan beffato dal Napoli, Bakayoko vestirà azzurro

Tiemoue Bakayoko è stato sicuramente uno dei nomi caldi del calciomercato estivo in casa Milan. Il mediano del Chelsea è stato conteso da più squadre, fra cui il Paris Saint Germain. I rossoneri ed il Napoli, però, sono sembrate sin dall’inizio più agguerrite delle concorrenti. Bakayoko ha già vestito la maglia rossonera nella stagione 2018-19 attraverso un prestito oneroso di 5 milioni di euro con i Blues. Più volte è sembrato che il centrocampista fosse vicino al ritorno con i Diavoli, ma secondo Sky Sport ormai si starebbe concludendo la trattativa con il Napoli. Questo significherebbe che Bakayoko potrebbe ritrovare nella città partnopea l’allenatore conosciuto quando giocava al Milan, cioè Gennaro Gattuso.

Tièmouè Bakayoko, centrocampista di proprietà del Chelsea
Tièmouè Bakayoko, centrocampista di proprietà del Chelsea con la maglia del Milan nella stagione 2018-19

Bakayoko, l’ufficializzazione arriverà domenica?

Sembrerebbe già fissata la data delle visite mediche per il 4 ottobre. Nella stessa data, dovrebbe essere prevista la firma del contratto ed anche la presentazione ufficiale. Il Napoli, infatti, starebbe cercando di fare di tutto per completare tutto l’iter burocratico entro lunedì, quando si chiuderà la finestra estiva di calciomercato.

Calciomercato Milan, Jovic dice sì: la reazione di Maldini

Ad inizio mercato, il Milan, aveva sondato Luka Jovic come possibile vice Ibrahimovic, e il serbo del Real Madrid, aveva accettato la possibilità di vestire rossonero, in caso di Europa League. La società rossonera, Maldini in primis ha poi cambiato idea, preferendo non affiancare un profilo ingombrante come Jovic a Ibra. Jovic infatti a differenza del giovane Colombo non potrebbe partire sempre dalla panchina. Nei giorni scorsi Jovic è stato vicino alla Roma, che ha poi optato per Borja Mayoral, attaccante sempre del Real, l’anno scorso al Levante. La gara col Rio Ave, sofferta fino alla fine poteva far cambiare idea al Milan sul vice-Ibra, la partenza di Mayoral, ha però tolto ogni possibilità di uscita di Jovic.

Paolo Maldini, dirigente del Milan
Paolo Maldini, dirigente del Milan

Calciomercato Milan, partito Mayoral, Zidane blocca Jovic

Non solo un Milan poco convinto ad affiancare una punta di talento ad Ibrahimovic, anche Zidane adesso complica le possibilità di approdo di Jovic a Milano. Il Real Madrid ha infatti ceduto in prestito Borja Mayoral alla Roma, Jovic quindi è ora il vice Benzema. Zidane ha infatti deciso di confermare il serbo come riserva del bomber francese, e difficilmente cambierà idea, per cedere Jovic, infatti, il Real dovrebbe prima trovare una alternativa di livello a Karim e da qui a fine mercato c’è davvero poco tempo. A meno di sorprese, quindi, fino a Gennaio, l’unico vice Ibra resterà Colombo. I rossoneri in queste ore proveranno solo a fare un difensore. Intanto Pioli ha telefonato ad un suo pupillo: ecco la sua risposta >>>CONTINUA A LEGGERE 

Calciomercato Milan, Diogo Dalot sarà un nuovo difensore rossonero

Centrato il primo obiettivo stagionale, con la qualificazione alla fase a gironi di Europa League, il Milan torna a concentrarsi sugli ultimi giorni di calciomercato. Paolo Maldini e Frederic Massara, così, al termine di una giornata estenuante, hanno chiuso per l’arrivo di Diogo Dalot. Il giovane difensore portoghese arriverà con la formula del prestito secco dal Manchester United, come rivelato da Sky Sport. Il calciatore nelle prossime ore sarà a Milano per le visite mediche e la firma sul contratto. Il Milan, per assicurarsi Dalot, ha beffato la Roma. Poi il calciatore si unirà, insieme a Rafael Leao, alla Nazionale Under 21 del Portogallo per le qualificazioni al prossimo Europeo di categoria.

Antonio Rudiger: il difensore del Chelsea è l'ultima idea di calciomercato del Milan
Antonio Rudiger: il difensore del Chelsea è l’ultima idea di calciomercato del Milan

Calciomercato Milan, il Chelsea apre al prestito dell’ex Roma Rudiger

Diogo Dalot, però, potrebbe non essere l’unico acquisto nella difesa del Milan. Il portoghese, infatti, è un terzino destro, mentre i rossoneri avrebbero necessità di un centrale. Nelle ultime ore, però, il Chelsea avrebbe aperto alla cessione di Antonio Rudiger. Il tedesco ex Roma, dunque, potrebbe arrivare con la formula del prestito, con Maldini e Massara pronti all’assalto nelle ultime ore di mercato.

Calciomercato Milan, corsa a tre per regalare un difensore a Pioli

Come ribadito più volte dal direttore tecnico Paolo Maldini, l’acquisizione di nuovi elementi per la difesa rimane la priorità di questi ultimi giorni di calciomercato in casa Milan. Le trattative per Diogo Dalot con il Manchester United sono in fase avanzata. La discussione è arrivata ad un punto delicato: come spiegato da milannews.it, Maldini vorrebbe la formula contrattuale del prestito con il diritto di riscatto. Il Manchester United, invece, accetterebbe solo il prestito con l’obbligo di riscatto. In Casa Milan ci sarebbe comunque ottimismo: Dalot, dopo due stagioni con i Red Devils, sarebbe comunque un giocatore in uscita dal club inglese che piace anche ad un’altra italiana, vale a dire la Roma.

Nacho, difensore Real Madrid
Nacho, difensore Real Madrid

Calciomercato Milan, Dalot non basta: nel mirino anche Rudiger e Nacho

Mentre le trattative per Dalot proseguono, il Milan starebbe valutando diverse opzioni per l’inserimento di un secondo difensore in squadra. Nastasic dello Schalke 04 sarebbe ormai totalmente fuori dalle trattative, così come Takehiro Tomiyasu del Bologna. I rossoblù sembrerebbero non smuoversi dalla richiesta di 25 milioni di euro, considerata eccessiva dal Milan. Rimarrebbero ancora aperti invece i tavoli di trattativa per Rudiger del Chelsea e Nacho del Real Madrid.

Antonio Rudiger ha un ingaggio attuale di 4,5 milioni annui e secondo Sky Sport sarebbe troppo costoso per le casse rossonere. Sembrerebbe essere più probabile l’ipotesi Nacho Fernandez. La parte fissa del suo ingaggio è di poco inferiore a quella di Rudiger, cioè 4,3 milioni annui. Il Real Madrid, però, sarebbe disponibile a pagare parte dello stipendio per facilitare il trasferimento. Nel frattempo, Stefano Pioli prova a convincere un suo pupillo ad accettare la corte rossonera >>>CONTINUA A LEGGERE

Serie A femminile, tutto pronto a San Siro per Milan-Juventus

0

Lunedì 5 ottobre, alle ore 20:45, a San Siro si affronteranno le squadre femminili di Milan e Juventus. Le rossonere, guidate dall’ex attaccante di Milan, Fiorentina e Inter, Maurizio Ganz, al momento sono in testa a 9 punti insieme alla Fiorentina e alla Juventus stessa. In un certo senso, questa partita può essere definita come uno scontro diretto, ma non decisivo, in quanto mancano ancora 21 gare alla fine del campionato. Lunedì le rossonere giocheranno contro la squadra di Maria Rita Guarino, mentre la Fiorentina affronterà il Sassuolo, guidato da Gianpiero Piovani, ex attaccante di Piacenza e Brescia. Le viola potrebbero approfittare di un eventuale passo falso di Milan e Juve, ma soprattutto di un pareggio, ma avranno di fronte un Sassuolo in grande forma, reduce da 2 vittorie e 1 pareggio e attualmente quarto in classifica.

Maurizio Ganz, allenatore del Milan Women
Maurizio Ganz, allenatore del Milan Women

Milan, per la sfida alla Juventus femminile San Siro aperto a 1000 persone

Per l’occasione del big match con la Juventus, il Milan ha deciso di far disputare la sfida nell’impianto di San Siro. Non solo: le rossonere e le bianconere potranno essere sostenute anche da alcuni tifosi. Come per la Serie A maschile, infatti, anche il match di lunedì tra le due compagini del calcio femminile, vedrà la presenza di mille sostenitori sulle tribune di San Siro.

Milan, insidia sorteggio: rossoneri in terza fascia

0

Ieri sera il Milan ha vinto, non senza sofferenza, contro il Rio Ave ai calci di rigore. La formazione rossonera è riuscita a riprendere la gara all’ultimo instante, per poi aver la meglio dei portoghesi dal dischetto. Vincere per il Milan è stato difficile, alla fine però i rossoneri ce l’hanno fatta, anche se hanno successivamente perso l’aereo. I rossoneri infatti, hanno dovuto dormire in Portogallo e partiranno in mattinata. Oggi alle 13 ci sarà il sorteggio della fase a gironi, per il Milan non sarà però facile, i rossoneri non hanno un alto coefficiente uefa, partono quindi dalla terza fascia. Il rischio quindi di un girone di ferro c’è, ed è serio. Ieri sera non sono mancate le sorprese, Wolfsburg, Basilea e Galatasary sono state infatti eliminate.

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan
Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan

Milan, ecco le fasce al sorteggio

Ieri sera il Milan è passato dopo un serie infinita di rigori, l’ultimo parato da Gigio Donnarumma, oggi alle 13 ci sarà il sorteggio, ecco le possibili avversarie dei rossoneri.

FASCIA 1: Arsenal, Tottenham, Benfica, Bayer Leverkusen, Villareal, CSKA Mosca, Braga, Gent, Psv. Ci sono anche Roma e Napoli ma non possono beccare il Milan.                                FASCIA 2: Dinamo Zagabria, Sparta Praga, Slavia Praga, Ludogorets, Young Boys, Stella Rossa, Rapid Vienna, Leicester, Qarabag, PAOK, Standard Liegi, Real Sociedad.                        FASCIA 4: Zorya Luhansk, Nizza, Lille, Rijeka, Dundalk, Slovan Liberec, Royal Antwerp, Lech Poznan, Sivasspor, Wolfsberger, Omonia Nicosia, CSKA Sofia.

Europa League, le pagelle del Milan: Kjaer esperto, Donnarumma decisivo

0

Terminato il Play Off di Europa League tra Milan e Rio Ave. In Portogallo, la formazione allenata da Stefano Pioli, ha vinto la gara ai calci di rigore, dopo l’1-1 nei tempi regolamentari ed il 2-2 al termine dei supplementari. Tra i rossoneri, a distinguersi, Simon Kjaer e Ismael Bennacer.
DONNARUMMA 6,5: In una serata apparentemente tranquilla prende due reti sulle quali nulla può. Sbaglia dal dischetto, ma con la parata al termine di una lotteria infinita regala la qualificazione ai rossoneri.
CALABRIA 6: Si trova dalle sue parti un cliente scomodo come Manè. Contiene non senza qualche difficoltà e quando può si spinge in avanti. Freddo dal dischetto.
KJAER 7: Eroe della serata in casa Milan. Nei 120′ si mostra sempre perfetto. Trasforma i suoi due rigori, di cui l’ultimo decisivo.
GABBIA 6,5: Partita di grande solidità difensiva questa sera per il giovane centrale rossonero.
THEO HERNANDEZ 6: Nervoso, non riesce a farsi vedere con continuità in avanti, spesso sbaglia appoggi anche piuttosto semplici.
BENNACER 6,5: Tra i migliori dei suoi. Si fa trovare dappertutto, imposta e recupera con la stessa facilità. Trasforma un rigore e sbaglia il secondo, ma Donnarumma salva tutto.
KESSIE 6: Partita così così per l’ivoriano, che negli ultimi mesi aveva abituato piuttosto bene la tifoseria. Esce nei supplementari per stanchezza.

  • LEGGI ANCHE:
  • LEGGI ANCHE:
Calhanoglu esulta con Castillejo dopo un gol del Milan @imagephotoagency
Calhanoglu esulta con Castillejo dopo un gol del Milan @imagephotoagency

Europa League, Rio Ave-Milan: male Castillejo, bene Tonali

SAELEMAEKERS 6: Trova il gol che sblocca la gara. Solita partita di grande corsa e sacrificio, ma non incide particolarmente.
CASTILLEJO 5: Continua il suo periodo in evidente condizione non perfetta. Lo spagnolo resta negli spogliatoi dopo 45 minuti anonimi.
CALHANOGLU 6: Sufficienza soprattutto per la freddezza con cui si presenta dal dischetto. Gara non delle migliori, ma ci può stare dopo tante partite ravvicinate ad alti livelli.
DANIEL MALDINI 5,5: Il giovane figlio d’arte cerca di lottare là davanti. Il gioco proposto questa sera dai compagni non lo aiuta a mettersi in evidenza.
BRAHIM DIAZ 6: Entra in campo e sembra stravolgere la gara. Poi scompare per riapparire nel finale di gara, quando con alcuni guizzi guida la rimonta rossonera.
RAFAEL LEAO 5,5: Pioli gli regala 25 minuti. Entra in campo con tanta volontà e buon dinamismo. Nei supplementari si perde, probabilmente per assenza di condizione.
COLOMBO 6: Da una parte ha il merito con la sua spizzata di mandare Calhanoglu dal dischetto a 10 secondi dall’eliminazione. Poi, proprio il suo errore, rischia di compromettere la serata rossonera.
TONALI 6,5: Entra bene in campo nei supplementari. Cerca di inserirsi ed arriva anche al tiro. Bene dal dischetto nella lotteria dei rigori.

Europa League, Milan qualificato: battuto il Rio Ave ai rigori

0

E’ terminata la gara disputata all’Estadio do Rio Ave, tra i padroni di casa ed il Milan di Stefano Pioli, sfida valida per il Play Off di accesso alla fase a gironi di Europa League che regala l’accesso ai rossoneri. La gara è terminata ai calci di rigore dopo che la gara era finita con il risultato di 2-2 dopo i tempi supplementari, con i primi 90 minuti che erano terminati invece sull’1-1. All’inizio Pioli tiene in panchina il giovane Lorenzo Colombo, lanciando il figlio d’arte Daniel Maldini, mentre nei portoghesi c’è l’uomo di maggior talento, l’argentino Piazòn. Il primo tempo si è visto un Milan piuttosto fermo, con i calciatori rossoneri che hanno sbagliato molti disimpegni, a volte anche semplici. Rio Ave ben messo in campo e che ha imbrigliato la formazione di Pioli sullo 0-0.

Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency
Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency

Europa League, disfatta rossonera nei supplementari dopo il vantaggio di Saelemaekers

Nella ripresa Milan che sembra più sciolto e sblocca la gara dopo 6 minuti con una bella conclusione dal limite di Saelemaekers. Rossoneri che controllano la gara ma, al 72′, arriva l’improvviso pareggio del Rio Ave, con una bella azione di contropiede conclusa da Geraldes. Si va ai supplementari ed i padroni di casa trovano subito il gol del vantaggio, con una bella conclusione del neo entrato Gelson Dala che batte un’incolpevole Donnarumma.

Finale thriller: su un cross dalla trequarti, sponda di Colombo e mano di Borevkovic, espulso per doppia ammonizione nell’occasione. Calcio di rigore che uno spento Calhanoglu trasforma per portare la sfida ai rigori. Nella lotteria infinita dagli undici metri, dopo oltre 20 rigori, la trasformazione di Kjaer e la parata di Donnarumma su Santos vale al Milan il faticoso accesso in Europa League.

Calciomercato Milan, Maldini sfoglia la rosa: i rossoneri rinunciano a Nastasic

Dopo il sogno Fofana, il Milan avrebbe messo da parte anche la possibilità del prestito per il centrale Matija Nastasic in questa sessione estiva di calciomercato. Il giocatore con esperienza internazionale ed un passato con la maglia della Fiorentina in Serie A, sembrava il candidato ideale per coprire il settore difensivo rossonero. Secondo Sky Sport il club di Via Aldo Rossi avrebbe rinunciato all’ipotesi del prestito con diritto di riscatto per il ventisettenne dello Schalke 04. Per i Diavoli è sempre più emergenza difesa: Romagnoli sta svolgendo allenamenti individuali da metà settembre e dovrebbe tornare in tempo per i prossimi appuntamenti post sosta; Musacchio, dopo l’operazione alla caviglia a fine giugno, sta affrontando i quattro mesi previsti di recupero. A queste assenze si aggiunge quella di Leo Duarte, trovato positivo al Coronavirus dopo l’incontro con il Bologna del 21 settembre.

Kristoffer Ajer
Kristoffer Ajer, difensore del Celtic

Calciomercato Milan, le opzioni a pochi giorni dalla fine del calciomercato

Questo significherebbe che il Milan si trova ad aver disponibili come difensori centrali solo Simon Kjaer e Matteo Gabbia. Per l’ex difensore della Primavera sarebbe però prematuro caricarlo delle responsabilità di titolare della prima squadra e prevedere una sua presenza fissa a fianco del danese. Il Direttore Tecnico Paolo Maldini avrebbe però aperti ancora diversi tavoli di negoziazione, e potrebbe raggiungere un accordo in qualsiasi momento. Sono infatti ancora in corso le trattative per Takehiro Tomiyasu, per il quale il Bologna avrebbe chiesto 25 milioni di euro.

Per Nacho Fernandez del Real Madrid ci sarebbero stati solo i primi contatti, ma in questo caso verrebbe valutata l’ipotesi del prestito. Il tecnico Pioli, però, non avrebbe ancora abbandonato l’idea di tesserare il Viola Nikola Milenkovic. Tecnico dei rossoneri che, sempre in casa viola, avrebbe provato a convincere un altro talento dei gigliati ad accettare la corte del Milan >>>CONTINUA A LEGGERE

Europa League, Rio Ave-Milan: le formazioni ufficiali del match

0

Ultimo atto, con i Play Off di questa sera, per il Milan di Stefano Pioli nell’intento di raggiungere la fase a gironi di Europa League. Dopo aver eliminato gli irlandesi dello Shamrock Rovers e i norvegesi del Bodo Glimt, i rossoneri dovranno vedersela questa sera con i portoghesi del Rio Ave. Nel club padrone di casa, la stella sarà l’argentino Piazòn. Scelte quasi obbligate nella formazione titolare, invece, per l’allenatore rossonero. In attacco, dunque, ci saranno Daniel Maldini e Samu Castillejo, preferiti a Lorenzo Colombo e Brahim Diaz. In panchina, per il Milan, ci sarà anche il portoghese Rafael Leao, tornato a disposizione nell’ultimo match di campionato contro il Crotone.

Daniel Maldini, attaccante Milan
Daniel Maldini, attaccante Milan

Europa League, le formazioni ufficiali di Rio Ave-Milan: titolari Daniel Maldini e Castillejo

Queste dunque le formazioni ufficiali scelte dai due tecnici per la sfida di questa sera.
RIO AVE – Kieszek; Pintos, Santos, Borevkovic, Monte; Filipe Augusto, Tarantini; Lopes, Manè, Piazòn; Moreira.
MILAN – Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Theo Hernandez; Kessiè, Bennacer; Saelemaekers, Castillejo, Calhanoglu; Daniel Maldini.

Calciomercato Milan, Pioli chiama Chiesa: la risposta dell’attaccante viola

In casa Milan uno degli obiettivi primari di questa sessione estiva di calciomercato è Federico Chiesa, attaccante della Fiorentina. Il calciatore gigliato, infatti, gode di grande stima da parte del tecnico rossonero Stefano Pioli, ossia colui che lo ha lanciato in pianta stabile tra i titolari in viola. Il futuro dell’esterno offensivo della Nazionale, però, sembrerebbe essere a tinte bianconere. La Juventus, infatti, sarebbe molto vicina alla chiusura della trattativa per Chiesa con la Fiorentina. Probabilmente la fumata bianca arriverà questo week end, tra sabato e domenica. Lo stesso Pioli, però, avrebbe provato a convincere telefonicamente il figlio d’arte ad accettare la corte rossonera.

Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency
Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency

Calciomercato Milan, Chiesa pronto a diventare un calciatore della Juventus

Secondo quanto riferito da Il Corriere Fiorentino, però, l’ex tecnico gigliato avrebbe dovuto incassare il no da parte di Federico Chiesa al trasferimento al Milan. L’attaccante della Nazionale, infatti, avrebbe detto al suo ex tecnico che la trattativa con la Vecchia Signora sarebbe praticamente in chiusura. Il viola, inoltre, avrebbe riferito di preferire i bianconeri ai rossoneri e che, allo stato attuale della trattativa, sarebbe impossibile un suo passo indietro.

Calciomercato Milan, tris di nomi per la difesa: Tomiyasu in pole position

Il Milan è alla ricerca di un difensore per chiudere la rosa a disposizione di Stefano Pioli in questa sessione di calciomercato. Sfumato ormai Nikola Milenkovic della Fiorentina, per il quale vengono giudicati troppi i 30 milioni di euro chiesti da Rocco Commisso, sarebbero tre i nomi in cima alla lista della dirigenza del club di Via Aldo Rossi. Secondo quanto riferito da Simone Cerrano di SportMediaset, in cima alla lista delle preferenze ci sarebbe Tomiyasu, ventunenne del Bologna. I rossoneri avrebbero già offerto 15 milioni più bonus ai felsinei per il giovane difensore, ma Bigon vorrebbe non meno di 25 milioni di euro per lasciar partire una delle pedine fondamentali per Sinisa Mihajlovic.

Berat Djimsiti, difensore dell'Atalanta
Berat Djimsiti, difensore dell’Atalanta

Calciomercato Milan, difficile Dalot: contatti anche con l’Atalanta per Djimsiti

Se il Milan dovesse trovare difficoltà per Tomiyasu, altri due nomi sarebbero nella mente di Paolo Maldini e Frederic Massara. Si tratterebbe di Dalot del Manchester United, ma la richiesta da 20 milioni di euro avrebbe un pò spaventato la dirigenza milanista. Nelle ultime ore, inoltre, ci sarebbero stati contatti con l’entourage dell’albanese Berat Djimsiti, difensore in forza all’Atalanta.

Milan, Pioli: “Importante qualificarci. Romagnoli torna dopo la sosta”

0

Giornata di vigilia in casa Milan, con il tecnico Stefano Pioli che in conferenza stampa ha presentato l’appuntamento del Play Off di Europa League di domani sera contro il Rio Ave. “E’ importante l’approccio e la mentalità. Dobbiamo avere rispetto dell’avversario ed essere sicuri della nostra forza. Il Rio Ave è una squadra che ha vinto due gare in trasferta ed ha eliminato il Besiktas. Dovremo essere aggressivi per impedire il loro fraseggio, loro hanno un buon possesso palla. Sono una squadra di buon livello e noi dovremo fare una buona gara. Faccio un grosso in bocca al lupo a Paquetà e lo ringrazio per la sua disponibilità in questi mesi con noi”.

Romagnoli e Higuain, giocatori di Milan e Juventus
Romagnoli e Higuain, giocatori di Milan e Juventus

Milan, Pioli: “Il Rio Ave è una squadra molto tecnica. Dovremo essere molto aggressivi”

Il tecnico ha poi proseguito facendo il punto degli infortunati. “Al rientro dal Portogallo dovrebbe iniziare il lavoro in gruppo Romagnoli. Spero di riaverlo subito dopo la sosta. Anche Conti sta meglio mentre per Musacchio potrebbe servire ancora un pò di tempo. Mi auguro di non dover schierare Kessiè in difesa perchè questo significherebbe aver perso un altro centrale”.

Diaz ha giocato bene a Crotone, ma può essere ancora più determinante. Leao deve migliorare la condizione, si allena da poco con noi, ma sono contento della sua disponibilità. Colombo domani potrebbe giocare, ma non abbiamo ancora deciso. Ibrahimovic è dentro il gruppo a 360°, ma qui sta nascendo un gruppo forte. Domani abbiamo il nostro primo obiettivo stagionale da raggiungere. Kessiè è un ragazzo positivo. Adesso stiamo costruendo dal basso con i terzini alti, ma dipende dalla situazione”.

Calciomercato Milan, arriva Hauge: il norvegese oggi in città

Il Milan ha chiuso un altro importante colpo di calciomercato. I rossoneri, infatti, con una trattativa lampo, si sono assicurati Jens Petter Hauge. Ieri il procuratore del calciatore era a Milano per chiudere la trattativa con i rossoneri. Al Bodo Glimt, proprietario del cartellino del ventunenne esterno d’attacco, andranno 5 milioni di euro. Il calciatore, fresco di convocazione nella Nazionale maggiore della Norvegia, è partito questa mattina per Milano: domani, dunque, dovrebbero esserci le visite mediche di rito e la successiva firma del contratto a Casa Milan in Via Aldo Rossi. Hauge, prima della partenza per l’Italia, è stato intercettato in aeroporto, manifestando tutta la sua gioia per l’ormai imminente nuova avventura.

Calciomercato: Jens Petter Hauge, neo esterno d'attacco del Milan
Calciomercato: Jens Petter Hauge, neo esterno d’attacco del Milan

Calciomercato Milan, Hauge: “Vado in un grande club, sono pronto a compiere questo grande passo”

Queste le dichiarazioni del calciatore, che ha stregato la dirigenza rossonera durante il match di Europa League di giovedi scorso, a Tv 2 Sporten. “Il Milan è un club incredibilmente grande. Le cose sono diventate realtà negli ultimi giorni e penso di essere pronto a compiere questo grande passo. Sarà emozionante vedere cosa porteranno i prossimi giorni. Devo solo ringraziare il Bodo Glimt. Ho avuto alcune conversazioni con Paolo Maldini. Sarà difficile lasciare il club, ma allo stesso tempo sono tutti daccordo sul fatto che debba farlo ora e che mi stia meritando questa grande chance”.

Calciomercato Milan, Juninho vuole Paquetà al Lione

Milan al lavoro per quanto riguarda il calciomercato in entrata, ma la necessità dei rossoneri è anche quella di sfoltire la rosa a disposizione di Stefano Pioli. Le prossime entrate infatti, saranno strettamente legate alle uscite. Tra gli indiziati numero uno a lasciare il Milan c’è Lucas Paquetà. Il brasiliano è fuori dal progetto del Milan e di Pioli. Anche contro il Crotone l’ex Flamengo è rimasto a guardare i propri compagni dalla panchina, altro chiaro segnale del fatto che il giocatore non viene preso in considerazione dal tecnico milanista. Il suo futuro è lontano dal Milan, anche se non sarebbero molte le squadre a mostrare interesse per lui. L’unica società che sembrerebbe voler fare sul serio per Paquetà è, in Francia, il Lione.

Lucas Paquetà, centrocampista brasiliano del Milan
Lucas Paquetà, centrocampista brasiliano del Milan

Calciomercato Milan, Paquetà al Lione: ecco la formula del trasferimento

Il Milan valuta Paquetà circa 23 milioni di euro. Il Lione sembra voler fare sul serio, ma prima i francesi devono vendere. Una volta che Juninho, direttore sportivo del Lione, avrà effettuato delle cessioni, allora il Lione darà l’assalto a Paquetà. Il passaggio del brasiliano ai francesi dovrebbe avvenire con la formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto. Con la cifra ricavata dalla cessione del brasiliano, anche il Milan potrà mettere a segno gli ultimi colpi di mercato che riguarderanno difesa e centrocampo nei prossimi giorni.

Calciomercato Milan, la Juventus tenta Theo Hernandez

E’ partita oggi l’ultima settimana del Calciomercato in Italia, da oggi al 5 ottobre, saranno 8 giorni caldissimi e pieni di indiscrezioni di mercato e qualcuna potrebbe anche andare a segno. Ieri la Juventus ha pareggiato 2-2 a Roma, i bianconeri non hanno ancora chiuso il loro mercato e Pirlo avrebbe pensato ad un top del Milan, per migliorare la rosa. Il tecnico della Juve avrebbe infatti richiesto ai suoi dirigenti Theo Hernandez, terzino sinistro che ha sorpreso tutti nella scorsa stagione e che è titolatissimo nel Milan. Oggi Agnelli si è presentato a Casa Milan, e avrebbe offerto al Milan due giocatori per arrivare a Theo Hernandez. La trattativa non è semplice da chiudere in tempi brevi, ma la Juve ci vuole provare.

Theo Hernandez, terzino sinistro del Milan
Theo Hernandez, terzino sinistro del Milan

Calciomercato Milan, Theo Hernandez tentato dalla Juve: la proposta

Ha del clamoroso l’indiscrezione appena rilasciata da Footballnews24, Andrea Agnelli avrebbe infatti presentato al Milan un’importante offerta per il cartellino di Theo Hernandez. I bianconeri avrebbero offerto i cartellini di Rugani e Bernardeschi, due profili che piacciono a Pioli e che andrebbero a integrare la rosa dei rossoneri. Il Milan al momento a sinistra ha solo Laxalt, oltre a Theo, prima di accettare quindi i rossoneri si dovranno cautelare prendendo un nuovo esterno difensivo, così da poter cedere Theo alla Juve.

La notizia è di quelle clamorose, vedremo se in questi ultimi giorni di mercato ci sarà il tempo e la possibilità di imbastire e chiudere la trattativa. Intanto Commisso ha parlato della possibilità che partano Milenkovic e Chiesa.  >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, il bluff di Maldini: pronto il colpo in attacco

Il Milan potrebbe chiudere negli ultimi giorni di calciomercato un grande colpo. Nonostante le smentite del Direttore Tecnico Paolo Maldini e del Direttore Sportivo Frederic Massara, infatti, i rossoneri starebbero guardando sul mercato anche per un attaccante. Il tecnico Stefano Pioli, durante la sosta dopo la gara con lo Spezia che si giocherà domenica, potrebbe ritrovare infatti per il Derby sia Zlatan Ibrahimovic, positivo al Covid-19, sia Ante Rebic, uscito per infortunio nel match di ieri con il Crotone. La coperta in attacco, però, nonostante il rientro di Rafael Leao, sembrerebbe un pò corta. E la fiducia a Daniel Maldini e Lorenzo Colombo, due giovani di belle speranze, potrebbe non essere sufficiente per raggiungere gli obiettivi prefissati in Via Aldo Rossi.

Jovic, attaccante Real Madrid
Jovic, attaccante Real Madrid

 

Calciomercato Milan, dal Real Madrid può arrivare Luka Jovic in prestito

In aiuto del Milan, così, potrebbe arrivare ancora una volta il Real Madrid. Il rapporto tra rossoneri e merengues sono ottimi, dopo gli affari che hanno già portato in Italia Theo Hernandez la scorsa estate e Brahim Diaz in prestito per questa stagione. Così, secondo quanto riferito da As, i rossoneri sarebbero in pole position per Luka Jovic. L’attaccante serbo, infatti, sarebbe fuori dai piani di Zinedine Zidane. La dirigenza delle merengues, al momento, avrebbe escluso un suo ritorno in Germania con la maglia dell’Eintracht Francoforte.

Il Presidente Florentino Perez, visti i 60 milioni spesi solo un anno fa, crede molto nel giovane calciatore, ed avrebbe deciso per la cessione in prestito secco. Una formula che sicuramente troverebbe favorevole riscontro a Casa Milan. I rossoneri, però, non potranno fare passi ufficiali prima della gara di giovedì con il Rio Ave nel Play Off di Europa League. Su Jovic, però, ci sarebbe da battere la concorrenza tra le altre di Napoli e Monaco. Nel frattempo, Rocco Commisso avrebbe fatto importanti dichiarazioni su due obiettivi del Milan, vale a dire Nikola Milenkovic e Federico Chiesa >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, affare Bakayoko: ore decisive per il futuro del mediano

Potrebbe sfumare, probabilmente in maniera definitiva, il ritorno al Milan in questa sessione di calciomercato del centrocampista francese Tiemoue Bakayoko. Il mediano del Chelsea, infatti, sarebbe molto vicino ad un ritorno in patria, con Leonardo che avrebbe trovato l’accordo per il suo approdo al Psg. Lo riporta Paris Fans, spiegando come la formazione allenata da Tuchel abbia approfittato dell’incertezza dei rossoneri chiudendo ormai il colpo Bakayoko. L’accordo tra francesi ed inglesi sarebbe stato raggiunto sulla base di un prestito oneroso a 7 milioni di euro, con un diritto di riscatto fissato a 16 milioni più 8 milioni di euro in bonus. Totale dell’operazione 31 milioni, ben distante dai circa 20 milioni di euro che ha offerto Paolo Maldini.

Alex Luna, talento argentino nel mirino del Milan
Alex Luna, talento argentino nel mirino del Milan

Calciomercato Milan, sfida al Manchester United per il prodigio argentino Alex Luna

Nel frattempo, in via Aldo Rossi, starebbero cercando un super colpo in prospettiva. Secondo quanto riferito dal Mirror, infatti, il talent scout rossonero George Moncada avrebbe lanciato la sfida al Manchester United per un giovane talento argentino. Si tratterebbe del sedicenne Alex Luna, che gioca in patria con l’Atletico Rafaela. Luna, comunque, potrebbe essere tesserato soltanto dal 2022 vista la giovanissima età.

Calciomercato Milan, Hauge dice si: domani si può chiudere

Il Milan sarebbe vicino ad un altro rinforzo in questa sessione estiva di calciomercato. Si tratterebbe di Jens Petr Hauge, ventunenne esterno d’attacco del Bodo Glimt. Il calciatore, seguito già da qualche mese, ha stregato Paolo Maldini e la dirigenza rossonera nel match di giovedì scorso in Europa League. La grande gara del giovane norvegese ha portato il club di Via Aldo Rossi ad accelerare le trattative. Al punto che, nonostante qualche piccolo dubbio in quanto il campionato norvegese terminerà tra due mesi ed Hauge vorrebbe festeggiare l’ormai certo Scudetto con il Bodo Glimt, già domani si potrebbe chiudere la trattativa per vestirlo di rossonero per circa 5 milioni di euro.

Jens Petter Hauge, esterno del Bodo Glimt che ha stregato il Milan in vista del prossimo calciomercato
Jens Petter Hauge, esterno del Bodo Glimt che ha stregato il Milan in vista del prossimo calciomercato

Calciomercato Milan, Hauge può arrivare per circa 5 milioni di euro

Lo stesso calciatore, infatti, al termine del match vittorioso con il Valerenga, in cui ha fornito un assist, ha ammesso la trattativa ai microfoni di NRK. “Ci sono dei contatti con il Milan. Sono rimasti favorevolmente impressionati dalla mia prova quando ci siamo affrontati. E’ un’opportunità fantastica da prendere seriamente in considerazione”.

“L’offerta, ovviamente, dovrà accontentare il Bodo Glimt. Io voglio una squadra dove poter giocare e dimostrare le mie capacità e con un allenatore che mostri fiducia in me”. Nel frattempo, Maldini e Massara registrano le dichiarazioni di Commisso su Chiesa e Milenkovic e studiano la mossa decisiva >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Commisso apre alle cessioni di Chiesa e Milenkovic

Potrebbero essere ultimi giorni infuocati in chiave calciomercato in casa Milan. La società rossonera, infatti, avrebbe sempre nel mirino il difensore e l’attaccante della Fiorentina, Nikola Milenkovic e Federico Chiesa. Ma, al contrario delle ultime settimane, ieri sera il Presidente della viola Rocco Commisso, ai microfoni di Sky Sport prima e DAZN poi, dopo la gara con l’Inter, avrebbe mostrato i primi segni di cedimento. Il tycoon gigliato, infatti, avrebbe per la prima volta aperto alla possibile cessione dei due gioielli della rosa di Beppe Iachini. “Chiesa? Ad oggi è della Fiorentina, ma negli ultimi giorni di mercato tutto può succedere. Il ragazzo si sta allenando bene e sta facendo il suo. Anche Milenkovic ad oggi resta un calciatore della Fiorentina, domani non so: non so neanche se domani sarà vivo io”. Sui due calciatori ci sarebbe l’interesse anche di Inter per Milenkovic e Juventus per Chiesa.

Jens Petter Hauge, esterno del Bodo Glimt che ha stregato il Milan in vista del prossimo calciomercato
Jens Petter Hauge, esterno del Bodo Glimt che ha stregato il Milan in vista del prossimo calciomercato

Calciomercato Milan, intanto Maldini potrebbe chiudere per Aarons e Hauge

In attesa di ulteriori segnali da Firenze, intanto, Paolo Maldini e Frederic Massara la prossima settimana potrebbero chiudere due ulteriori colpi. Si tratterebbe, come riportato da Sky Sport, del terzino del Norwich, il ventenne Max Aarons, e dell’esterno del Bodo Glimt, il ventunenne Jens Petter Hauge. Aarons viene valutato intorno ai 20 milioni di euro, ma la retrocessione del Norwich potrebbe agevolare la trattativa. Sul calciatore, però, ci sarebbe la concorrenza del Bayern Monaco.

Più agevole, invece, dovrebbe essere la trattativa per Hauge. La trattativa per il calciatore norvegese, che ha ben impressionato proprio nel match di Europa League contro i rossoneri giovedì scorso, dovrebbe chiudersi la prossima settimana per una cifra vicino ai 4 milioni di euro. Per lo scandinavo ci sarebbe da battere la concorrenza del Manchester United. Nel frattempo, la dirigenza rossonera starebbe studiando un clamoroso scambio di mercato con la Juventus >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Maldini vuole Rudiger ma ci sono due ostacoli da superare

L’emergenza difensiva del Milan tra infortunati e giocatori positivi al Covid-19, costringe il club rossonero a tornare sul mercato per inserire nello scacchiere di Stefano Pioli un difensore valido. Il Milan vorrebbe prendere un difensore giovane ma che abbia anche una certa esperienza. Ma i rossoneri sono alla finestra anche se si dovesse presentare l’occasione giusta. Una potrebbe essere quella di Antonio Rudiger, giocatore in uscita dal Chelsea non trovando spazio con Frank Lampard. Il tedesco, ex Roma, porterebbe grande esperienza nella retroguardia del Milan che starebbe valutando seriamente di prendere il giocatore. Ma la trattativa non è semplice, anche se Rudiger è ai margini della squadra.

Antonio Rudiger: il difensore del Chelsea è l'ultima idea di calciomercato del Milan
Antonio Rudiger: il difensore del Chelsea è l’ultima idea di calciomercato del Milan

Calciomercato Milan, Rudiger profilo giusto ma l’alto ingaggio blocca il Milan

Rudiger sarebbe il profilo giusto per il Milan ma ci sarebbero almeno due ostacoli. Trattare con il Chelsea è complicato, nonostante il difensore tedesco sarebbe in esubero. Inoltre, lo scoglio più complicato da superare è l’alto ingaggio del giocatore. Rudiger percepisce 4,5 milioni di euro l’anno, cifra che sarebbe al di sopra degli attuali parametri del Milan.

Calciomercato Milan, piace Nastasic ma il sogno è Milenkovic

Sarà un difensore il prossimo arrivo del mercato del Milan. I rossoneri hanno estremo bisogno di rinforzare il reparto arretrato, soprattutto nella zona centrale, che ora vede solo Kjaer e Gabbia disponibili per Pioli. Troppo poco per un Milan che, tra campionato, Europa League e Coppa Italia deve avere almeno due giocatori per ruolo. L’indiziato numero uno per rinforzare la difesa è Matja Nastasic. L’ex giocatore di Fiorentina e Manchester City, ora in forza allo Schalke 04, conosce già il nostro campionato e non avrebbe problemi ad adattarsi. Il Milan tratta con il club tedesco che sembra ora aver aperto alla possibilità di cedere il giocatore ai rossoneri con la formula del prestito con diritto di riscatto come riportato dalla Gazzetta dello Sport.

Nikola Milenkovic, difensore della Fiorentina che piace al Milan
Nikola Milenkovic

Calciomercato Milan, lo Schalke 04 disponibile al prestito di Nastasic: troppo alte le richieste della Fiorentina per Milenkovic

Milan su Nastasic, ma il vero sogno del Diavolo si chiama Nikola Milenkovic. Il giocatore della Fiorentina è il principale obiettivo del Milan, anche se le pretese del club viola potrebbero essere fuori dalla portata dei rossoneri. La Fiorentina infatti sarebbe pronta a cedere il giocatore solo a titolo definitivo e per una cifra di 40 milioni di euro, al momento troppo per le casse del Milan.

Calciomercato Milan, è derby con l’Inter per un difensore

Uno, se non l’obiettivo principale del Milan è quello di trovare almeno un nuovo rinforzo in difesa. Con Alessio Romagnoli e Mateo Musacchio ancora ai box per infortunio, Leo Duarte alle prese con il Covid-19, Pioli si ritrova in piena emergenza difensiva. Urge quindi almeno un nuovo innesto, un difensore centrale di livello che possa contendere il ruolo ai titolari che sulla carta sono Simon Kjaer e Alessio Romagnoli. Il Milan si sta muovendo, Paolo Maldini ha dichiarato che sta valutando diversi profili ma non vuole sbagliare l’obiettivo. Ecco perchè i nomi sono diversi ma il Milan deciderà con calma su chi e quando affondare il colpo decisivo.

Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan
Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan

Calciomercato Milan, torna di moda il nome di Kabak

Tra i nomi che Maldini sta valutando per rinforzare la difesa c’è anche quello di Ozan Kabak. Il difensore dello Schalke 04 è giovane ma dal grande potenziale. Kabak piace molto anche a Conte che lo vorrebbe all’Inter. Si aprirebbe quindi un vero e proprio derby di mercato, con l’ultima risposta che sarà dello Schalke 04 che per il giocatore vuole una cospicua cifra.

Calciomercato Milan, Hauge incanta: Maldini tenta il colpo norvegese

Il Milan, giovedì, ha superato con non poche difficoltà il Bodo Glimt in Europa League e, proprio dal club norvegese, Paolo Maldini potrebbe preparare il prossimo colpo di mercato rossonero. Dirigenza e tifoseria del Milan, infatti, sarebbero rimasti stregati da un calciatore della formazione scandinava. Si tratterebbe dell’esterno classe 1999 Jens Petter Hauge. Il giovane calciatore norvegese si è reso infatti protagonista di una grande prestazione, condita da un assist ed uno splendido gol. Hauge è riuscito a mettere in difficoltà sia Theo Hernandez quando agiva a destra, sia Calabria quando ha agito a sinistra. Il norvegese già da diversi mesi sarebbe nei radar della dirigenza di Via Aldo Rossi.

Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan
Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan

Calciomercato Milan, gli osservatori seguono Hauge già da alcuni mesi

Hauge ha il contratto in scadenza con il Bodo Glimt tra un anno. Frederic Massara e Paolo Maldini, come riportato da milannews.it, avrebbero intensificato i rapporti con l’entourage del calciatore nelle ultime ore. Al momento da Casa Milan non sarebbe arrivata nessuna offerta al Bodo Glimt, ma lo stesso Hauge al termine del match a TV2, avrebbe dichiarato che il suo sogno sarebbe quello di giocare nel Milan, ammettendo un contatto seppur non ufficiale con la dirigenza rossonera al termine della gara.

Milan, rossoneri tritasassi nel post lockdown: domenica il Crotone

0

Nel post lockdown, il Milan non ha fatto sconti a nessuno, 12 vittorie e 4 pareggi tra Coppa Italia, Serie A ed Europa League, Pioli ha così raggiunto il record di Ancelotti. Nel prossimo turno di campionato in caso di successo allo Scida contro il Crotone, Pioli supererebbe l’attuale tecnico dell’Everton che era arrivato a 16 risultati utili consecutivi nella stagione 2008-2009. Nei 4 precedenti in Serie A, il Milan ha vinto 3 volte e pareggiato 1 contro il Crotone. I Pitagorici vengono da una pesante sconfitta 4-1 a Marassi contro il Genoa, non sono quindi in grande forma. Domenica per il Milan è quindi una grande occasione per mettere in cascina altri 3 punti.

Lorenzo Colombo, giovane attaccante del Milan
Lorenzo Colombo, giovane attaccante del Milan

Milan, Colombo si candida titolare col Crotone

Domenica il Milan sarà ancora privo di Ibrahimovic, positivo al Covid-19, ieri sera ha giocato centravanti Lorenzo Colombo che ha pure trovato il goal del momentaneo 2-1. Dopo la gara lo stesso Colombo ha dichiarato che vorrebbe giocar titolare anche contro il Crotone, domenica però rientra Rebic, che potrebbe lasciare spazio sulla trequarti a Saelemaekers per giocare lui centravanti.

Il Crotone nella sua prima esperienza in A aveva trovato il primo punto alla 4^ giornata, e la prima vittoria all’undicesima. Il Milan nel post lockdown è la squadra che ha ottenuto più punti 33 contro i 27 dell’Atalanta che ha una gara in meno, quella di domenica quindi potrebbe essere l’occasione giusta per vedere la prima da titolare in Serie A di Lorenzo Colombo.

Calciomercato Milan, si studia uno scambio con la Juve: accordo vicino

Gli ultimi giorni di mercato spesso regalano sorprese, questa volta a concludersi nell’ultima settimana potrebbe essere una trattativa tenuta da un po’ sotto-traccia. Milan e Juventus infatti, starebbero lavorando ad uno scambio, in grado di sistemare le necessità di Pioli e Pirlo. Il tecnico della Juve infatti ha bisogno di un ulteriore giocatore offensivo, Pioli invece chiede da tempo un difensore centrale. I nomi in questione sono quelli di Rafael Leao, esterno, ma anche punta portoghese, in ottimi rapporti con CR7 e Daniele Rugani, difensore fuori dai programmi di Pirlo per la sua difesa a 3. La Juve però ha bisogno di prendere un ulteriore difensore prima di lasciare Rugani, la trattativa però è ben impostata.

Daniele Rugani, difensore Juventus
Daniele Rugani, difensore Juventus

Calciomercato Milan, è Rugani l’alternativa a Milenkovic

Sono tanti i nomi valutati dal Milan per il difensore centrale, se Milenkovic è il sogno di Pioli, nelle ultime ore è spuntato anche il nome di Daniele Rugani. L’ex Empoli alla Juventus non trova spazio e potrebbe arrivare a Milano in uno scambio di prestiti con Rafael Leao, in un’ operazione che sistemerebbe le necessità di entrambe le squadre.

L’indiscrezione è stata lanciata dal sito calciomercatonews.com, secondo il quale la trattativa sarebbe già ben impostata, e ci sarebbe un principio di accordo, si attenderebbe infatti solo che la Juve trovi un sostituto di Rugani per concludere tutto. Intanto il Milan è vicino a cedere Paquetà al Lione >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Koeman lo boccia: ci pensa Maldini

La scorsa stagione, è stata la prima dopo tante nella quale il Barcellona non è riuscito a vincere manco un trofeo. La stagione fallimentare ha portato ad un cambio drastico, saltata la panchina di Setien, a Barcellona è arrivato l’ex tecnico dell’Olanda Ronald Koeman, che al Barcellona è di casa. Non solo rivoluzione in panchina nel Barca, il nuovo tecnico ha dato il via ad una rivoluzione tecnica, sono infatti già partiti molti giocatori come Semedo, Rakitic, Vidal e Suarez. Non solo giocatori di esperienza però, anche alcuni giovani potrebbero salutare e ad uno di questi, appena rientrato da un prestito, è interessato il Milan.

Alena, centrocampista Barcellona
Alena, centrocampista Barcellona

Calciomercato Milan, Maldini interessato ad Alena

Non solo Bakayoko, dalla Spagna infatti, secondo quanto riportato da Don Balon, il Milan sarebbe interessato a Carles Alena, centrocampista del Barcellona. Alena è un classe 1998′ e ha il contratto in scadenza nel 2022, Koeman l’ha recentemente fatto fuori dai suoi programmi, potrebbe quindi arrivare a Milano con una formula vantaggiosa per i rossoneri. Alena nella scorsa stagione ha militato nel Betis Siviglia in prestito, formula con la quale punta a prenderlo pure il Milan. Intanto Maldini studia la strategia per centrare il rinnovo di Donnarumma e sembra aver preso una decisione >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, Pioli: “Prima del Rio Ave dovremo pensare al Crotone”

0

E’ soddisfatto Stefano Pioli, tecnico del Milan, per la vittoria sul Bodo Glimt in Europa League. I rossoneri, tra sette giorni, saranno impegnati in Portogallo nella sfida decisiva per l’approdo alla fase a gironi contro il Rio Ave, che ha eliminato i turchi del Besiktas. Il tecnico rossonero ne ha parlato al termine della gara a DAZN. “L’eliminazione del Besiktas dimostra che tutte le gare sono difficili. Oggi avevamo fuori 7 giocatori importanti. Loro dopo il nostro terzo gol hanno alzato i terzini e ci hanno mandato in sofferenza questa sera. Abbiamo concesso qualcosa, ma per una squadra giovane come la nostra è importante aver vinto questa gara. Prima della gara di giovedì, però, dovremo concentrarci sul campionato, dove domenica avremo una gara difficile ed importante contro il Crotone“.

Stefano Pioli, allenatore del Milan
Stefano Pioli, allenatore del Milan

Milan, Pioli: “Abbiamo sofferto troppo dopo il nostro terzo gol. Da Calhanoglu mi aspetto sempre questo livello”

Il tecnico rossonero ha poi proseguito: “Abbiamo saputo questa mattina della positività di Ibrahimovic al Covid. Abbiamo creato tanto ma siamo stati meno compatti del solito, però abbiamo fatto una buona prestazione. Colombo ha sfruttato al meglio l’occasione. E’ un ragazzo eccezionale, con tanta voglia di lavorare e con la testa sulle spall, anche se deve lavorare ancora molto per migliorare. Calhanoglu è un giocatore generoso e di grande qualità. Ha le qualità per diventare un punto di riferimento, mi aspetto prestazioni sempre di questo livello da lui”.

Milan, Maldini: “Ibrahimovic asintomatico, in 7 giorni a disposizione”

0

Prima della gara di Europa League a San Siro contro i norvegesi del Bodo Glimt, ha parlato a DAZN il Direttore Tecnico del Milan, Paolo Maldini. “Ibrahimovic era dispiaciuto per aver contratto il virus in un momento di condizione fisica straripante. E’ un’assenza pesante, molto importante. Comunque è asintomatico, sta bene, e spera che tra sette giorni possa tornare a disposizione di Mister Pioli. Colombo è un ragazzo che ha una forza da adulto ormai da diversi anni. Non si deve fargli pesare il ruolo che andrà ad avere, ma dovrà abituarsi se vuole giocare in un palcoscenico come San Siro”.

Daniel Maldini, attaccante Milan
Daniel Maldini, attaccante Milan

Milan, Maldini: “Mio figlio e Colombo saranno i vice Ibrahimovic”

Maldini ha poi parlato della possibilità di intervenire sul mercato alla ricerca di un attaccante: “In Coppa Rebic è ancora squalificato, ma può giocare in campionato. Rafael Leao ha sconfitto il Covid e presto sarà a disposizione. In rosa poi ci sono mio figlio, Daniel Maldini, e Lorenzo Colombo. Non fanno parte ufficialmente della prima squadra, ma durante la stagione avranno le loro possibilità di mettersi in mostra”.

Europa League, Milan-Bodo Glimt 3-2: Calhanoglu illumina San Siro

0

Il Milan contro il Bodo Glimt nella gara valida per il secondo turno di qualificazione in Europa League. Decisive le reti di . Queste le pagelle della formazione schierata a San Siro dal tecnico rossonero Stefano Pioli.
DONNARUMMA 6: Nulla può sui gol dei norvegesi. Sempre alto ed attento nelle uscite, decisivo come sempre con una parata delle sue all’85’. Un po fuori posizione in occasione della seconda rete dei norvegesi.
CALABRIA 7: Altra grande prestazione del terzino rossonero. Tra i migliori per condizione fisica e lucidità mentale.
THEO HERNANDEZ 6,5: Accende spesso, come suo solito, il motore sulla sinistra. A volte però nel primo tempo si mostra stranamente troppo impreciso.
KJAER 6: Solita buona prestazione dell’esperto difensore danese, che cerca di guidare ed aiutare al meglio anche il giovane compagno di reparto.
GABBIA 6: Forse un pò troppo distante da Junker al momento della rete. Pioli lo richiama spesso, ma il giovane rossonero, seppur con qualche insicurezza, gioca una gara sufficiente.
KESSIE 6,5: Si fa saltare con troppa facilità sulla fascia in occasione della rete. Poi, come al solito, mette in campo la sua fisicità.
BENNACER 6,5: Dirige il centrocampo, dettando i tempi a piacimento. Difficilmente sbaglia, bene come al solito anche in aiuto alla difesa.

Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency
Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency

Europa League, Milan-Bodo Glimt: prima gioia in carriera per il giovane Colombo

CALHANOGLU 7,5: Due Gol, assist e giocate geniali. In assenza di Ibrahimovic, il turco si carica sulle spalle la squadra. Continua il suo momento magico.
CASTILLEJO 6: Come già nelle ultime uscite, continua a sembrare poco convinto e convincente. Sufficienza per la solita generosità.
SAELEMAEKERS 6: Altra gara in sostituzione di Rebic, in un ruolo non suo. Il giovane belga, però, non tradisce Pioli e, come suo solito, fa il suo compito. Si vede salvare un gol sulla linea nella ripresa.
COLOMBO 7: Serata da sogno per il diciottenne rossonero. Prima gara ufficiale, al posto di un certo Ibrahimovic, e primo gol in carriera.
MALDINI 6: Il fuorigioco gli nega la gioia del gol. Cerca di combattere da solo davanti, alterna buone giocate ad errori dettati dalla giovane età.
KRUNIC 6: Pioli lo vede ancora una volta come esterno alto a sinistra nella seconda parte di gara. Il bosniaco, fa una sola buona giocata liberando Saelemakers. Per l’ex Empoli gara di sacrificio nel finale.
TONALI s.v.: Pochi minuti per lui, al posto di Bennacer. Nel finale, un suo intervento poco deciso, rischia di portare il Bodo Glimt al pareggio. Ha bisogno di mettere minuti nelle gambe per migliorare la condizione.

Europa League, Milan-Bodo Glimt 3-2: rossoneri al Play Off

0

Secondo turno di qualificazione alla prossima edizione di Europa League. In campo a San Siro, questa sera, sono andati il Milan di Stefano Pioli contro i norvegesi del Bodo Glimt. Grande assente della serata l’attaccante rossonero Zlatan Ibrahimovic, positivo al Covid come annunciato a poche ore dalla gara. A sostituirlo, il giovane diciottenne della Primavera Lorenzo Colombo. Il primo tempo finisce 2-1, con i rossoneri che vanno sotto dopo 14 minuti con la rete messa a segno da Junker. La formazione di Stefano Pioli, però, reagisce subito, trovando il pareggio con Hakan Calhanoglu. Turco ancora protagonista al 32′, quando con un colpo di tacco geniale da dentro l’area serve il giovane Lorenzo Colombo che, da due metri, trova la gioia del primo gol in carriera.

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol al Bologna @imagephotoagency
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol al Bologna @imagephotoagency

Europa League, secondo tempo di sofferenza per il Milan

Ad inizio secondo tempo il Milan trova il terzo gol, con una splendida conclusione su azione da calcio d’angolo ancora di Calhanoglu. Ma, al 54′, i norvegesi la riaprono con una bella conclusione dalla distanza di Hauge. Milan vicino al terzo gol con Saelemaekers, ma vive 25 minuti di sofferenza. Donnarumma all’85’, ed un incredibile errore di nel recupero di Saltnes che calcia alto, negano il pareggio al Bodo Glimt e regala al Milan il Play Off per l’accesso alla fase a gironi di Europa League, dove di fronte si troverà il Rio Ave che ha eliminato il Besiktas.

Europa League, Milan avanti 2-1 sul Bodo Glimt dopo 45 minuti

0

Si chiude a San Siro la prima frazione della gara valida per il secondo turno di qualificazione all’Europa League tra il Milan ed i norvegesi del Bodo Glimt. Il tecnico rossonero Stefano Pioli costretto a schierare il giovane Lorenzo Colombo in attacco, dopo la notizia della positività al Covid di Zlatan Ibrahimovic. Dopo un buon inizio, però, i rossoneri vanno a sorpresa sotto: al 14′, infatti, con un’azione di contropiede i norvegesi vanno in vantaggio con la rete siglata da Junker. Il Milan, però, risponde subito, e dopo soli 60 secondi trova il pareggio, con una conclusione dal limite di Hakan Calhanoglu.

Stefano Pioli, allenatore del Milan
Stefano Pioli, allenatore del Milan

Europa League, prima gioia in maglia rossonera per il giovane Colombo

Milan che dopo il pareggio continua a spingere in avanti. I rossoneri creano diverse occasioni nella seconda parte di primo tempo. Poi, al 32′, la squadra di Pioli passa in vantaggio, con il giocatore più atteso della serata. E’ infatti il giovane Lorenzo Colombo a siglare praticamente da zero metri il vantaggio del Milan, su assist splendido, con il tacco, ancora di Calhanoglu.

 

Calciomercato Milan, sgarbo alla Roma: per la difesa c’è Smalling

Il Milan è alla ricerca di un difensore in questi ultimi giorni di calciomercato. La società rossonera, infatti, al momento ha solo Simon Kjaer e Matteo Gabbia come centrali. Diverse le idee di Paolo Maldini e Frederic Massara. Si passerebbe infatti dai due della Fiorentina Nikola Milenkovic e German Pezzella, passando per Fofana, con le idee Ajer del Celtic e l’ex viola Nastasic sempre vive. La società rossonera, però, per ognuno dei suoi obiettivi, starebbe incontrando difficoltà, da infortuni a cattive condizioni di forma a prezzi per i cartellini e concorrenza alti. Così, l’ultima idea in Via Aldo Rossi, sarebbe arrivata dall’Inghilterra, precisamente dal Manchester United.

Frederic Massara, Ds del Milan
Frederic Massara, Ds del Milan

Calciomercato Milan, offerto Smalling: il difensore, però, preferirebbe il ritorno alla Roma

Secondo quanto riferito da Il Tempo, infatti, al Milan sarebbe stato proposto Chris Smalling. L’esperto difensore dei Red Devils sarebbe da mesi in trattativa per un ritorno alla Roma, dove ha giocato in prestito la scorsa stagione. Il Manchester United, per la sua cessione, vorrebbe 18-20 milioni di euro, con l’offerta giallorossa ancora distante da quelle cifre. Su Smalling, oltre al Milan, ci sarebbe un’interesse anche dell’Inter di Antonio Conte.

Milan, Ibrahimovic: “Il Covid mi ha voluto sfidare, brutta idea”

0

La notizia del giorno, in casa Milan, sicuramente è stata la positività al Covid di Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese, risultato positivo dopo i test di ieri a seguito della positività del compagno Leo Duarte, ha affidato ai social le sue sensazioni. L’attaccante trentottenne, che salterà sicuramente l’impegno di Europa League e le prossime due gare di campionato, ha affidato ai social il suo stato d’animo per la situazione attuale. Ovviamente, Ibra, lo ha fatto a modo suo, su Twitter. “Sono risultato negativo al Covid ieri, mentre oggi sono positivo. Non ho avuto e non ho sintomi. Il Covid ha avuto il coraggio di sfidarmi. Una cattiva idea“.

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol al Bologna @imagephotoagency
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol al Bologna @imagephotoagency

Milan, per il giovane Colombo sarà l’esordio in gare ufficiali

Nella sfida di Europa League contro il Bodo Glimt, a prendere il posto di Ibrahimovic ci sarà il giovane Lorenzo Colombo. L’attaccante diciottenne della Primavera, autore di ottime prestazioni durante il precampionato, sarà al debutto assoluto in gare ufficiali con la maglia rossonera. Alle sue spalle, molto probabilmente, agiranno Saelemaekers a sinistra, Calhanoglu al centro e Castillejo a destra.

Calciomercato Milan, trovato l’accordo con il Lione per Paquetà

Nonostante le molte assenze, il centrocampista brasiliano del Milan, Paquetà, non è stato convocato per il match di questa sera in Europa League contro il Bodo Glimt, in virtù anche delle sirene di calciomercato sull’ex Flamengo. Sul calciatore, infatti, da diverse settimane ci sono i francesi del Lione. Paquetà già non era stato convocato nel match di coppa contro lo Shamrock Rovers, mentre contro il Bologna è rimasto tutto il match seduto in panchina. Dopo essere arrivato a gennaio 2019, ed aver disputato un buon finale di campionato con Gattuso, la scorsa stagione è stato poco impiegato sia da Marco Giampaolo sia da Stefano Pioli. Lo stesso attuale tecnico rossonero, nei giorni scorsi, aveva annunciato la difficoltà del brasiliano ad integrarsi nei suoi schemi tattici, nonostante un discreto precampionato.

Lucas Paquetà, centrocampista brasiliano del Milan
Lucas Paquetà, centrocampista brasiliano del Milan

Calciomercato Milan, Paquetà non convocato per la gara di Europa League con il Bodo Glimt

Secondo quanto riportato da calciostyle.it, però, Milan e Lione nelle ultime ore avrebbero trovato l’intesa per il trasferimento in Francia di Paquetà. Il brasiliano, pagato 38 milioni di euro venti mesi fa, dovrebbe ora trasferirsi per 20 milioni di euro. Il centrocampista ex Flamengo già ad inizio prossima settimana potrebbe volare in Francia per le visite mediche e la firma sul contratto. Nel frattempo, la formazione allenata dall’ex Roma Rudi Garcia, proverà a chiudere con l’Arsenal la cessione di Aouar, importante per chiudere il calciatore rossonero.

Milan, tegola Ibrahimovic: sarebbe positivo al Covid-19

0

A poche ore dalla delicata sfida di Europa League contro i norvegesi del Bodo Glimt, un fulmine a ciel sereno si sarebbe abbattuto sul Milan: Zlatan Ibrahimovic avrebbe infatti contratto il Covid-19. Sarebbe questa l’indiscrezione rilasciata dal Corriere della Sera. L’attaccante svedese sarebbe risultato positivo dopo il giro di tamponi effettuato ieri alla squadra dopo la positività del difensore brasiliano Leo Duarte. Il trentanovenne di Malmoe, dunque, dovrebbe saltare l’impegno di questa sera e non solo. Il protocollo, infatti, gli impedirebbe di giocare le prossime due gare di campionato prima della sosta anche e l’eventuale Play Off di Europa League settimana prossima.

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol al Bologna @imagephotoagency
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol al Bologna @imagephotoagency

Milan, con la positività al Covid-19 di Ibrahimovic spazio al giovane Colombo

Il tecnico del Milan Stefano Pioli, così, nel match di questa sera in Europa League potrebbe lanciare il giovane Lorenzo Colombo. Oltre ad Ibrahimovic, infatti, i rossoneri dovranno fare a meno anche di Rafael Leao, appena guarito proprio dal Covid-19, e di Ante Rebic, che deve scontare ancora due turni di squalifica nelle competizioni internazionali. Un problema in più, per il tecnico, in vista di un appuntamento già decisivo per la stagione.

Calciomercato Milan, dalla Premier confermato l’interesse per Rudiger

In casa Milan, l’obiettivo principale si conferma il difensore centrale, le assenze di Musacchio e Romagnoli poi, unite alla nuova positività al Covid di Duarte stanno accelerando tutto. In questi giorni Ramadani era a Milano, i rossoneri hanno parlato con lui di Milenkovic, ma non solo il procuratore ha proposto anche Nastasic. Nessuna delle due trattative ha però fin ora preso vita, se il viola infatti costa 40 milioni, di Nastasic invece non convincono le condizioni fisiche. Gli alti costi stanno portando i rossoneri a mollare la pista Ajer, ecco quindi che dall’Inghilterra spunta un nome nuovo per la difesa del Milan.

Nikola Milenkovic, difensore della Fiorentina che piace al Milan
Nikola Milenkovic

Calciomercato Milan, Rudiger stuzzica Maldini

Il nome nuovo per la difesa del Milan potrebbe essere quello di Rudiger, il difensore del Chelsea infatti è fuori dai programmi di Lampard e sarebbe felice di tornare in Italia, dopo l’avventura alla Roma. Dopo l’indiscrezione di ieri del Telegraph, anche Sportmediaset ha confermato l’interessamento.

Il Milan si trova in totale emergenza i difesa, gli infortuni di Musacchio e Romagnoli, oltre la positività di Duarte hanno lasciato Pioli solo con Gabbia e Kjaer, non è quindi da escludersi che oltre Rudiger il Milan non molli le altre piste, cercando di prendere un altro difensore fino alla fine, con Milenkovic sempre nei sogni di Pioli. Intanto Maldini ha deciso come affrontare la questione Donnarumma >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, Gazidis: “Vogliamo riportare il Milan ai suoi livelli”

0

Ivan Gazidis, Amministratore Delegato del Milan, intervistato da The Athletic, è tornato a parlare della sua esperienza, dall’arrivo dall’Arsenal fino ad oggi, in rossonero. “L’ambizione che ho è quella di riportare il Milan ai suoi livelli. Ho passato gli ultimi 18 mesi a pensare come rinforzare la squadra, per creare un nuovo Milan. Quel Milan che ha fatto la storia del calcio. Abbiamo dovuto accettare l’esclusione dall’Europa. I soldi che stavamo perdendo erano riferiti in particolare agli stipendi dei giocatori e alle commissioni di trasferimento che erano molto alte. Dobbiamo saper utilizzare meglio i soldi e questa è una grande sfida. Ma se ci riusciamo, poi questo si vedrà nelle prestazioni della squadra”.

Paolo Maldini, dirigente del Milan
Paolo Maldini, dirigente del Milan

Milan, Gazidis: “Maldini crede nel progetto ed è fondamentale nelle trattative”

Su Paolo Maldini: “Non c’è nessuno come lui. Crede molto in questo progetto. E’ fondamentale quando si tratta di convincere un giocatore a venire a giocare da noi. Dietro tutto poi, c’è il nome del Milan, un nome che nel calcio significa ancora qualcosa. San Siro? C’è tanta passione verso questo stadio. Il tifo è straordinario. Ricordo quando venni qui con l’Arsenal nel 2018. Vicino a me c’era un ragazzo che ha fumato tutta la partita e protestato contro l’arbitro. Abbiamo riflettuto tanto tempo su San Siro. E’ più facile mantenerlo”.

“Ma la cosa giusta è costruire un nuovo stadio di livello mondiale e all’avanguardia anche per la città. La prima volta che sono arrivato a Milanello ho pensato subito a come migliorarlo. Poi, la parte emozionale ha spento tutti i miei pensieri. E’ un posto bellissimo. Non è stato facile cambiare pensiero e metodo. Però stanno arrivando i risultati, vediamo un Milan giovane e penso che i tifosi siano intelligenti nel capire che c’è un progetto calcistico e abbiamo una direzione chiara”.

 

 

Calciomercato Milan, Maldini vuole Ajer ma il Celtic fa muro

Continua ad essere attivo il Milan in questa sessione estiva di calciomercato. La priorità della dirigenza rossonera sarebbe ora quella di regalare un difensore centrale al tecnico Stefano Pioli. Tanti i nomi che circolano: da Nastasic a Milenkovic fino al capitano della Fiorentina Pezzella. Nella lista di Maldini c’è anche il giovane norvegese Kris Ajer, giocatore considerato come l’ideale per questo Milan, sia per la sua forza fisica e abilità, ma anche per la carta d’identità. Ajer è infatti il più giovane dei difensori seguiti dal Milan, altro segno da parte di club di voler proseguire sulla linea verde che rende il club rossonero uno, se non la squadra, più giovane del campionato.

Kristoffer Ajer
Kristoffer Ajer, difensore del Celtic

Calciomercato Milan, Lennon chiude le porte per Ajer

Che Ajer sia un obiettivo del Milan è ormai evidente, ma il suo attuale allenatore al Celtic Glasgow fa muro davanti all’interesse del Diavolo. “E’ concentrato, sta pensando alla partita. Non ci sono state offerte concrete, non vogliamo venderlo. Sta bene mentalmente, ci ho parlato ieri. Queste situazioni possono causare molte distrazioni”, le parole del tecnico del Celtic Neil Lennon. 

Calciomercato Milan, da sacrificabile a colonna: Kessie verso il rinnovo

In pochissimi mesi è cambiata totalmente la posizione di Frank Kessie. Da possibile esubero, il centrocampista rossonero è diventato uno dei punti di riferimento del nuovo Milan di Pioli. Dopo il lockdown, si è visto un Kessie nuovo, rigenerato. Il merito va al giocatore, ma soprattutto a Pioli capace di trovare la posizione giusta al giocatore, davanti alla difesa al fianco di Bennacer. Un ruolo che da più equilibrio a tutta la squadra e consente a Kessie di far vedere il meglio delle sue caratteristiche. Kessie gioca con maggiore resistenza e lucidità, si inserisce con i tempi giusti e gioca in modo più pulito coprendo le spalle a Bennacer, libero di distribuire palloni in mezzo al campo.

Kessié e il gruppo in allenamento
Kessié e il gruppo in allenamento

Calciomercato Milan, dal corteggiamento del Napoli di Gattuso al possibile rinnovo per Kessie

Kessie è diventato intoccabile nello scacchiere del Milan di Pioli. E dire che, pochi mesi fa, il Napoli era pronto a tutto pur di aggiudicarselo. Gattuso lo aveva chiesto a Giuntoli, anche se una trattativa vera e propria non c’è mai stata. Kessie vuole restare al Milan e, dopo aver rifiutato il Napoli, il giocatore rossonero è pronto a firmare il rinnovo di contratto che scade nel 2022.

Calciomercato Milan, occasione Rudiger dal Chelsea

Si complica sempre di più la situazione in difesa del Milan in questa sessione di calciomercato. Senza Mateo Musacchio ed il capitano Alessio Romagnoli infortunati e con Leo Duarte risultato positivo al Covid-19, il tecnico rossonero Stefano Pioli si ritrova in emergenza totale al centro della retroguardia milanista. Paolo Maldini ha detto chiaramente che la priorità del Milan sul mercato è proprio quella di rinforzare il reparto arretrato. I nomi seguiti dal direttore tecnico rossonero sono quelli di Nikola Milenkovic, Ajer e Pezzella, ma il Milan sarebbe pronto a sfruttare qualsiasi altra occasione si dovesse presentare presentare sul mercato.

Frank Lampard, allenatore del Chelsea
Frank Lampard, allenatore del Chelsea

Calciomercato Milan, Lampard non conta più su Rudiger deciso a lasciare il Chelsea

Il nome nuovo per la difesa del Milan è quello di Antonio Rudiger. Secondo quanto riporta  The Telegraph, Rudiger viene considerato come quinta scelta nella difesa dal tecnico Frank Lampard. L’ex difensore della Roma ha quindi deciso di lasciare il Chelsea. La trattativa con il club londinese sembra essere molto complicata, ma Rudiger potrebbe fare al caso del Milan anche per la sua duttilità, dato che il giocatore può giocare sia da centrale che da terzino.

Calciomercato Milan, si allontana Bakayoko: spunta il PSG

Non arrivano buone notizie in casa Milan sul fronte Bakayoko, i rossoneri infatti hanno si l’accordo con il giocatore, stenta però ad arrivare quello con il Chelsea, e ora si è fatto avanti pure il Paris Saint Germain. I francesi si sarebbero infatti inseriti ferocemente, offrendo 5 milioni di prestito e 40 per il riscatto, cifra nettamente più alta rispetto a quella messe sul tavolo dai rossoneri. La priorità di Maldini è il difensore, Pioli però vorrebbe anche un altro mediano, sono solo in tre per due posti, infatti, in quel ruolo, Kessie, Bennacer e Tonali. Il Milan quindi non molla per Bakayoko, contando anche sulla volontà del calciatore e sperando in uno sconto negli ultimi giorni di mercato.

Tièmouè Bakayoko, centrocampista del Chelsea
Tièmouè Bakayoko, centrocampista del Chelsea

Calciomercato Milan, per Bakayoko il Chelsea tiene duro e ora c’è pure il PSG

Il binomio MilanBakayoko è sempre più lontano da ricomporsi, seppur infatti rossoneri e giocatore sono d’accordo da Giugno, il Chelsea continua a non accettare la proposta del club Milanese. Secondo Sportmediaset poi, non ci sarebbe solo il Milan su Bakayoko ma anche il PSG dell’ex Leonardo che avrebbe offerto al Chelsea cifre di gran lunga superiori a quelle del club di Via Aldo Rossi. Il Paris Saint Germain sarebbe infatti pronto a mettere sul piatto 5 milioni per il prestito e 40 per il riscatto del francese che ha ben figurato al Monaco nella scorsa stagione. Intanto i rossoneri hanno preso una decisione definitiva su Donnarumma >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, Rangnick attacca la società sul rinnovo Ibrahimovic

0

Ralf Rangnick, il cui passaggio al Milan non si è concretizzato per via della conferma di Mister Pioli, attualmente senza panchina, punge i rossoneri ed in particolare Zlatan Ibrahimović. Il tecnico tedesco, in un’intervista al Financial Times, ha esordito con dei complimenti allo svedese: “A 38 anni è ancora in ottima forma, può ancora essere decisivo per vincere le partite”. L’ex tecnico del Lipsia dopo i complimenti è passato però all’attacco: “Ma la domanda è: quale percorso vuoi percorrere? Cos’è il Milan? Per me, la firma di Ibrahimović all’epoca era una contraddizione in sé, a causa della strategia che volevano seguire”. Rangnick, secondo alcune indiscrezioni, è stato recentemente accostato alla panchina della Roma, e a tal proposito ha detto di non essere interessato al paese, ma alla sfida.

Zlatan Ibrahimovic festeggia il gol con la squadra @imagephotoagency
Zlatan Ibrahimovic festeggia il gol con la squadra @imagephotoagency

Rangnick, un profilo sul mancato tecnico rossonero

Ralf Rangnick, classe 1958, vanta una carriera da calciatore in squadre che hanno militato in serie dilettantistiche tedesche. Lascia il calcio giocato nel 1988 e inizia nella veste di allenatore-giocatore in alcuni club dilettantistici in Germania. Nel 1999 passa allo Stoccarda, con cui l’anno dopo vince la Coppa Intertoto, ma viene esonerato a causa dei deludenti risultati in campionato, nonostante il raggiungimento degli ottavi di finale di Coppa Uefa.

Un anno dopo conduce l’Hannover alla promozione in Bundesliga, ma è esonerato. Nel 2004 guida lo Shalke 04 al 2° posto in Bundesliga, dietro ai rivali del Bayern Monaco. Riesce a Condurre l’Hoffenheim dalla Terza Serie alla Bundesliga, per poi tornare allo Shalke 04, con cui vince la Coppa di Germania. Qui riesce a portare la squadra in Semifinale di Uefa Champions League. Nel 2016, guida il RB Lipsia alla storica promozione in Bundesliga.

Calciomercato Milan, come e quando Chiesa può diventare rossonero

Federico Chiesa, esterno offensivo classe 1997 in forza alla Fiorentina, piace molto al Milan in questa sessione di calciomercato. Secondo indiscrezioni de La Gazzetta dello Sport, il giocatore potrebbe arrivare in rossonero con l’approdo del Milan in Europa League. Tuttavia, il talento viola piace anche alla Juventus dell’ex rossonero Andrea Pirlo, che sarebbe disposto a tutto per ottenere le prestazioni del classe 1997. Inoltre, il Presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, chiede un’offerta concreta, che, secondo indiscrezioni, si aggirerebbe tra i 50 e i 70 milioni. Ad oggi nessun club avrebbe offerto quella cifra, in quanto i piemontesi avrebbero proposto un prestito di 10 milioni con riscatto intorno ai 40.

Federico Chiesa, attaccante della Fiorentina che piace al Milan
Federico Chiesa, attaccante della Fiorentina che piace al Milan

Chi è Federico Chiesa, il talento cercato da Milan e Juve

Federico Chiesa, classe 1997, figlio d’arte (suo padre Enrico è stato giocatore di Fiorentina, Parma, Sampdoria e Lazio), cresce prima nelle giovanili della Settignanese, squadra che milita a Coverciano.  Nel 2007 passa alle giovanili della Fiorentina. Nel 2016 l’allora tecnico viola Paulo Sousa lo convoca in prima squadra. Esordisce il 20 Agosto 2016 nella sconfitta della viola contro la Juventus per 2-1. A dicembre, poi, trova anche il primo gol europeo, contro il Qarabag.

Milan, Duarte positivo al Covid: rischio quarantena per i rossoneri

0

Il difensore del Milan, Léo Duarte, è risultato positivo al Covid-19, a comunicarlo è stata la società attraverso un comunicato ufficiale apparso sul proprio sito. Ecco il testo del comunicato: Ac Milan comunica che il giocatore Léo Duarte è risultato positivo ad un tampone effettuato nella giornata di ieri ed è stato prontamente posto in quarantena a domicilio. Gli altri componenti del gruppo squadra sono risultati tutti negativi. Come previsto dai protocolli vigenti tutto il gruppo verrà nuovamente sottoposto a tampone prima della gara di domani sera contro il Bodo/Glimt e seguirà le misure preventive indicate dalle autorità sanitarie locali”.

Zlatan Ibrahimovic festeggia il gol con la squadra @imagephotoagency
Zlatan Ibrahimovic festeggia il gol con la squadra @imagephotoagency

Milan, Duarte in quarantena, domani altri tamponi: ansia per gli esiti

Cattiva notizia in casa Milan, Léo Duarte è infatti risultato positivo al Covid-19 e posto immediatamente in quarantena. Il difensore del Milan salterà quindi i prossimi impegni. Duarte non è il primo positivo in casa Milan, Leao infatti è rientrato da poco, dopo esser risultato finalmente negativo. Tutto il resto del gruppo squadra è invece risultato negativo, domani però tutta la squadra effettuerà nuovi tamponi prima della gara di Europa League. In caso di nuove positività il rischio di una quarantena di squadra è forte. La speranza è che tutti i tamponi si confermino negativi.

Calciomercato Milan, c’è l’offerta per Milenkovic: la risposta di Commisso

Secondo indiscrezioni de La Gazzetta dello Sport, il Milan vorrebbe Nikola Milenković per rinforzare il reparto arretrato. La società rossonera avrebbe offerto 20 milioni per il classe 1997, ma la Fiorentina, nella persona del presidente Rocco Commisso, avrebbe declinato l’offerta, ritenuta non soddisfacente. La Viola, consapevole che i rossoneri non molleranno, cerca un difensore: secondo alcune indiscrezioni, avrebbe messo gli occhi addosso a Fazio, attualmente in forza alla Roma, e Lyanco, in forza al Torino. Inoltre, il difensore serbo non piace solo alla società di Via Aldo Rossi, ma anche ad altri. Secondo indiscrezioni, i cugini nerazzurri vorrebbero prenderlo per rimpiazzare Škriniar qualora dovesse lasciare i nerazzuri. Lo slovacco piace a Totthenham e PSG.

Nikola Milenkovic, difensore della Fiorentina che piace al Milan
Nikola Milenkovic, difensore della Fiorentina che piace al Milan

Calciomercato Milan, chi è Nikola Milenkovic

Nikola Milenković, serbo, classe 1997. Cresce nelle giovanili del Teleoptik, squadra di Zemun. Viene poi acquistato dal Partizan Belgrado, squadra della capitale Serba. Il difensore esordisce con la squadra della capitale il 10 aprile 2016, quando il Partizan vinse 4-0 contro il Mladost Lučani. Segna la sua prima rete il 21 maggio, quando la squadra di Belgrado batte 3-2 il Vojvodina. Nel Giugno 2017 viene acquistato dalla Fiorentina, con la quale esordisce il 22 Dicembre contro il Cagliari. Dopo l’infortunio di Laurini gioca anche come Terzino Destro e segna il suo primo gol il 26 Agosto 2018, nella vittoria per  6-1 sul Chievo Verona. Milenković vanta inoltre 21 presenze in nazionale serba.

Calciomercato Milan, piace il giovane Simakan

Secondo alcune indiscrezioni di RMCSport, il Milan starebbe pensando a Mohamed Simakan per rinforzare la difesa in questa sessione di calciomercato. Il classe 2000, cresciuto nelle giovanili dell’ Olympique Marseille, quest’anno ha collezionato 19 presenze con la maglia dello Strasburgo, che chiede 20 milioni per il ragazzo. Purtroppo i rossoneri non sono gli unici ad essere interessati al giocatore, in quanto c’è da superare la concorrenza di Atalanta e Rennes, con questi ultimi che sembrano pronti a fare sul serio per il talento francese, che vanta 5 presenze in Europa League e 19 nel campionato di Ligue 1. In Europa League, Simakan ha esordito nel turno preliminare StrasburgoMaccabi-Haifa, vinto dai francesi con il punteggio di 3-1.

Mohamed Simakan, difensore dello Strasburgo nel mirino del Milan
Mohamed Simakan, difensore dello Strasburgo nel mirino del Milan

Calciomercato Milan: Simakan, chi è il talento francese

Mohamed Simakan, nato il 3 Maggio 2000 a Marsiglia, cresce nelle giovanili del Marsiglia, squadra della sua città, dove milita per 5 anni. Nel 2015 passa al Jo Sain Gabriel, e subito dopo all’Air Bel, dove resta fino al 2017.  Nello stesso anno arriva la grande occasione, viene acquistato dallo Strasburgo, che milita in Ligue 1, la massima serie francese. Esordisce il 25 Luglio 2019 in occasione del Turno Preliminare di Uefa Europa League contro gli israeliani del Maccabi Haifa, partita vinta 3-1 dai francesi. L’esordio in campionato arriva il 25 Agosto 2019 nella partita StrasburgoStade Rennais, vinta 2-0 dagli ospiti.

Calciomercato Milan, sfuma il primo obiettivo come vice Ibrahimovic

Tra Europa League e campionato è iniziata bene la stagione del Milan. Ma il Milan vuole migliorarsi ancora di più e intende mettere a segno diversi colpi in questa sessione di calciomercato per rinforzare la squadra. I rossoneri devono puntellare difesa e attacco che necessitano di nuovi innesti. Soprattutto per quello che riguarda il reparto avanzato, il Milan non può affidarsi semplicemente a Zlatan Ibrahimovic, giocatore leader e decisivo in questo avvio di stagione con tre gol messi a segno in due partite ufficiali giocate. Servono alternative e Maldini starebbe valutando diversi nomi. Uno di questi, però, rischierebbe di sfumare prima del previsto.

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol al Bologna @imagephotoagency
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol al Bologna @imagephotoagency

Calciomercato Milan, si allontana Jovic del Real Madrid

Uno degli attaccanti maggiormente seguito da Maldini è Luka Jovic. L’attaccante del Real Madrid vuole lasciare i blancos visto che Zinedine Zidane non conta su di lui. Il Milan sembrava essere in pole position ma secondo quanto riportato da Don Balon, Jovic sarebbe vicinissimo al ritorno all’Eintracht Francoforte, squadra nella quale ha fatto vedere grandi cose. Niente Milan per Jovic che si appresterebbe dunque a tornare in Bundesliga.

 

Calciomercato Milan, l’ultimo nome per la difesa è quello di Nastasic

La priorità del Milan è un difensore. Lo ha detto Paolo Maldini prima della sfida con il Bologna e i rumors di mercato intorno ai rossoneri lo confermano. Il Milan è alla ricerca di un difensore centrale. Tanti i nomi che vengono accostati ai rossoneri, dal serbo della Fiorentina Nikola Milenkovic al norvegese degli scozzesi del Celtic Ajer. Nomi però smentiti dal direttore tecnico del Diavolo che, al contrario, avrebbe dichiarato di puntare su altri nomi. L’ultimo in ordine di tempo sarebbe quello di Matija Nastasic. A svelarlo è Gianluca Di Marzio che, negli studi di Sky, ha confermato che già ci sarebbero stati i primi contatti tra il Milan ed il giocatore nei giorni scorsi.

Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan
Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan

Calciomercato Milan, trattativa avviata per Nastasic

Il Milan ha puntato Nastasic e per il giocatore serbo sarebbe un ritorno in Italia. Nastasic infatti ha indossato la maglia della Fiorentina nella stagione 2011/12 per poi passare al Manchester City. Nel 2015 il passaggio in Germania allo Schalke 04, squadra nella quale Nastasic gioca tutt’ora. Il possibile arrivo del ventisettenne difensore serbo porterebbe esperienza e sicurezza nel reparto difensivo del Milan.

Calciomercato Milan, si allontana Bakayoko: dietro c’è il Psg

Cercato con insistenza dal Milan il suo arrivo sembrerebbe essere molto lontano ora in questa sessione di calciomercato. Anzi, probabilmente non tornerà a vestire i colori rossoneri. Si tratta di Tiemoue Bakayoko, centrocampista francese in uscita dal Chelsea e legatissimo al Milan ed ai suoi tifosi. I rossoneri hanno lavorato molto per prenderlo, ma il club di Via Aldo Rossi non è mai riuscito a trovare l’accordo con i londinesi. Il Milan avrebbe anche offerto 20 milioni per il centrocampista, ma l’offerta è stata rispedita al mittente dal Chelsea. Sembra molto difficile per il Milan arrivare a Bakayoko e l’acquisto di Sandro Tonali sembrerebbe aver messo la parola fine alla possibilità di rivedere Bakayoko giocare a San Siro con la maglia rossonera.

Tièmouè Bakayoko, centrocampista del Chelsea
Tièmouè Bakayoko, centrocampista del Chelsea

Calciomercato Milan, Bakayoko sfuma e il PSG piomba sull’ex rossonero

Sembra ormai essere svanita del tutto la possibilità di vedere Bakayoko ancora con la maglia del Milan. Sul francese, infatti, secondo The Sun nelle ultime ore sarebbe piombato fortemente il PSG dell’ex dirigente rossonero Leonardo. Il club francese sarebbe molto interessato al giocatore arrivando anche ad offrire ben 40 milioni di euro ai Blues, ovvero il doppio di quanto offerto dal Milan e rifiutato dagli inglesi.

 

 

Calciomercato Milan, Jovic rompe con Zidane: rossoneri vicini

Continua ad essere molto attivo in chiave calciomercato il Milan, dimostrando di voler migliorare la rosa a disposizione di Stefano Pioli con l’obiettivo di raggiungere gli obiettivi prefissati, su tutti il ritorno in Champions League. Paolo Maldini è alla ricerca di un’alternativa a Zlatan Ibrahimovic che non potrà chiaramente giocare tutte le partite. rossoneri seguono da tempo un giocatore che è in totale rottura con il club di appartenenza. Si tratta di Luka Jovic, attaccante del Real Madrid, che non rientrerebbe nei piani di Zinedine Zidane. Il Milan, anche in passato, non ha nascosto l’interesse per il giocatore che in Spagna non è riuscito a lasciare il segno. Il serbo è stato preso dall’Eintracht Francoforte per una cifra intorno ai 60 milioni di euro, ma Jovic non è mai rientrato nei piani di Zidane.

Paolo Maldini, dirigente del Milan
Paolo Maldini, dirigente del Milan

Calciomercato Milan, Jovic in rottura con Zidane e il Real Madrid

L’ultimo episodio che ha fatto infuriare Jovic è successo in occasione della gara contro la Real Sociedad. Zidane ha preferito affidarsi a due giovani della cantera piuttosto che inserire in campo il serbo. Il giocatore non sopporterebbe più questa situazione e avrebbe dato ai suoi agenti il compito di trovargli una nuova squadra. Il Milan sarebbe già pronto a formulare un’offerta al Real Madrid chiedendo il giocatore in prestito secco e, dalla parte dei rossoneri, ci sarebbero anche non solo i buoni rapporti con il Real ma anche la volontà decisa del giocatore di lasciare Madrid.

Milan-Bologna, le formazioni ufficiali: Pioli ritrova Rebic

0

Il Milan questa sera alle 20.45 scenderà in campo a San Siro per la prima giornata di Serie A contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic. Stefano Pioli sceglie praticamente lo stesso undici che giovedì scorso ha battuto lo Shamrock Rovers in Europa League. I rossoneri, infatti, vedranno soltanto il ritorno del croato Ante Rebic al posto del belga Saelemackers. Ancora partenza dalla panchina, invece, per Sandro Tonali e l’ex Real Madrid Brahim Diaz. Sinisa Mihajlovic, invece, sposta il giapponese Tomiyasu al centro, mentre sulla destra ci sarà il debutto dell’ex Torino Lorenzo De Silvestri. In attacco, contemporaneamente, giocheranno Riccardo Orsolini, Musa Barrow, Rodrigo Palacio e Soriano.

Stefano Pioli, allenatore del Milan
Stefano Pioli, allenatore del Milan

Milan-Bologna, Mihajlovic lancia De Silvestri e tutti i suoi attaccanti

Queste dunque le formazioni ufficiali schierate da Pioli e Mihajlovic in vista di Milan-Bologna.
MILAN – Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Hernandez; Bennacer, Kessiè; Calhanoglu, Rebic, Castillejo; Ibrahimovic.
BOLOGNA – Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Dijks; Dominguez, Schouten; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.

Calciomercato Milan, Maldini pronto al doppio colpo da Firenze

Paolo Maldini, su richiesta del tecnico del Milan Stefano Pioli, sarebbe pronto a chiudere un doppio colpo da Firenze in questa sessione estiva di calciomercato. Secondo quanto riferito dal Corriere della Sera, infatti, il Direttore Tecnico rossonero avrebbe puntato con decisione i due calciatori della Fiorentina Federico Chiesa e Nikola Milenkovic. Il difensore serbo ha il contratto in scadenza nel 2022 e non sarebbe intenzionato a rinnovare. Nonostante le resistenze di Commisso, la sua valutazione sarebbe intorno ai 35 milioni di euro. Il Milan, dal canto suo, una volta perfezionata la cessione di Paquetà, sarebbe pronto ad offrirne massimo 27, fiducioso comunque di poter chiudere positivamente l’accordo.

Federico Chiesa
Federico Chiesa

Calciomercato Milan, il Presidente della Fiorentina Commisso apre alla cessione di Chiesa

Nel frattempo, sempre da Firenze, il Presidente della viola avrebbe aperto alla possibile cessione di Federico Chiesa. La società viola, infatti, secondo quanto riferito dal Corriere della Sera, non si opporrebbe ad una partenza del suo gioiello. Daniele Pradè, Direttore Sportivo gigliato, dovrà però trovare un club che offra garanzie di pagamento e senza contropartite tecniche. Il Milan, in tal caso, non arriverebbe magari ai 70 milioni richiesti dalla Fiorentina per cedere Federico Chiesa.

Da Via Aldo Rossi, però, starebbero studiando una soluzione simile a quella che ha portato in rossonero dal Brescia il giovane centrocampista Sandro Tonali, magari mettendo sul piatto della Fiorentina 50-60 milioni di euro. Nel frattempo, Paolo Maldini starebbe pensando anche ad un doppio colpo per puntare alla qualificazione alla prossima edizione della Champions League >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, arriva la decisione sul futuro di Donnarumma

In casa Milan, oltre al possibile arrivo in questa sessione di calciomercato di un difensore ed un centrocampista, si dovrà pensare alla questione legata a Gianluigi Donnarumma. Il portiere rossonero, infatti, è in scadenza con il club di Via Aldo Rossi il prossimo 30 giugno. Mino Raiola, procuratore del classe 1999, avrebbe richiesto un aumento di ingaggio dai 6 milioni attualmente percepiti fino a 10 milioni di euro annui. La richiesta del manager italo-olandese, però, avrebbe una lettura ben chiara. Secondo quanto riferito da calciomercatoweb.it, infatti, Donnarumma avrebbe già un accordo per il prossimo campionato con la Juventus di Andrea Pirlo.

Mino Raiola, procuratore di Donnarumma e Ibrahimovic
Mino Raiola, procuratore di Donnarumma e Ibrahimovic

Calciomercato Milan, possibile incontro con Raiola per Donnarumma nei prossimi giorni

L’estremo difensore, dunque, potrebbe essere l’erede anche in bianconero di Gianluigi Buffon. Si parlerebbe dunque di un accordo raggiunto tra Raiola e Paratici per un quadriennale da 10 milioni di euro a stagione. Ovviamente, però, il Milan non sarebbe ancora definitivamente tagliato fuori. Maldini, infatti, dovrebbe incontrare il procuratore di Donnarumma al termine di questa sessione di mercato.

I rossoneri proveranno fino all’ultimo la strada del rinnovo, forti anche della volontà del portiere che ha sempre dichiarato di voler restare nella sua squadra del cuore. Nel frattempo, però, i giorni scorrono veloci e, dal 1 gennaio, il portiere della Nazionale, nel caso non arrivasse il rinnovo, potrebbe scegliere il suo nuovo club. Intanto Maldini cerca di regalare due colpi con vista Champions League a Stefano Pioli >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, per la difesa si puntano Ajer e Fofana

Con Milenkovic sempre più vicino a saltare, i viola chiedono infatti 40 milioni, e Pezzella anche lui complicato, Maldini sta studiando la situazione e valutando altri profili per la difesa rossonera. Gabbia e Duarte, infatti, non hanno convinto Pioli, il secondo potrebbe anche lasciare, piace infatti al Benevento. Il Milan sta quindi cercando di prendere uno tra Wesley Fofana, sul quale il Leicester sembra aver mollato la presa e Ajer, giovane difensore del Celtic. L’obiettivo di Maldini è chiudere al più presto uno di questi due, per regalare a Pioli il difensore che tanto vuole, e che può alternarsi con Romagnoli e Kjaer dando una sicurezza maggiore rispetto a Gabbia, Duarte e l’infortunato Musacchio.

Fofana, difensore Saint Etienne
Fofana, difensore Saint Etienne

Calciomercato Milan, rossoneri su Fofana e Ajer: le richieste dei club

Con la Fiorentina che fa muro per Milenkovic e Pezzella, il Milan, nella persona di Maldini ha deciso di guardare all’estero per il nuovo difensore centrale rossonero. I profili individuati dall’ex capitano sono quelli di Fofana del Saint Etienne e Ajer del Celtic. Fofana è un classe 2000, difensore forte e roccioso, alto 1.90 m, per lui la richiesta del club francese è di circa 30 milioni di euro. Su Fofana c’era anche l’interesse del Leicester, che sembra però aver mollato la presa.

Ajer invece ha due anni in più, classe 1998, anche lui molto alto, addirittura 1.98 m, per lui il Celtic, secondo quanto riportato da Tuttosport, chiede un cifra inferiore, circa 20 milioni di euro, l’operazione è quindi più fattibile per i rossoneri. Toccherà ora a Maldini trattare con le società e scegliere quale delle due operazioni portare a termine, per rinforzare l’organico a disposizione di Pioli. Intanto lo stesso Maldini sta cercando di piazzare un doppio colpo di livello Europeo >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, settimana prossima decisiva per Ajer

Il Milan, nella gara di Europa League, ha evidenziato i suoi problemi in difesa, al punto da spingere la dirigenza a cercare in fretta un centrale in questa sessione di calciomercato. Paolo Maldini la prossima settimana dovrebbe fare un ultimo tentativo con la Fiorentina per Nikola Milenkovic. La viola, però, dovrà abbassare la sua richiesta da 40 milioni di euro per il serbo in scadenza nel 2022. In caso contrario, gli uomini mercato rossoneri avrebbero già pronta l’alternativa. Come riferito da Tuttosport, infatti, il Milan potrebbe chiudere per Kristoffer Ajer. Il ventiduenne gigante gioca in Scozia, nel Celtic, che avrebbe aperto all’ipotesi di un prestito con riscatto del calciatore norvegese fissato intorno ai 20 milioni di euro.

Tiemoue Bakayoko
Tiemoue Bakayoko

Calciomercato Milan, si allontana Bakayoko: possibile tentativo per Anguissa

Il Milan, in questi ultimi giorni di calciomercato, dovrà trovare anche l’ultimo centrocampista da inserire nella rosa di Stefano Pioli. L’obiettivo primario, Tiemoue Bakayoko, sembrerebbe infatti allontanarsi. Nonostante l’accordo e la voglia del giocatore di tornare in rossonero, Maldini ed il Chelsea non riuscirebbero ancora a trovare una quadra sulla valutazione del cartellino del francese. Difficile arrivare anche a Florentino Luis, da Via Aldo Rossi potrebbero fare un tentativo per Anguissa.

Il camerunense gioca in Inghilterra con la maglia del Fulham. Il ventiquattrenne, che lo scorso anno ha giocato in prestito in Spagna con il Villareal, ha il contratto in scadenza il 30 giugno 2023. La sua valutazione, però, sarebbe vicina a quella che il Chelsea dà di Bakayoko, vale a dire intorno ai 30 milioni di euro, dopo che il Fulham ha rifiutato un’offerta da 25 milioni del Villareal.

Andre Anguissa
Andre Anguissa

Calciomercato Milan, dalla Spagna: proposto un ex Inter per il centrocampo

Ma dalla Spagna potrebbe arrivare una nuova idea per il centrocampo rossonero. Si tratterebbe di un calciatore ex Inter, che dunque ben conoscerebbe la città di Milano e già nel mirino dei rossoneri in passato. Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, infatti, il Valencia sarebbe interessato al centrocampista brasiliano dei rossoneri Paquetà. Il club spagnolo, così, avrebbe proposto al Milan uno scambio in cui sarebbe inserito il francese, ex nerazzurro, Geoffrey Kondogbia.

Il calciatore, però, non avrebbe ricevuto riscontro favorevole da Casa Milan, con Paolo Maldini e Frederic Massara che avrebbero chiesto un’offerta cash e non inferiore ai 23 milioni di euro. Paquetà, infatti, soltanto 20 mesi fa è stato acquistato dal Flamengo per 38 milioni di euro dal club rossonero. Intanto, in casa rossonera, si pensa anche ad un’eventuale sostituto nel caso dovesse essere ceduto il difensore brasiliano Leo Duarte >>>CONTINUA A LEGGERE

Primavera, Cagliari-Milan 0-1: debutto vincente per Giunti

0

Prima giornata del Campionato Primavera 2020/2021, che ha visto il Milan di Federico Giunti impegnato sul campo del Cagliari. La formazione rossonera è tornata quest’anno nella massima serie del campionato, questa stagione dedicato ai nati nel 2002 e nel 2003, dopo un anno di purgatorio in Primavera 2. Rossoneri vicini al gol dopo 6 minuti, con una bella azione di Tonin che dalla destra serve al centro Olzer il quale spara alto. Due minuti più tardi ancora l’attaccante rossonero pericoloso, con la traversa colpita sugli sviluppi di un angolo. Al 9′ la risposta dei padroni di casa con Contini che impegna Jungdal. Al 19′  ci prova Capone, su sponda di Olzer, ma l’attaccante rossonero calcia alto. Passa qualche minuto e Conti, direttamente da calcio d’angolo, colpisce la traversa per i sardi. Al 31′ si fa vedere invece Contini, con il diagonale che vede la deviazione in angolo dell’estremo difensore del Milan. Al 43′ ancora padroni di casa in avanti, con Contini che calcia da fuori area, con la palla di poco alta.

Federico Giunti, allenatore del Milan Primavera
Federico Giunti, allenatore del Milan Primavera

Primavera, Cagliari-Milan 0-1: nella ripresa debutto per Roback

Nella ripresa il Milan sblocca la gara: al 49′ cross dalla destra di Bosisio raccolto da Di Gesù che di piatto mette dentro il vantaggio rossonero. Al 53′ ed al 59′ ancora gli uomini di Giunti pericolosi, prima con un tiro da fuori ancora di Di Gesù, poi con un diagonale di Capone, che trovano pronto alla risposta il portiere rossoblù. Al 62′ nei rossoneri fuori l’autore del gol, al suo posto in campo Bright. Al 71′ si fa vedere il Cagliari, con uno schema su punizione che libera Contini il quale non riesce però ad inquadrare la porta. Un minuto dopo, nel Milan, dentro lo svedese Roback al posto di Tonin.

All’86’ contropiede rossonero, con Capone che arriva al tiro, trovando la facile parata del portiere cagliaritano. Passano due minuti ed il Milan sfiora il 2-0, con Olzer che tenta il rasoterra dal limite e la palla che sfiora il palo. Milan che è sceso in campo con Jungdal tra i pali, difesa a 4 composta da Bosisio, Stanga, Michelis ed Oddi, a centrocampo Frigerio, Di Gesù e Brambilla, mentre il tridente d’attacco ha visto Capone con Olzer e Tonin.

Calciomercato Milan, Pioli decide il futuro di Krunic

Rade Krunic sarebbe uno dei calciatori in uscita dalla rosa del Milan in questa sessione estiva di calciomercato. Il bosniaco, arrivato dall’Empoli un anno fa per 8 milioni di euro, sarebbe nel mirino del Friburgo in Bundesliga e del Torino in Italia. I tedeschi in particolare avrebbero già offerto alla dirigenza del club di Via Aldo Rossi 8 milioni di euro. Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, però, il centrocampista bosniaco potrebbe anche restare in rossonero. Il tecnico del Milan Stefano Pioli, infatti, vorrebbe puntare su Rade Krunic, come dimostrerebbe anche l’averlo mandato in campo, seppure nei minuti finali, della sfida di Europa League contro lo Shamrock Rovers lo scorso giovedì.

Franck Tsadjout
Franck Tsadjout

Calciomercato Milan, ceduto il giovane attaccante Tsadjout al Cittadella

Nel frattempo, il Milan, ha ceduto al Cittadella in questa sessione di calciomercato, il giovane attaccante Franck Tsadjout. L’ex bomber della Primavera è rientrato dal prestito ai belgi del Charleroi e si è già aggregato da qualche giorno con la squadra veneta, che disputerà il prossimo campionato di Serie B. Il calciatore, classe 1999, è stato ceduto dal Milan al Cittadella con la formula del prestito per una stagione.

Calciomercato Milan, il Valencia sfida il Lione per Paquetà

Il futuro del centrocampista brasiliano Lucas Paquetà sembrerebbe sempre più lontano dal Milan in questa sessione di calciomercato. Stefano Pioli, tecnico rossonero, non vedrebbe l’ex Flamengo utile ai suoi schemi di gioco. Da alcuni giorni per il brasiliano si parlerebbe di un forte interessamento di un club francese, il Lione. I transalpini, addirittura, potrebbero mettere sul piatto anche uno scambio con l’attaccante olandese Memphis Depay, in scadenza di contratto al termine della stagione. Ma il Lione non sarebbe l’unico club interessato alle prestazioni di Paquetà, per il quale comunque il Milan chiederebbe non meno di 23 milioni di euro, cifra utile per rientrare dell’investimento fatto 18 mesi fa per acquistarlo.

Lucas Paquetà
Lucas Paquetà

Calciomercato Milan, possibile un’asta per il brasiliano Lucas Paquetà

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, infatti, sulle tracce del centrocampista brasiliano ci sarebbe anche un club spagnolo. Si tratterebbe del Valencia, che avrebbe inizialmente proposto uno scambio con una vecchia conoscenza del calcio italiano, vale a dire il francese ex Inter Kondogbia. Il club spagnolo, dunque, sarebbe chiamato a fare un’offerta che comprenda solo parte cash, con il Milan che intanto si augura l’inizio di una piccola asta tra i due club interessati a Paquetà.

Calciomercato Milan, due idee di Moncada per Pioli

Il Milan continuerebbe in questa sessione di calciomercato la sua ricerca di un difensore ed un centrocampista. Nel mirino dei rossoneri resterebbero sempre Milenkovic della Fiorentina o Fofana del Saint Etienne per il reparto arretrato, mentre per la mediana resterebbe in piedi la pista Tiemoue Bakayoko. Per quest’ultimo, però, sarebbe necessaria la cessione di Rade Krunic al Friburgo. Così, da Casa Milan, starebbero vagliando soluzioni alternative. Non solo Paolo Maldini e Frederic Massara, anche il giovane talent scout Geoffrey Moncada sarebbe al lavoro per aiutare la dirigenza rossonera a trovare il nome giusto per la rosa del tecnico Stefano Pioli.

Kristoffer Ajer
Kristoffer Ajer

Calciomercato Milan, nel mirino Ajer del Celtic e Anguissa del Fulham

Il giovane uomo mercato del Milan, così, avrebbe individuato due profili adatti Oltremanica. Secondo quanto riferito da Sky Sport, si tratterebbe di Kristoff Ajer degli scozzesi del Celtic e di Andrè Zambo Anguissa, del Fulham. Entrambi i calciatori avrebbero già avuto contatti con la dirigenza rossonera. Per Ajer il Celtic chiederebbe circa 15 milioni di euro, con le due società che dovrebbero aggiornarsi sulla possibilità di riuscita dell’affare nel corso della prossima settimana.

Il Milan, infatti, potrebbe proporre la formula del prestito con diritto di riscatto, da trasformare in obbligo al raggiungimento di determinate condizioni. Il camerunense degli inglesi, invece, classe 1995, ha giocato la scorsa stagione in prestito al Villareal. Milan e Fulham nei prossimi giorni dovrebbero parlarsi per capire la fattibilità dell’operazione. Nel frattempo, in caso di cessione di Leo Duarte, in difesa potrebbe tornare di moda un vecchio obiettivo rossonero >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Maldini prepara il doppio colpo “europeo”

Il Milan ieri ha superato il secondo turno di qualificazione di Europa League, avvicinandosi così alla fase a gironi: Paolo Maldini e Frederic Massara, allora, da oggi torneranno a concentrarsi sul calciomercato in vista dei prossimi impegni sul campo della formazione allenata da Stefano Pioli. Il club rossonero sarebbe sempre alle prese con le possibili cessioni in particolare di Leo Duarte, Rade Krunic e Paquetà. Così, da Via Aldo Rossi, starebbero pensando ad un doppio colpo per aumentare la qualità della rosa. Stefano Pioli  potrebbe avere dunque due grandi giocatori nelle prossime settimane, soprattutto in caso di approdo alla fase a gironi di Europa League.

Memphis Depay e Lucas Torreira
Memphis Depay e Lucas Torreira

Calciomercato Milan, possibili gli arrivi di Memphis Depay e Lucas Torreira

I due calciatori, secondo quanto riferito da Gianluca Di Marzio, potrebbero essere Memphis Depay e Lucas Torreira. L’attaccante olandese, nel mirino anche del Barcellona, potrebbe rientrare in uno scambio con il Lione. Non sarebbe infatti un mistero che il club francese sia interessato al brasiliano Paquetà. Il classe 1994 a ancora un solo anno di contratto con i transalpini, che non vorrebbero perderlo a parametro zero la prossima estate e così potrebbero utilizzarlo per arrivare ad un calciatore che molto piace al Direttore Sportivo Juninho Pernambucano.

Per l’uruguayano dell’Arsenal, invece, si tratterebbe di un ritorno di fiamma. L’ex centrocampista del Pescara, infatti, era stato nel mirino dei rossoneri anche lo scorso anno. In Italia, sulle sue tracce, ci sarebbero anche la Fiorentina ed il Torino del suo grande estimatore Marco Giampaolo. Intanto la dirigenza rossonera valuterebbe anche altre due suggestioni per la mediana di Stefano Pioli, dove resterebbe sempre viva l’ipotesi Tiemoue Bakayoko >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, con l’Europa League può arrivare Jovic

Il Milan ha iniziato la stagione sul campo, ma Paolo Maldini e Frederic Massara, in attesa dei prossimi impegni ufficiali, da domani torneranno a pensare ai movimenti di calciomercato. Stefano Pioli, nonostante le smentite, avrebbe sempre il desiderio di avere in rosa un vice per Zlatan Ibrahimovic. Così, dalla Spagna, secondo quanto riferito da As, ci sarebbe un’apertura importante sul fronte Luka Jovic. L’attaccante serbo, infatti, avrebbe chiesto la cessione al Real Madrid, dove potrebbe avere poco spazio durante la prossima stagione. Il Milan segue da mesi l’ex Eintracht Francoforte e, forte dei buoni rapporti con la dirigenza delle merengues, starebbe studiando il grande colpo.

Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan
Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan

Calciomercato Milan, Jovic avrebbe chiesto la cessione in prestito al Real Madrid

La dirigenza rossonera starebbe temporeggiando, in quanto ci sarebbe necessità di un’ulteriore attaccante soltanto con il raggiungimento della fase a gironi di Europa League. Jovic potrebbe vestire la maglia del Milan con la stessa formula con cui Maldini ed il Real Madrid hanno già definito l’arrivo in Italia di Brahim Diaz, vale a dire con il prestito secco per una stagione, da ridiscutere durante il campionato.

Shamrock-Milan 0-2, le pagelle rossonere: il solito Ibrahimovic

0

Il Milan ha battuto 2-0 in Irlanda lo Shamrock Rovers nel secondo turno preliminare di Europa League. I rossoneri si sono imposti grazie alle reti di Zlatan Ibrahimovic ed Hakan Calhanoglu. Queste le pagelle della formazione schierata dal tecnico Stefano Pioli.
DONNARUMMA 7: Un paio di parate importanti sullo 0-0, ed ancora un paio di interventi nel secondo tempo con il risultato ancora in bilico. Festeggia senza subire reti e con la sua solita maturità la sua prima da capitano in coppa.
CALABRIA 7: Tra i migliori della formazione rossonera, come già dimostrato nelle amichevoli precampionato. Verrebbe da chiedere alla dirigenza come mai la ricerca di un terzino destro e la voglia di voler vendere il difensore cresciuto nel vivaio rossonero.
GABBIA 6: Partita pressochè sufficiente del giovane difensore del Milan. Soffre in alcune circostanze la maggiore esperienza e fisicità degli attaccanti dello Shamrock Rovers.
KJAER 6,5: Partita tranquilla per l’esperto difensore danese, che riesce sempre a leggere prima ed attentamente le situazioni durante la gara.
THEO HERNANDEZ 7: Riprende da dove aveva terminato la scorsa stagione. Solita condizione e fisico straripante, dominatore assoluto della fascia mancina rossonera.

Theo Hernandez, difensore del Milan
Theo Hernandez, difensore del Milan

Shamrock-Milan 0-2, le pagelle: straripante Theo Hernandez, Calhanoglu super

BENNACER 6,5: Nel primo tempo un paio di errori non da lui. Nella ripresa cresce in mezzo al campo, fino alla sostituzione nei minuti finali.
KESSIE’ 6,5: Nei primi 45 minuti sembra un pò soffrire i carichi della preparazione estiva. Cresce alla distanza, mostrando le sue doti fisiche e di inserimento.
SAELEMAEKERS 6,5: Il belga viene schierato al posto dello squalificato Rebic, in un ruolo non suo. Un po timido e spaesato nel primo tempo, cresce nella ripresa, con l’assist per Calhanoglu.
CASTILLEJO 6,5: Poco pericoloso in zona offensiva. Lo spagnolo, comunque, aiuta molto la squadra svariando in tutte le zone del campo.

CALHANOGLU 7: Gol e assist alla sua prima partita stagione. Ottima l’intesa con Zlatan Ibrahimovic. La sensazione è che il turco sia pronto ad una grande stagione.
IBRAHIMOVIC 7: Semplicemente di un gradino sopra la media. Dà i tempi delle giocate ai compagni, si lamenta quando sbagliano e, come suo solito, timbra il cartellino con la prima rete stagionale del Milan.
KRUNIC 6: Il bosniaco viene inserito al posto di Saelemaekers. In un ruolo non suo, cerca comunque di farsi notare.
TONALI s.v.: Pochi minuti nel finale per assaporare le prime emozioni in maglia rossonera. Sbaglia qualche appoggio facile, in normale ritardo di condizione.
BRAHIM DIAZ s.v.: Pioli gli regala circa 10 minuti. Il talento spagnolo si mette in mostra con un paio di numeri da circo.

Europa League, il Milan batte 2-0 lo Shamrock Rovers

0

Buona la prima per il Milan di Stefano Pioli, che supera 2-0 a Dublino gli irlandesi dello Shamrock Rovers nel secondo turno di qualificazione alla prossima Europa League. Per i rossoneri un gol per tempo: il primo lo sigla Zlatan Ibrahimovic, al termine di un bello scambio con Calhanoglu. Proprio il turco, nella ripresa, sigla il definitivo 2-0 con un tiro dal limite dell’area dopo aver ricevuto dal belga Saelemackers. Bene anche Gigio Donnarumma, con la fascia da capitano al braccio, autore di almeno tre parate importanti. Per i rossoneri, nei minuti finali, debutto sia per Sandro Tonali sia per l’ex Real Madrid Brahim Diaz.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma

Europa League, per il Milan a segno Ibrahimovic e Calhanoglu con lo Shamrock Rovers

I rossoneri hanno colpito anche una traversa, ad inizio secondo tempo, con una rovesciata non in bellissimo stile di Calhanoglu. Ci hanno provato anche Theo Hernandez, che ha calciato alto, Samu Castillejo che si è visto salvare una conclusione praticamente sulla linea, e Davide Calabria, che ha trovato un paio di volte la parata dell’estremo difensore del club irlandese. Adesso per i rossoneri, giovedì prossimo, i norvegesi del Bodo Glimt a San Siro nel terzo turno preliminare.

Europa League, Shamrock-Milan: le formazioni ufficiali

0

Questa sera a Dublino prima gara importante per la stagione del Milan, che debutterà in Europa League nel secondo turno preliminare contro lo Shamrock Rovers. Il tecnico rossonero Stefano Pioli sarà alle prese con assenze come quella del capitano Alessio Romagnoli e Mateo Musacchio in difesa, di Ante Rebic e Rafael Leao, oltre a Paquetà e Pierre Kalulu non convocati. Partiranno dalla panchina, invece, i due ultimi arrivati, vale a dire l’ex Brescia Sandro Tonali ed il portiere ex Lione Ciprian Tatarusanu. In attacco recuperato Zlatan Ibrahimovic, con conseguente panchina per il giovanissimo Lorenzo Colombo, autore di un grande precampionato. Sulla trequarti, il belga Alexis Saelemackers partirà fuori ruolo, cioè da sinistra.

Matteo Gabbia, difensore del Milan
Matteo Gabbia, difensore del Milan

Milan, questi gli undici scelti da Pioli per la sfida allo Shamrock in Europa League

In porta ci sarà Gigio Donnarumma, che per l’occasione indosserà anche la fascia di capitano. Linea a quattro di difesa formata da Calabria e Theo Hernandez sugli esterni con Gabbia e Kjaer centrali. Diga di centrocampo formata dai soliti Kessiè e Bennacer, mentre Calhanoglu, Saelemackers e Samu Castillejo agiranno alle spalle dell’unica punta, lo svedese Zlatan Ibrahimovic.

Shamrock Rovers – Mannus; O’Brien, Lopes, Grace; Finn, McEneff, O’Neill, Farrugia; Byrne, Greene, Burke. All.: Bradley.
Milan – Donnarumma; Calabria, Gabbia, Kjaer, Theo Hernandez; Bennacer, Kessiè; Calhanoglu, Castillejo, Saelemackers; Ibrahimovic. All.: Pioli.
La gara sarà visibile su DAZN, con calcio d’inizio alle ore 20. Intanto, Paolo Maldini sogna un clamoroso colpo per l’attacco >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, due centrocampisti vicini alla cessione

Il Milan questa sera è impegnato nel preliminare di Europa League contro lo Shamrock Rovers ma, subito dopo la gara, Paolo Maldini e Frederic Massara torneranno a pensare ai movimenti di calciomercato. In questo momento, infatti, da Via Aldo Rossi, in attesa della probabile qualificazione alla fase a gironi in Europa, ci si dovrebbe concentrare sulle uscite. E, secondo quanto riferito da Sky Sport, in uscita da Milanello ci sarebbero due centrocampisti. Si tratterebbe del bosniaco Rade Krunic e del brasiliano Paquetà. L’uscita dei due calciatori dovrebbe permettere al Milan di poter dare poi l’assalto definitivo a Tiemoue Bakayoko e, magari, a Nikola Milenkovic.

Rade Krunic, centrocampista del Milan
Rade Krunic, centrocampista del Milan

Calciomercato Milan, le offerte arrivate per Rade Krunic e Paquetà

L’ex centrocampista, arrivato solo la scorsa estate dall’Empoli per 8 milioni di euro, dovrebbe approdare in Bundesliga più o meno per la stessa cifra. Per il brasiliano, invece, il club francese starebbe aspettando la possibile cessione di Aouar all’Arsenal e, al momento, non avrebbe ancora formulato un’offerta ufficiale. Il Milan, dal canto suo, potrebbe vendere Paquetà per una cifra vicina ai 25 milioni di euro.

Calciomercato Milan, per il centrocampo piacciono Nainggolan e Boateng

Il Milan è alla ricerca di un centrocampista in questa sessione estiva di calciomercato. I rossoneri, per chiudere il pacchetto, pensano sempre al ritorno di Tiemoue Bakayoko. L’eventuale partenza di Paquetà, sempre nel mirino dei francesi del Lione, aprirebbe però le porte all’arrivo di un’ulteriore centrocampista, magari con capacità di inserimento in fase offensiva. Così, Paolo Maldini e Frederic Massara, starebbero pensando a due nomi, che conoscono molto bene la città di Milano. Si tratterebbe del belga, di proprietà dell’Inter, Radja Nainggolan, reduce dalla rinascita con la maglia del Cagliari, e di un clamoroso ritorno, non propriamente in linea però con i parametri anagrafici del fondo Elliott.

Kevin Prince Boateng
Kevin Prince Boateng

Calciomercato Milan, Boateng sarebbe fuori dal progetto della Fiorentina

Si tratterebbe di Kevin Prince Boateng. Il giocatore ghanese ha vissuto i suoi anni migliori proprio in maglia rossonera. Il trentatreenne è tornato alla Fiorentina, ma la società viola avrebbe già annunciato al calciatore che non rientrerebbe più nei piani societari. Anche la famiglia spingerebbe per un ritorno a Milano. Inoltre, Boateng conosce già molto bene l’ambiente e Zlatan Ibrahimovic, di cui potrebbe diventare anche il vice come falso nueve. Boateng è reduce dal prestito al Besiktas, dopo l’esperienza anche con il Sassuolo.

Per Radja Nainggolan, invece, discorso ancora più complicato. Il Cagliari, infatti, vorrebbe riconfermare l’ex Roma anche la prossima stagione. Anche Conte, però, potrebbe decidere di dare al belga una chance in nerazzurro. Nainggolan, come riportato da calciomercatonews.com, vorrebbe però restare a vivere a Milano, oltre che ritrovare Pioli che lo ha allenato al Piacenza. Il Milan, così, in caso non arrivasse l’accordo con il Chelsea per Bakayoko, potrebbe portare a casa con 15 milioni di euro il belga. Intanto, per l’attacco, un’idea di Madrid stuzzica la mente di Paolo Maldini >>>CONTINUA A LEGGERE 

Milan, Pioli: “Ibrahimovic e Tonali pronti per lo Shamrock Rovers”

0

Giornata di vigilia per il Milan, che domani sarà impegnato nel preliminare di Europa League contro gli irlandesi dello Shamrock Rovers, e prime parole stagionali del tecnico rossonero Stefano Pioli. “L’Europa è l’habitat naturale del Milan. Siamo pronti e consapevoli delle difficoltà che potremmo incontrare domani. Lo Shamrock è un club in forma, è intensa, dovremo approcciare bene la gara e stare concentrati fino alla fine. La squadra è emozionata, ma anche pronta a ricominciare da dove aveva terminato la scorsa stagione. Ho preferito lasciare qualche giorno in più di vacanza ai ragazzi, tre settimane di preparazione non sono il massimo, ma abbiamo fatto il possibile per preparare al meglio la gara di domani e l’intera stagione”.

Stefano Pioli, allenatore del Milan
Stefano Pioli, allenatore del Milan

Milan, Pioli su Donnarumma: “Gli ho fatto i complimenti per la sua disponibilità”

Il tecnico del Milan Stefano Pioli, poi, si è soffermato su alcuni singoli del club rossonero. “Ibrahimovic è completamente recuperato ed è al massimo come sempre. Tonali è giovane, ma già maturo e pronto ed ha capito il nostro modo di lavorare. A Donnarumma ho fatto i complimenti per come lavora e per la sua disponibilità. Il vice Ibrahimovic lo abbiamo già in casa, ed è Lorenzo Colombo.

Ma in Italia siamo strani: quando non si fa giocare un giovane si viene criticati di non rischiare, quando un allenatore schiera una giovane promessa è un rischio e si deve cercare un big. Poi, come vice Ibrahimovic, abbiamo anche Rebic, mentre Rafael Leao è più un esterno d’attacco. Nel frattempo, Paolo Maldini pensa ad un clamoroso colpo per l’attacco rossonero >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, c’è la prima offerta per Milenkovic

Stefano Pioli, come obiettivo di questa sessione di calciomercato in casa Milan, avrebbe richiesto Nikola Milenkovic. Paolo Maldini e Frederic Massara, secondo quanto rivelato dalla Gazzetta dello Sport, avrebbero avanzato così una prima offerta alla Fiorentina. I rossoneri avrebbero messo sul piatto 20 milioni di euro. Una cifra però ben molto distante da quella richiesta dai viola. Il Presidente Rocco Commisso, infatti, non vorrebbe lasciare andare Milenkovic per meno di 40 milioni di euro. Il tutto con un contratto in scadenza nel 2022 con il difensore serbo che al momento non sembrerebbe intenzionato a rinnovare. L’entourage del difensore, così, si sarebbe messo a lavoro per cercare di limare le differenze di valutazione tra le due società per il classe 1997.

Leo Duarte, difensore del Milan
Leo Duarte, difensore del Milan

Calciomercato Milan, Serginho in sede: Duarte potrebbe restare rossonero

Nel frattempo, nella giornata di ieri, si è presentato a Casa Milan l’ex terzino sinistro rossonero, il brasiliano Serginho. Quest’ultimo, infatti, cura gli interessi di un connazionale in rossonero, vale a dire Leo Duarte. L’ex calciatore del Flamengo, nonostante le sole 6 presenze alla sua prima stagione al Milan, non dovrebbe secondo quanto riferito da Tuttosport lasciare la formazione di Stefano Pioli in questa sessione di calciomercato.

Calciomercato Milan, per l’attacco spunta anche Keita Baldè

Il Milan sarebbe alla ricerca di un nuovo attaccante in questa sessione di calciomercato. I rossoneri avrebbero messo in cima alla lista delle preferenze Federico Chiesa della Fiorentina. Ma, secondo quanto riferito da Tuttosport, nelle ultime ore in Via Aldo Rossi starebbero riflettendo su una vecchia conoscenza del calcio italiano. A Casa Milan, infatti, sarebbe spuntato il nome di Keita Baldè. L’ex Inter e Lazio non rientrerebbe più nei piani dei francesi del Monaco e a Milano, nell’esperienza nerazzurra, si era trovato molto bene. Il Milan, per il senegalese, dovrebbe battere la concorrenza di altri tre club italiani, vale a dire Fiorentina, Sampdoria e Cagliari. L’attaccante potrebbe arrivare in prestito con un diritto di riscatto intorno ai 15 milioni di euro.

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan
Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan

Calciomercato Milan, Gazidis ufficializza una nuova partnership

Nel frattempo Ivan Gazidis prosegue nella sua ricerca di nuove partnership commerciali per il Milan. E’ di pochi minuti fa l’annuncio ufficiale di una nuova collaborazione con Harmont & Blaine. L’azienda italiana di abbigliamento fornirà le divise formali ufficiali alla Prima Squadra maschile e femminile, con i rispettivi staff, nelle stagioni 2020/2021 e 2021/2022.

Grande felicità sarebbe stata espressa da ambo le parti, con l’accordo che prevederebbe anche lo sviluppo di progetti creativi estesi dal digital alle esperienze retail, con ulteriori informazioni diffuse alla stampa durante la stagione. Nel frattempo, il tecnico rossonero Stefano Pioli, avrebbe chiesto alla dirigenza rossonera due suoi fedelissimi >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, Rafael Leao in quarantena: potrebbe avere il Coronavirus

0

In questo precampionato, in casa Milan, non si è ancora visto il giovane attaccante portoghese Rafael Leao. Da diversi giorni il giovane esterno non si stava allenando con il resto del gruppo di Stefano Pioli. In molti ipotizzavano un infortunio ma, secondo quanto riferito da Sportmediaset, potrebbe essere stato lo stesso Rafael Leao a chiarire i motivi della sua assenza in questo periodo. Il portoghese, infatti, sarebbe in quarantena, in attesa dei risultati del tampone, in quanto sospettato di avere il Coronavirus, come da lui stesso annunciato su Twitter. Tutto il resto della rosa è già risultato negativo, mentre Rafael Leao salterà l’impegno in Europa League giovedì prossimo contro lo Shamrock Rovers.

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan

Milan, Ibrahimovic e Tonali disponibili per l’Europa League

Nel frattempo Zlatan Ibrahimovic dovrebbe essere disponibile per la gara con gli irlandesi. L’attaccante svedese, infatti, sembrerebbe aver smaltito i problemi alla gamba dei giorni scorsi. Pioli e la dirigenza rossonera dovrebbero inserire nella lista per la gara di Europa League anche Sandro Tonali e Ciprian Tatarusanu, ma sembrerebbe difficile come rivelato dalla Gazzetta dello Sport, che il centrocampista ex Brescia scenda poi in campo con i nuovi compagni di squadra.

Calciomercato Milan, pazza idea Maldini per l’attacco

Il Milan, al momento, si ritrova con i soli Zlatan Ibrahimovic ed il giovane Lorenzo Colombo in attacco: così, Paolo Maldini e Frederic Massara, si starebbero concentrando nella zona offensiva in questa sessione estiva di calciomercato. Nei giorni scorsi si era parlato di un possibile ritorno in rossonero e, il nome più plausibile, sembrava potesse essere quello di Alberto Paloschi dalla Spal. Secondo quanto riferito dal Corriere dello Sport, però, non sarebbe l’ex Primavera del Milan il vero obiettivo. Da Via Aldo Rossi, infatti, starebbero pensando al clamoroso ritorno dalla Cina di Stephan El Shaarawy, sul quale ci sarebbe anche la Roma.

Stephan El Shaarawy
Stephan El Shaarawy

Calciomercato Milan, la dirigenza lavorerebbe al ritorno di El Shaarawy dalla Cina

L’italo-egiziano gioca con lo Shangai Shenua, che avrebbe già dato la disponibilità ad una sua cessione in prestito. L’affare, dunque, non andrebbe ad incidere negativamente sul bilancio della formazione rossonera, salvo poi rimandare qualsiasi eventuale discussione alla prossima estate. L’unico neo dell’operazione, al momento, potrebbero essere i 16 milioni di ingaggio del contratto firmato fino al 2022.

Il calciatore che però avrebbe già fatto sapere di essere disposto a tagliarselo pur di tornare in Italia e giocarsi una chance di convocazione da parte di Roberto Mancini ai prossimi Europei. Nel frattempo, però, il tecnico rossonero Stefano Pioli avrebbe chiesto alla dirigenza due giocatori che l’allenatore conosce molto bene >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Maldini prepara il colpo dal Real Madrid

Dopo Theo Hernandez e Brahim Diaz, il Milan sarebbe pronto ad accogliere un nuovo calciatore di proprietà del Real Madrid in questa sessione estiva di calciomercato. Difficilmente, però, questo sarà l’ala gallese Gareth Bale, in uscita dal club spagnolo. Secondo quanto riferito da calciomercatonews.com, infatti, Paolo Maldini sarebbe alla ricerca di un terzino per la rosa del tecnico Stefano Pioli. Così il nome nuovo in casa rossonera sarebbe quello di Alvaro Odriozola. Il classe 1995, infatti, è rientrato alle merengues dopo il prestito al Bayern Monaco, con cui ha vinto l’ultima Champions League. Da Via Aldo Rossi, infatti, potrebbero accontentare Florentino Perez con la formula del prestito ed un riscatto fissato intorno ai 16 milioni di euro.

Alvaro Odriozola
Alvaro Odriozola

Calciomercato Milan, per l’attacco si insiste per Georgino Rutter

Dirigenza del Milan che, nel frattempo, continua anche la ricerca di un vice Ibrahimovic. Da Via Aldo Rossi, in tal senso, come riferito da l’Equipe, continuerebbero a puntare Georgino Rutter. Il classe 2002 gioca in Ligue 1 con il Rennes ed è seguito da club come Arsenal, Lipsia, Lione, Newcastle, Borussia Dortmund e Bayern Monaco.

Contratto in scadenza il prossimo 30 giugno 2021, il Milan punterebbe ad un colpo a parametro zero come avvenuto con Pierre Kalulu con il Lione questa estate. Nel frattempo, il tecnico rossonero Stefano Pioli, avrebbe chiesto ad Ivan Gazidis l’acquisto di due calciatori che l’allenatore conosce molto bene e vorrebbe in rossonero >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, Zlatan Ibrahimovic punta lo Shamrock Rovers

0

Nelle ultime due amichevoli precampionato disputate dal Milan, vale a dire contro Monza e Brescia, il tecnico rossonero Stefano Pioli ha dovuto fare a meno di Zlatan Ibrahimovic. L’esperto attaccante svedese, infatti, è alle prese con un trauma contusivo alla gamba destra. Negli ultimi giorni l’ex Inter e Juventus avrebbe svolto lavoro personalizzato sui campi di Milanello, separato dal resto del gruppo. La sua presenza nel preliminare di Europa League in Irlanda contro lo Shamrock Rovers di giovedì prossimo sarebbe ancora in dubbio. Ma, secondo quanto riportato nell’edizione odierna da Tuttosport, lo svedese vorrebbe esserci e l’ambiente rossonero sarebbe positivo riguardo ad un suo impiego.

Lorenzo Colombo, attaccante delle giovanili del Milan
Lorenzo Colombo, attaccante delle giovanili del Milan

Milan, l’alternativa ad Ibrahimovic in Europa League potrebbe essere il giovane Colombo

Nel caso in cui Ibrahimovic non dovesse però farcela, Pioli dovrebbe pensare ad un’alternativa. A Dublino, infatti, mancheranno sicuramente Ante Rebic, squalificato, e Rafael Leao, infortunato. Così il tecnico rossonero potrebbe puntare sul giovane della Primavera Lorenzo Colombo, autore di un precampionato stupendo a suon di splendide reti nonostante la giovane età.

Calciomercato Milan, Pezzella l’alternativa a Milenkovic

Il Milan sta cercando un rinforzo per la difesa del tecnico Stefano Pioli in questa sessione estiva di calciomercato. Sfumato Fofana, approdato al Leicester in Premier League, il favorito sarebbe il giovane serbo della Fiorentina Nikola Milenkovic. Il calciatore gigliato ha il contratto in scadenza il 30 giugno 2022 e non sembrerebbe intenzionato a rinnovare. Nonostante la situazione, però, il Presidente Rocco Commisso continuerebbe a chiedere 40 milioni di euro per lasciar partire il difensore. Così, Paolo Maldini e Frederic Massara starebbero studiando un’alternativa, sempre in casa Fiorentina con la quale i rapporti sembrerebbero essere ottimi, nonostante la situazione Ante Rebic ancora da risolvere.

Nikola Milenkovic
Nikola Milenkovic

Calciomercato Milan, Pezzella potrebbe lasciare la Fiorentina questa estate

Si tratterebbe del capitano della formazione allenata da Beppe Iachini, vale a dire l’argentino German Pezzella. L’esperto difensore gigliato, 29 anni, ha anche il contratto in scadenza nel 2022 come Milenkovic. Il suo costo però, come riportato da Il Corriere della Sera, sarebbe molto inferiore a quello del serbo.

Settimana prossima dovrebbe tornare in Italia Commisso e, negli ultimi giorni di mercato, potrebbero esserci incontri importanti tra le due dirigenze. Pezzella, che piace anche in Spagna, potrebbe partire per circa 20 milioni di euro. Nel frattempo, però, il tecnico rossonero Stefano Pioli spingerebbe con i dirigenti per chiudere due colpi importanti in entrata >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, due cessioni per arrivare a Chiesa

Il Milan, in questa sessione di calciomercato, ha messo nel mirino due giocatori della Fiorentina. Si tratterebbe del difensore serbo Nikola Milenkovic e dell’attaccante e figlio d’arte Federico Chiesa. Ma, se nel primo caso, nonostante un rinnovo difficile, il Direttore Sportivo viola Daniele Pradè faccia muro chiedendo non meno di 40 milioni di euro, il Presidente Rocco Commisso avrebbe aperto invece alla cessione dell’esterno d’attacco. 60 milioni di euro sarebbe la richiesta viola, cifra che il Milan conterebbe di abbassare intorno ai 40 con un’operazione stile Sandro Tonali con il Brescia. Prima di formulare un’offerta per il ventitreenne, però, in Via Aldo Rossi starebbero pensando a delle cessioni.

Lucas Paquetà
Lucas Paquetà

Calciomercato Milan, a centrocampo possibili partenze per Krunic e Paquetà

Due, secondo quanto rivelato dalla Gazzetta dello Sport, sarebbero i principali indiziati. Si tratterebbe del centrocampista bosniaco Rade Krunic e del trequartista brasiliano Paquetà. Sul primo, arrivato dall’Empoli lo scorso anno, ci sarebbero i tedeschi del Friburgo, il Torino e la Sampdoria, con Maldini e Massara pronti alla cessione per circa 8 milioni di euro. L’ex Flamengo, invece, potrebbe rientrare anche nella trattativa con la viola, che non sembrerebbe però interessata.

Così, per Paquetà, ci sarebbe la possibilità di un trasferimento al Lione. Il club francese sarebbe pronto ad investire 20 milioni di euro, i rossoneri ne vorrebbero almeno 25, così a 22-23 la trattativa potrebbe chiudersi. Nel frattempo, il tecnico rossonero Stefano Pioli, avrebbe chiesto alla dirigenza del Milan due calciatori che conosce molto bene >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Pioli vuole Chiesa e Milenkovic

La qualificazione in Europa League potrebbe avere grande valenza in casa Milan anche per gli sviluppi futuri di calciomercato. Il club rossonero, infatti, vorrebbe ancora regalare a Stefano Pioli un centrocampista centrale, un difensore centrale ed un esterno di difesa e d’attacco. In questo senso, secondo quanto rivelato dalla Gazzetta dello Sport, il tecnico rossonero starebbe spingendo con la dirigenza per Nikola Milenkovic e Federico Chiesa. Entrambi sono già stati allenati dal tecnico e giocano nella Fiorentina. Rocco Commisso, Presidente della viola, sarebbe alle prese con i difficili rinnovi di entrambi. Il contratto del giovane serbo, infatti, scade al termine della prossima stagione, mentre quello del figlio d’arte il 30 giugno 2022.

Nikola Milenkovic
Nikola Milenkovic

Calciomercato Milan, Fiorentina alle prese con i difficili rinnovi di Chiesa e Milenkovic

La richiesta di partenza per entrambi sarebbe intorno ai 100 milioni di euro. La dirigenza gigliata, infatti, vorrebbe almeno 60 milioni di euro per Chiesa e 40 per Milenkovic. Commisso, inoltre, sarebbe disponibile a sacrificare più l’attaccante rispetto al difensore. A Casa Milan, però, le speranze di mettere a segno entrambi i colpi sembrerebbero essere alte. Maldini e Massara, inoltre, presto potrebbero ritrovarsi con un’interessante tesoretto derivante dalle imminenti cessioni di Paquetà al Lione e di Krunic al Friburgo.

Rebic e Pezzella, giocatori di Milan e Fiorentina
Rebic e Pezzella, giocatori di Milan e Fiorentina

Calciomercato Milan, UFFICIALE il riscatto di Ante Rebic dall’Eintracht Francoforte

Nel frattempo, dopo che venerdì era arrivata l’ufficialità del riscatto di Andrè Silva dall’Eintracht Francoforte, nella tarda serata di ieri è arrivato anche il comunicato del Milan per il riscatto di Ante Rebic. L’attaccante croato resterà dunque in rossonero fino al 30 giugno 2025. Per Rebic, lo scorso anno al Milan, dopo un avvio di stagione non esaltante, 30 presenze e 12 reti messe a segno.

Non sono però state rese note le cifre dell’operazione: i tedeschi, infatti, dovrebbero pagare il 50% del prezzo della cessione del croato proprio alla Fiorentina, come pattuito al momento dell’acquisto dell’ex attaccante viola. NEL FRATTEMPO IL MILAN RISCHIEREBBE DI PERDERE DUE OBIETTIVI, IN PROCINTO DI APPRODARE IN PREMIER LEAGUE >>>CONTINUA A LEGGERE

 

Calciomercato Milan, Maldini cambia strategia per Chiesa

Non sarebbe ormai più un mistero che l’ultimo colpo della sessione estiva di calciomercato, in casa Milan, possa essere Federico Chiesa. L’esterno d’attacco viola piace, e non poco, a Paolo Maldini e a tutta la dirigenza rossonera. Così, secondo quanto riferito da Enzo Bucchioni, da Via Aldo Rossi, una volta messo da parte Paquetà che non convincerebbe la dirigenza viola ma potrebbe comunque lasciare i rossoneri portando in dote circa 25 milioni, starebbero mettendo a punto una nuova strategia. Per convincere Rocco Commisso e Daniele Pradè a cedere il figlio d’arte, infatti, da Casa Milan potrebbero proporre una parte in denaro compensata dall’inserimento di alcuni giocatori per raggiungere la cifra richiesta dalla viola.

Alen Halilovic, centrocampista del Milan
Alen Halilovic, centrocampista del Milan

Calciomercato Milan: Halilovic verso il Monza, Daniel Maldini resta

Nel frattempo, in casa Milan, potrebbe partire il trequartista croato Alen Halilovic. Arrivato in rossonero due estati fa e reduce da diversi prestiti, il calciatore secondo quanto riferito da seriebnews.com, sarebbe nel mirino del Monza. Gli ex rossoneri Berlusoni e Galliani, infatti, sarebbero tra gli unici club in Serie B in grado di offrire ingaggio e progetto convincenti per il ventiquattrenne croato, cresciuto nel Barcellona.

Secondo quanto riferito da Repubblica, poi, in Via Aldo Rossi avrebbero deciso anche il futuro di Daniel Maldini. Il giovane attaccante, figlio del Direttore Tecnico rossonero, dovrebbe restare a Milanello per continuare il suo processo di crescita agli ordini di Stefano Pioli. NEL FRATTEMPO MINO RAIOLA AVREBBE AVANZATO LA SUA RICHIESTA PER IL RINNOVO DI CONTRATTO DI GIGIO DONNARUMMA >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, Brahim Diaz: “Qui per Champions e Scudetto”

0

Giornata di presentazioni ieri in casa Milan. In conferenza stampa è infatti intervenuto Brahim Diaz, trequartista ventunenne arrivato in prestito secco dal Real Madrid. Queste le sue parole riportate da MilanNews.it: “E’ un piacere essere qui. Il Milan ha una storia immensa. L’ultima stagione hanno finito bene ed è un piacere allenarsi a Milanello. Lì ci sono servizi e strutture per fare le cose in grande. L’accoglienza è stata davvero stupenda e molto calorosa. Il Milan ha una storia centenaria, spero di fare bene con questo club. L’obiettivo non deve essere soltanto la partecipazione alla Champions League, ma provare a vincere lo Scudetto. L’acquisto di Tonali e la conferma di Ibrahimovic, in questo senso, sono ottimi segnali”.

Brahim Diaz, giocatore del Real Madrid
Brahim Diaz, giocatore del Real Madrid

Milan, Brahim Diaz: “Ottimo rapporto con Theo e Castillejo, Maldini una leggenda”

Brahim Diaz ha poi parlato dei suoi nuovi compagni di squadra e di Paolo Maldini. “Ho un ottimo rapporto con Castillejo, un grandissimo amico. Theo Hernandez non l’ho ancora conosciuto bene, ma sul campo è un fenomeno. Maldini, invece, dopo essere stato una leggenda in campo lo è anche fuori. Giocare con Ibrahimovic è un grande piacere, ma il mio idolo da bambino era Andres Iniesta“.

“Non voglio svelare ciò che siamo detti io e Zidane. Al momento penso solo a fare bene con il Milan. Il mio obiettivo è fare bene qui, nello spogliatoio c’è una grande atmosfera e ci sono tanti giocatori forti al mio fianco. Del mio futuro parleranno nei prossimi mesi Milan e Real Madrid. Il numero 21 è sempre stato il mio numero, ed al Milan lo hanno indossato campioni come Ibrahimovic e Pirlo“. NEL FRATTEMPO, ARRIVEREBBERO DETTAGLI SULLE RICHIESTE DI RAIOLA PER IL RINNOVO DI DONNARUMMA >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Fofana e Florentino verso la Premier League

Il Milan potrebbe presto perdere due obiettivi di questa sessione estiva di calciomercato. Il giovane difensore del Saint Etienne, Wesley Fofana, ed il giovane centrocampista del Benfica, Florentino Luis, sarebbero infatti molto vicini ad un approdo in Premier League. Soprattutto il centrale francese avrebbe raggiunto, secondo quanto rivelato da l’Equipe, un accordo totale con il Leicester. Fofana, che ha dichiarato che l’offerta era irrinunciabile, firmerà con il club inglese un quinquennale, mentre il Saint Etienne dalla sua cessione dovrebbe incassare 29 milioni di euro. L’accordo è stato siglato soltanto poche ore dopo le dichiarazioni del tecnico del club transalpino, Claude Puel, che aveva preannunciato la permanenza di Fofana con il Saint Etienne.

Florentino Luis, giocatore del Benfica
Florentino Luis, giocatore del Benfica

Calciomercato Milan, Fofana al Leicester. Su Florentino Leeds e Monaco

Per Florentino Luis, invece, non ci sarebbe solo l’opzione Inghilterra. In Premier League, infatti, sul giovane portoghese ci sarebbe il forte interesse del neo promosso Leeds allenato da Marcelo Bielsa. Secondo quanto rivelato da Record, però, a muovere i primi passi sarebbero stati i francesi del Monaco. Il club del Principato, infatti, avrebbe offerto un prestito oneroso ad 1,5 milioni di euro con diritto di riscatto a 30 milioni al Benfica.

 

Calciomercato Milan, la richiesta di Raiola per il rinnovo di Donnarumma

Dopo aver messo a segno il colpo Sandro Tonali dal Brescia e chiuso la telenovela per il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic ed il riscatto di Ante Rebic nello scambio con Andrè Silva con l’Eintracht Francoforte, in casa Milan le prossime settimane di calciomercato ci si concentrerà sul rinnovo di Gianluigi Donnarumma. Il portiere rossonero, infatti, ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno 2021. Al momento, però, le parti sarebbero ancora lontane dall’accordo. Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, infatti, l’Amministratore Delegato rossonero Ivan Gazidis vorrebbe portare dagli attuali 6 milioni percepiti dal classe 1999 a 7 milioni l’offerta rossonera.

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan
Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan

Calciomercato Milan, Donnarumma chiede 10 milioni a stagione per rinnovare

Il procuratore dell’estremo difensore, Mino Raiola, forte dell’interessamento della Juventus, avrebbe chiesto invece un ingaggio da 10 milioni di euro a stagione. L’entourage del calciatore, inoltre, vorrebbe l’inserimento di una clausola, molto bassa per favorire la cessione di Donnarumma la prossima estate. Decisiva, comunque, potrebbe essere ancora una volta la volontà del calciatore, come in occasione del rinnovo nel 2018. In quell’occasione a chiudere fu l’allora Direttore Sportivo Mirabelli e la proprietà cinese.

Il Milan, dal canto suo, non valuterebbe il suo portiere meno di 50-60 milioni di euro, anche se Paolo Maldini e Frederic Massara vorrebbero evitare in toto l’inserimento di una clausola. Donnarumma, però, al momento, potrebbe accordarsi con qualsiasi altro club dal 1 gennaio, ed i giorni scorrono rapidamente per il club di Via Aldo Rossi nel tentativo di trovare un’intesa. RAIOLA, NEL FRATTEMPO, AVREBBE IN MENTE UN PIANO B PER NON SCONTENTARE IL MILAN E FAVORIRE L’EVENTUALE PARTENZA DI DONNARUMMA >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, sogno Bale: il Real Madrid può aiutare

Nei giorni scorsi dalla Spagna erano emerse voci che ci sarebbe anche il Milan in questa sessione di calciomercato su Gareth Bale. Il gallese, in uscita dal Real Madrid, potrebbe essere il colpo ad effetto per infiammare ulteriormente la piazza. Paolo Maldini e Frederic Massara ci starebbero lavorando sotto traccia, nonostante Elliott e Ivan Gazidis non siano molto d’accordo. Bale infatti ha 31 anni e, soprattutto, con le merengues ha ancora due anni di contratto a ben 15 milioni di euro netti a stagione. Il Presidente Florentino Perez ed il tecnico Zinedine Zidane, però, vorrebbero liberarsene questa estate, così avrebbero un piano per la cessione di Bale.

Zinedine Zidane e Florentino Perez
Zinedine Zidane e Florentino Perez

Calciomercato Milan, il Real Madrid pronto a pagare metà dell’ingaggio di Bale

Secondo quanto riferito dal Telegraph, infatti, il Real Madrid pur di liberarsi di Bale sarebbe pronto a pagare metà dell’ingaggio dell’ala gallese. Oltre al Milan, per il calciatore blancos nelle scorse settimane si era parlato di un possibile ritorno in Premier League, dove ad attenderlo ci sarebbe nuovamente il Tottenham di Josè Mourinho. Proprio gli Spurs avevano ceduto Bale al Real Madrid nell’estate del 2013.

Calciomercato Milan, la strategia per l’addio di Donnarumma

Chiusi ormai i colpi in entrata e finita la telenovela per il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic, in casa Milan le prossime settimane di calciomercato ci sarà da risolvere la questione legata a Gianluigi Donnarumma. Il portiere rossonero, infatti, vedrà il suo contratto scadere il prossimo 30 giugno 2021. Le trattative per il rinnovo sembrerebbero in salita, con il procuratore dell’estremo difensore, Mino Raiola, che avrebbe chiesto 10 milioni di euro per prolungare. Cifra che il Milan non vorrebbe offrire, mantenendo la proposta agli attuali 6 milioni di euro percepiti dal numero 99 rossonero. Dietro questa mossa dell’entourage di Donnarumma, però, potrebbe esserci la Juventus, interessata al portiere. Proprio la Vecchia Signora, con Raiola, starebbe studiando la soluzione.

Mino Raiola, procuratore di Donnarumma e Ibrahimovic
Mino Raiola, procuratore di Donnarumma e Ibrahimovic

Calciomercato Milan, ecco la proposta di Raiola e della Juventus per Donnarumma

Sia il procuratore sia il club bianconero non vorrebbero far perdere il giocatore a parametro zero al Milan. Così, secondo quanto riferito da Calciostyle.it, sarebbe pronto un piano di uscita che accontenterebbe tutte le parti in causa. Donnarumma rinnoverebbe il suo contratto con il Milan fino al 30 giugno 2022. La prossima stagione, però, il portiere della Nazionale sarebbe ceduto alla Juventus, che darebbe in cambio al Milan un conguaglio economico.

Inoltre nella trattativa potrebbero finire i cartellini del portiere Mattia Perin, che giocherà al Genoa in prestito la prossima stagione, e del difensore Daniele Rugani. Sopattutto quest’ultimo, visto che la fidanzata lavora a Milano, vedrebbe di buon occhio il trasferimento in maglia rossonera, anche per rilanciarsi dopo stagioni opache in bianconero. NEL FRATTEMPO, L’ULTIMA AMICHEVOLE CON IL VICENZA HA MESSO IN LUCE UN NUOVO GIOCATORE ROSSONERO >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, UFFICIALE: Sandro Tonali è rossonero

Sandro Tonali è ufficialmente un nuovo giocatore del Milan in questa sessione estiva di calciomercato. Dopo le visite mediche di questa mattina e la firma sul contratto arrivata intorno alle 20.30, infatti, è arrivato anche il comunicato ufficiale del club rossonero. “AC Milan è lieto di aver acquisito, a titolo temporaneo con diritto di opzione per l’acquisizione definitiva, le prestazioni sportive del centrocampista Sandro Tonali dal Brescia Calcio. Il calciatore indosserà la maglia numero 8″. Il classe 2000 ha firmato con il club rossonero un contratto fino al 30 giugno 2025 e dovrebbe far parte della rosa per il preliminare di Europa League previsto giovedì 17 settembre contro gli irlandesi dello Shamrock Rovers.

Sandro Tonali, ex centrocampista del Brescia
Sandro Tonali, ex centrocampista del Brescia

Calciomercato Milan, Gazidis: “Felicissimi di accogliere Sandro Tonali al Milan”

Subito dopo il comunicato ufficiale sull’acquisto di Sandro Tonali, sono arrivate anche le parole dell’Amministratore Delegato Ivan Gazidis. “Siamo felicissimi di accogliere Sandro Tonali al Milan. E’ sicuramente uno dei giovani di maggior talento del panorama internazionale. Sandro conosce bene il club, a cui è legato affettivamente, e condivide pienamente i valori alla base del progetto che vogliamo costruire insieme. Benvenuto Sandro!”.

A dare il benvenuto a Tonali, anche il Direttore Tecnico rossonero Paolo Maldini. “Siamo felici di accogliere Sandro nella famiglia rossonera. Siamo convinti che potrà dare un contributo importante per costruire insieme un futuro ricco di grandi soddisfazioni. E’ un centrocampista di grande prospettiva che saprà interpretare al meglio i valori del nostro club”. INTANTO E’ SCONTRO TRA RAIOLA ED IL MILAN PER IL RINNOVO DI GIGIO DONNARUMMA >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Sandro Tonali ha firmato il contratto

Sandro Tonali è un nuovo centrocampista del Milan, terzo colpo di questa sessione di calciomercato. Il classe 2000, arrivato dal Brescia, intorno alle 20.25 ha infatti firmato il suo contratto con i rossoneri fino al 30 giugno 2025. Con l’ex calciatore delle Rondinelle, al momento della firma, erano presenti i dirigenti del club milanista e la famiglia di Tonali. Il calciatore aveva iniziato questa lunga giornata questa mattina, con le visite mediche alla Madonnina prima e l’idoneità sportiva poi. La firma, in attesa del comunicato ufficiale da Via Aldo Rossi, è arrivata soltanto in serata. Tonali, che arriverà dal Brescia per circa 35 milioni di euro, dovrebbe indossare la maglia numero 8, dopo aver chiesto anche il permesso a Rino Gattuso.

Sandro Tonali, centrocampista del Brescia
Sandro Tonali, centrocampista del Brescia

Calciomercato Milan, attesa a breve l’ufficialità di Tonali

Tonali, infatti, è arrivato a Casa Milan intorno alle 18.30, dove è stato raggiunto qualche minuto più tardi da Paolo Maldini e Frederic Massara, che avevano assistito all’amichevole tra la formazione di Stefano Pioli ed il Vicenza, disputata a Milanello e vinta 5-1 dal Milan. Il calciatore, subito dopo la firma, ha lasciato la sede del club rossonero, intorno alle 20.35, accolto dai suoi nuovi tifosi.

In tarda serata, o al massimo domani mattina, dovrebbe arrivare anche il comunicato ufficiale. Tonali, così, dovrebbe poter far parte della lista per l’Europa League da consegnare entro la mezzanotte di domani in vista della sfida agli irlandesi dello Shamrock Rovers. NEL FRATTEMPO IL PROCURATORE DI GIGIO DONNARUMMA, MINO RAIOLA, SAREBBE RIMASTO CONTRARIATO DALL’ULTIMA OFFERTA DI RINNOVO DEL CLUB ROSSONERO AL PORTIERE >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, vittoria in amichevole contro il Vicenza per 5 a 1

0

Grande vittoria per 5 a 1 del Milan, che ha superato in amichevole il Vicenza, portando così a casa la terza vittoria su tre partite. Grande partita di Samuel Castillejo, autore di una doppietta, così come Brahim Diaz, che dimostra di avere dei numeri importanti. Ottima prestazione di Pierre Kalulu, che si conferma un ottimo giocatore per questo Milan. Buona la prestazione anche di Calabria, che si aggrappa alla maglia con le unghie e con i denti. Nelle scorse settimane è stato dato per giocatore in partenza, oggi è invece uno degli uomini più in forma della squadra di Pioli. Colombo sempre più vicino a Zlatan Ibrahimovic, come idee di gioco, ovviamente, con una splendida rete messa a segno anche oggi.

Davide Calabria, terzino Milan
Davide Calabria, terzino Milan

Milan, i giovani convincono nel pre campionato

Grande vittoria quella dei ragazzi di Pioli, con un’età media bassissima. Da Maldini a Colombo, con il nuovo arrivo Brahim Diaz ed in attesa di Sandro Tonali. Un Milan in grande forma tutto da scoprire, soprattutto con l’Europa League sempre più vicina. Grande costruzione da parte dei ragazzi del Milan, con tante giocate prima. Nel finale dell’amichevole vinta contro i veneti, che giocheranno il prossimo campionato di Serie B, gloria anche per il difensore classe 2002 Stanga. Ancora deludente, invece, Leo Duarte.

Milan, oggi il Vicenza: la probabile formazione

0

Oggi alle 17 il Milan torna in campo, per i ragazzi di Pioli c’è l’amichevole con il Vicenza, formazione neo promossa in B. Il test di oggi sarà importante, per verificare la condizione della squadra in avvicinamento al match con lo Shamrock. Se con il Monza Brahim Diaz è subentrato, oggi lo potremmo vedere dal 1′ minuto. La partita sarà visibile su Milan TV, canale 230 di Sky, su Dazn e sull’app del Milan. In campo, oggi, difficilmente vedremo i nazionali, sono infatti rientrati solo nelle ultime ore, sarà quindi una formazione simile a quella scesa in campo contro il Monza. Intanto è stata annullata l’amichevole di sabato contro il Chievo, vista la positività al Covid-19 di alcuni clivensi, i rossoneri affronteranno il Brescia.

Brahim Diaz, attaccante Milan
Brahim Diaz, attaccante Milan

Milan, contro il Vicenza Brahim Diaz probabile titolare

Dopo le vittorie contro Novara, 4-2, e Monza, 4-1, oggi il Milan scende in campo contro il Vicenza. Con i nazionali ancora tutti assenti, la formazione sarà simile a quella vista contro il Monza, probabile però l’esordio dal primo di Brahim Diaz, che a San Siro non ha giocato molto. Sabato poi ci sarà il Brescia e li probabilmente vedremo qualcuno dei nazionali.

Ecco la probabile formazione per oggi alle 17:                                                      Milan(4-2-3-1): A.Donnarumma; Calabria, Duarte, Bellodi, Hernandez; Kessie, Bennacer; Castillejo, Brahim Diaz, Maldini; Ibrahimovic Allenatore: Stefano Pioli

Intanto i rapporti tra il Milan e Raiola sono sempre più vicini a rompersi, il rischio guerra è concreto >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, arriva dalla Francia il vice Donnarumma

Con una mossa un po a sorpresa il Milan ha trovato il vice Gianluigi Donnarumma in questa sessione di calciomercato. Dopo la partenza dello spagnolo ex Napoli Pepe Reina, passato alla Lazio, diversi erano infatti i nomi circolati in Via Aldo Rossi. Dalla possibile permanenza di Begovic, agli italiani Sportiello, Consigli, Mirante, passando per il brasiliano ex Juventus Neto, Paolo Maldini e Frederic Massara hanno però trovato la mossa vincente tenendo nascosto il nome del secondo portiere della prossima stagione fino all’ultimo momento. A rivelare il nome è il noto giornalista di Sky Sport ed esperto di mercato Gianluca Di Marzio.

Ciprian Tatarusanu
Ciprian Tatarusanu

Calciomercato Milan, fatta per Tatarusanu: l’ex Fiorentina pronto a firmare fino al 2023

Il secondo portiere del Milan per la prossima stagione sarà dunque il trentaquattrenne Ciprian Tatarusanu. L’ex estremo difensore della Fiorentina dovrebbe arrivare a Milano tra stasera e domani mattina, per poi sostenere le visite mediche e firmare il contratto. Tatarusanu, che nell’ultima stagione ha giocato con i francesi del Lione, si legherà al Milan con un contratto fino al 30 giugno 2023.

Milan, guerra con Raiola: la società si faccia sentire

Il Milan sembrerebbe essere tornato ostaggio di Mino Raiola. Come due stagioni fa, infatti, il noto procuratore italo-olandese sarebbe tornato a tenere in ostaggio dei suoi assistiti il club rossonero. Le prime avvisaglie, probabilmente, le si erano avute già con il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic nelle settimane scorse. Lo svedese, infatti, nonostante avesse più volte dichiarato di “poter giocare anche gratis”, ha firmato un rinnovo annuale ad un ingaggio ben più alto di quello che il club di Via Aldo Rossi voleva sottoporgli. Una prima battaglia voluta e vinta proprio da Mino Raiola, con Paolo Maldini e Frederick Massara che, per accontentare i tifosi rossoneri ed il tecnico Stefano Pioli, hanno dovuto chinare la testa una prima volta.

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan
Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan

Milan, Raiola chiede 10 milioni per rinnovo di Donnarumma: in mezzo anche Romagnoli

Adesso, invece, nelle prossime settimane da Casa Milan si dovranno occupare del difficile rinnovo di Gigio Donnarumma. Anche qui, a sentire le parole del portiere, sarebbe dovuta essere una pratica piuttosto semplice. L’estremo difensore della Nazionale ha sempre manifestato la sua voglia di Milan. Due anni fa, in un incontro a Montecarlo con l’allora Direttore Sportivo Mirabelli, si giunse ad un compromesso, con l’intervento favorevole al rinnovo anche della famiglia del portiere ed il successivo ingaggio anche del fratello maggiore, Antonio Donnarumma, da parte del Milan.

Quest’anno, però, la situazione sembrerebbe essere diversa. Il Milan, infatti, da una parte non vorrebbe andare oltre un biennale alle stesse condizioni attuali. Raiola, invece, vorrebbe un rinnovo a 10 milioni a stagione, dopo che la società gli ha fatto capire di non voler inserire una clausola bassa per la cessione del portiere. Come riportato da Alfredo Pedullà di Sportitalia, inoltre, sembrerebbe che Donnarumma abbia già una squadra per il 2021. Si tratterebbe della Juventus, che avrebbe messo sul piatto un quinquennale da 10 milioni di euro a stagione per il portiere e 15 milioni di euro per la procura di Raiola.

Romagnoli e Higuain, giocatori di Milan e Juventus
Romagnoli e Higuain, giocatori di Milan e Juventus

Milan, Raiola agisce a proprio piacimento: la società osserva?

Così, la società rossonera, sarebbe diventata ostaggio del calciatore e del procuratore. Cosa faranno ora Maldini e Gazidis? Rischieranno di perdere un patrimonio della società a parametro zero tra quattro mesi, proveranno ad andare ancora una volta incontro alle richieste dell’entourage di Donnarumma o proveranno una clamorosa cessione nel finale di questa sessione di calciomercato? Qualsiasi possa essere la decisione, a vincere potrebbe essere il solito Raiola. Già, perchè le società di oggi sembrano non avere più il potere per imporsi con calciatori e procuratori.

Inoltre, anche il Coronavirus ed il Fair Play Finanziario giocherebbero la loro parte in questo periodo difficile. Strade rossonere e del procuratore che, tra l’altro, nei prossimi mesi potrebbero tornare ad intrecciarsi anche per il capitano, Alessio Romagnoli. Il difensore rossonero, infatti, ha il contratto in scadenza nel 2022. L’ex Roma e Sampdoria vorrebbe un ingaggio da top player della squadra e su di lui ci sarebbero big europee quali Juventus e Barcellona. NEL FRATTEMPO, RAIOLA SI SAREBBE INFURIATO CON IL MILAN PER L’ULTIMA OFFERTA DI RINNOVO A DONNARUMMA >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, il Psg non molla Bennacer: la risposta dell’algerino

Il Psg dell’ex Direttore Sportivo del Milan Leonardo ha messo nel mirino Ismael Bennacer per il proprio centrocampo nella prossima sessione estiva di calciomercato. I vice campioni d’Europa, infatti, già nei mesi scorsi avevano fatto un sondaggio per il giovane centrocampista algerino, ex Empoli. Bennacer ha disputato una buona stagione in rossonero, dove è arrivato l’estate scorsa. Lo scorso anno, inoltre, l’algerino è stato proclamato miglior giocatore dell’ultima Coppa d’Africa disputata con l’Algeria. Il Milan, per assicurarselo, aveva versato alla società toscana del Presidente Corsi 16 milioni di euro. Il ventiduenne centrocampista, con i rossoneri, ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2024.

Gabriele Bellodi
Gabriele Bellodi

Calciomercato Milan, il giovane Bellodi verso il prestito

Come riportato da Le10Sport, infatti, i parigini avrebbero alzato a 40 milioni di euro la propria offerta al Milan per Ismael Bennacer. Da Casa Milan chiederebbero 50 milioni almeno, ma sarebbe stato lo stesso centrocampista a dire no al Psg. L’algerino, infatti, si troverebbe molto bene a Milano e vorrebbe continuare in rossonero il suo progetto di crescita. I francesi, già lo scorso inverno, avevano offerto 30 milioni per l’ex Empoli, cifra rifiutata dal club di Via Aldo Rossi.

Nel frattempo, un giovane calciatore sarebbe pronto a lasciare Milanello per trovare più spazio. Si tratterebbe del difensore Gabriele Bellodi, sceso in campo nell’ultima amichevole disputata a San Siro contro il Monza. Il classe 2000 già la scorsa stagione ha giocato in prestito al Crotone in Serie B. Diversi, questa estate, sarebbero i club cadetti sulle sue tracce. Per Bellodi, infatti, si parlerebbe di un’interesse in prestito da parte di Pisa, Ascoli e Salernitana. NEL FRATTEMPO, IL PORTIERONE ROSSONERO GIGIO DONNARUMMA, SAREBBE LONTANO DAL RINNOVO E POTREBBE APPRODARE IN UN NUOVO CLUB >>>CONTINUA A LEGGERE

 

Calciomercato Milan, Raiola furioso: addio vicino per Donnarumma

Dopo il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic, i destini dell’agente Mino Raiola e del Milan potrebbero tornare ad intrecciarsi in chiusura di questa sessione estiva di calciomercato per Gigio Donnarumma. Il ventunenne portiere rossonero e della Nazionale italiana, infatti, ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno 2021. L’estremo difensore del club di Via Aldo Rossi, al momento, guadagna 6 milioni di euro in rossonero, motivo per cui le trattative potrebbero essere difficili. L’agente del calciatore, infatti, avrebbe chiesto un considerevole aumento, portando a 10 milioni di euro a stagione l’ingaggio di Donnarumma al Milan. Dal canto suo, la risposta di Maldini e Massara avrebbe provocato l’ira di Raiola.

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan
Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan

Calciomercato Milan, i rossoneri non vorrebbero toccare l’ingaggio di Donnarumma per rinnovare

Secondo quanto riferito da Repubblica, infatti, il club rossonero avrebbe avanzato una proposta di rinnovo che avrebbe completamente spiazzato l’entourage di Donnarumma. Il club di Via Aldo Rossi avrebbe proposto al classe 1999, impegnato con la Nazionale di Mancini questa sera contro l’Olanda in Nations League, il prolungamento del contratto mantenendo però lo stesso ingaggio attualmente percepito dal giovane portiere.

Sarebbe questo il motivo della rabbia di Raiola. Da qui, inoltre, sarebbe partita la richiesta del procuratore al club rossonero, chiedendo il rinnovo di Donnarumma ad una cifra attualmente fuori portata per il club rossonero. Sarà dunque da vedere come il fondo Elliott reagirà alle richieste del procuratore olandese. ED ECCO ALLORA SPUNTARE UNA NUOVA DESTINAZIONE SE DONNARUMMA NON RINNOVASSE CON IL MILAN >>>CONTINUA A LEGGERE

 

Calciomercato Milan, pronta l’offerta per Federico Chiesa

Non sarebbe ormai più un mistero che, dopo Sandro Tonali, il nuovo colpo del Milan in questa sessione di calciomercato potrebbe essere Federico Chiesa. L’attaccante della Nazionale, infatti, vorrebbe lasciare la Fiorentina già questa estate. Il Presidente della viola Rocco Commisso, dal canto suo, continua a tenere alta la richiesta per cedere il ventenne figlio d’arte, convinto tra le altre cose di potergli rinnovare il contratto in scadenza il 30 giugno 2022. Nel frattempo, però, Paolo Maldini e Frederick Massara, con il placet di Ivan Gazidis e del gruppo Elliott, starebbe preparando un’offerta sicuramente allettante per la società gigliata. Il giocatore sarebbe in cima alla lista dei desideri del tecnico rossonero Stefano Pioli.

Federico Chiesa
Federico Chiesa

Calciomercato Milan, Chiesa preferirebbe la Juventus: sul calciatore anche la Roma

Non solo la richiesta della Fiorentina, però, tra gli ostacoli da superare dal Milan nella corsa a Federico Chiesa nella prossima sessione di calciomercato. Sul giovane talento viola, infatti, ci sarebbe sempre la Juventus e nelle ultime ore avrebbe chiesto informazioni anche la Roma. Proprio il club bianconero, tra gli altri, sarebbe in pole position. Chiesa, infatti, avrebbe già un accordo di massima con il club bianconero e lo avrebbe messo davanti a tutti gli altri club.

Il Milan, però, avrebbe studiato un’offerta che potrebbe convincere il club viola. La strategia dei rossoneri, poi, vorrebbe proprio la proprietà gigliata fare la sua parte per convincere il calciatore. Maldini, secondo quanto rivelato da calciomercatonews.com, avrebbe infatti studiato un’offerta che prevederebbe un conguaglio di 12 milioni di euro e l’inserimento dei cartellini di Paquetà e Rafael Leao, due giocatori che piacciono al Direttore Sportivo della Fiorentina Daniele Pradè. Nel frattempo, a breve, inizieranno le trattative per il complicato rinnovo di Gigio Donnarumma >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Chiesa: si studia l’offerta

Nella trequarti il Milan ha già preso Brahim Diaz, ma Pioli vuole un secondo colpo per il suo Milan, e il nome di Federico Chiesa, già allenato dal tecnico rossonero, è quello che più stuzzica in Via Aldo Rossi. Pioli ha un ottimo rapporto con Chiesa e lo stesso Federico è da sempre tifoso rossonero, sarebbe quindi felice di giocare al Milan, con il quale tornerebbe a fare anche le competizioni europee. L’esterno della Fiorentina viene da un campionato anonimo, chiuso però in pompa magna, e nel quale ha trovato per la prima volta la doppia cifra. A fine anno ci saranno gli Europei e l’obiettivo di Chiesa è esserci, possibilmente da titolare, e il Milan può essere il palcoscenico giusto per convincere Mancini.

Federico Chiesa, giocatore della Fiorentina
Federico Chiesa, giocatore della Fiorentina

Calciomercato Milan, Chiesa primo obiettivo: si studia l’offerta

Secondo quanto riporta La Nazione, quotidiano di Firenze, il Milan sarebbe la società più vicina e con più possibilità di portare via dai viola Federico Chiesa. L’esterno classe 1997′ è un pupillo di Pioli che l’ha allenato proprio alla Fiorentina e vorrebbe riaverlo al Milan. Commisso la scorsa stagione promise a Chiesa che in caso avesse voluto lasciare lo avrebbe accontentato, ma Chiesa avrebbe dovuto portare i soldi richiesti. La Fiorentina fa di Chiesa una valutazione importante, 60-65 milioni. Il Milan sta valutando e ponderando un offerta che ritiene importante per il cartellino del viola, vedremo se basterà. Intanto Maldini vuole scippare un altro giocatore a Marotta e all’Inter >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, dopo Tonali rossoneri pronti a beffare ancora l’Inter

Milan ed Inter ancora ad intrecciare i loro destini in questa sessione estiva di calciomercato. I rossoneri, infatti, dopo aver beffato i cugini nerazzurri nell’affare Tonali con il Brescia, sarebbero pronti ad inserirsi nella corsa per un altro calciatore cercato anche da Marotta. Non è infatti un mistero che il Milan sia alla ricerca di un difensore: ieri Maldini e Massara hanno incontrato l’entourage del giovane Fofana del Saint Etienne. Nel mirino dei rossoneri, inoltre, resterebbero anche Nikola Milenkovic e German Pezzella, entrambi della Fiorentina. Ma, da Casa Milan, nelle ultime ore sarebbe spuntata una suggestiva idea. Si tratterebbe di un difensore giovane, con già un’esperienza in Serie A nella scorsa stagione, cercato oltre che da rossoneri e nerazzurri anche dalla Lazio.

Marash Kumbulla
Marash Kumbulla

Calciomercato Milan, l’ultima idea per la difesa è Kumbulla del Verona

Così, secondo quanto riportato da milanlive.it, l’ultima idea nata in Via Aldo Rossi porterebbe a Marash Kumbulla. Il ventenne albanese è stato ottimo protagonista della bella stagione in Serie A del Verona di Ivan Juric. Il costo del suo cartellino si aggirerebbe intorno ai 25 milioni di euro. I rossoneri già nei mesi scorsi avevano mostrato un timido interesse per il calciatore scaligero.

L’unica problematica che spingerebbe la dirigenza a non affondare ancora il colpo decisivo sarebbe il possibile inserimento di Kumbulla. L’albanese, infatti, così come Milenkovic, è abituato a giocare con la difesa a 3. Così, potrebbe necessitare di alcune settimane per adattarsi alla difesa a 4 adottata in rossonero da Stefano Pioli. Nel frattempo, proseguono gli affari con il Real Madrid: nel mirino del Milan ci sarebbe anche un centrocampista in uscita dalle merengues >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, ipotesi Lione per Paquetà

Ieri è stato tra i migliori nella prima amichevole stagionale del Milan, ma il suo futuro potrebbe essere lontano dai rossoneri nella prossima sessione di calciomercato. Si tratta del centrocampista brasiliano Lucas Paquetà. Il Nazionale verdeoro, arrivato a Milano nel gennaio 2019, dopo una buona prima stagione con Rino Gattuso, lo scorso anno è stato spesso in panchina sia con Marco Giampaolo prima sia con Stefano Pioli poi. Il Milan vorrebbe cedere il calciatore, sperando che si metta in mostra proprio in queste prime uscite stagionali. Da Casa Milan Paolo Maldini e Frederic Massara starebbero tentando di ofrrirlo alla Fiorentina, ma il club viola non sembrerebbe convinto. Nelle ultime ore, però, per Paquetà sarebbe spuntato l’interesse di un club francese.

Lucas Paquetà
Lucas Paquetà

Calciomercato Milan, la Fiorentina non sarebbe invece convinta di Paquetà

Si tratterebbe, come rivelato dal giornalista di Sportitalia Gianluigi Longari, del Lione. Il club francese, tra le rivelazioni dell’ultima Champions League e allenato dall’ex Roma Rudi Garcia, potrebbe dover far fronte alla partenza di Aouar. Così Paquetà potrebbe essere un’alternativa valida al giovane talento dei francesi. Il Milan, dal canto suo, potrebbe lasciar partire il centrocampista brasiliano per una cifra intorno ai 25 milioni di euro.

Calciomercato Milan, dal Real Madrid proposto un difensore

Nelle ultime due stagioni il rapporto tra Milan e Real Madrid si è sempre più rafforzato. La scorsa estate, è arrivato in rossonero Theo Hernandez, quest’anno il Milan ha già preso Brahim Diaz e segue anche altri profili come Ceballos e Jovic. Chissà che in futuro quindi non possano arrivare altri giocatori dalla Spagna a Milano. I Blancos hanno da sempre un interesse per Bennacer, ma al momento è impossibile un suo trasferimento, dalla prossima stagione però, il rischio di perderlo con la clausola da 50 milioni attiva ci sarà. Intanto sembra che da Madrid si sia provato ad offrire un difensore, in Via Aldo Rossi sono però scettici.

Nacho, difensore Real Madrid
Nacho, difensore Real Madrid

Calciomercato Milan, da Madrid offrono Nacho

Dopo Theo Hernandez e Brahim Diaz, l’asse MadridMilano potrebbe non essere chiusa, il Real Madrid, secondo quanto riportato da Sky Sport, avrebbe infatti offerto al Milan Nacho Fernandez. Nacho è un difensore duttile, può giocare indistintamente in una difesa a 3 e a 4 e anche occupare il ruolo di terzino destro, caratteristiche che nel Milan di Pioli sarebbero fondamentali, in Via Aldo Rossi non sembrano per convinti dell’operazione.

Pioli spinge per avere Aurier, anche se l’ivoriano al momento sembra lontano, lo spagnolo quindi non appare come una priorità per Maldini che al momento è concentrato su altre trattative. NachoMilan un binomio che difficilmente si può formare, le vie del mercato sono infinite, ma questa volta sembra proprio difficile. Intanto sempre da Madrid i rossoneri potrebbero prendere un centrocampista >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, salta Aurier: c’è l’alternativa

Il Milan si sarebbe tirato definitivamente indietro dalla corsa al difensore ivoriano del Tottenham Serge Aurier nella prossima sessione di calciomercato. Il club rossonero, infatti, non avrebbe trovato l’accordo con gli Spurs sul prezzo del cartellino del ventottenne, per il quale dunque al momento resterebbero in corsa solo i tedeschi del Bayer Leverkusen. La dirigenza rossonera potrebbe decidere di tornare all’assalto di Aurier alla fine del mese, negli ultimi giorni di mercato. Nel frattempo, però, da Casa Milan si starebbe pensando di tornare su un giocatore già seguito in passato, anche più giovane di Aurier. Si tratterebbe del classe 1996 del Psv Eindhoven Denzel Dumfries.

Denzel Dumfries, giocatore del Psv
Denzel Dumfries, giocatore del Psv

Calciomercato Milan, ritorno di fiamma per Dumfries del Psv Eindhoven

Lo riporta La Gazzetta dello Sport. Il club rossonero, però, prima di chiudere l’operazione per il difensore olandese, vorrebbe fare un’uscita. Due i principali candidati: l’ex Atalanta Andrea Conti, che il tecnico rossonero Stefano Pioli vorrebbe però tenere ancora in rosa, e Davide Calabria, per il quale nei giorni scorsi si sarebbe fatto avanti il Cagliari ed avrebbe estimatori anche in Spagna.

Calciomercato Milan, due alternative a Bakayoko

Tiemoue Bakayoko, con molta probabilità, tornerà ad indossare la maglia del Milan nella prossima sessione estiva di calciomercato. Il centrocampista francese, infatti, sarebbe pronto a lasciare nuovamente il Chelsea. Blues e rossoneri avrebbero praticamente trovato l’accordo per il ritorno di Bakayoko in rossonero. Da Casa Milan, però, Paolo Maldini e Frederic Massara starebbero guardando ad altri nomi per cautelarsi nel caso in cui l’affare Bakayoko non dovesse chiudersi in tempi brevi. Stefano Pioli, tecnico rossonero, vorrebbe infatti la rosa al completo per la gara di Europa League contro gli irlandesi dello Shamrock Rovers.

Florentino Luis, giocatore del Benfica
Florentino Luis, giocatore del Benfica

Calciomercato Milan, oltre a Soumarè resta nel mirino anche Florentino del Benfica

In cima alla lista delle preferenze, dopo Bakayoko, ci sarebbe sempre Soumarè. Il calciatore del Lille, però, avrebbe un costo elevato del cartellino. Così da Via Aldo Rossi sarebbero tornati a bussare alla porta del Benfica per Florentino Luis. Il giovane centrocampista portoghese, infatti, aspettando il club rossonero, avrebbe messo in stand by l’offerta degli inglesi del Fulham.

Calciomercato Milan, un rossonero nel mirino di Lampard

La situazione è chiara, Lampard, allenatore del Chelsea ed ex bandiera della nazionale inglese, non ha più intenzione di puntare su Kepa Arrizabalaga. Il giocatore aveva già fatto discutere ai tempi di Sarri, quando si rifiutò di uscire per lasciare spazio al suo compagno nella finale di Coppa di Lega contro il Manchester City. L’allenatore del Chelsea non è soddisfatto dell’operato del portiere spagnolo, pagato ben 80 milioni di euro dall’Atlethic Bilbao. L’obiettivo, quindi, è il portiere titolare del Milan: Gigio Donnarumma. Il portiere del Milan deve ancora parlare di rinnovo con la società e ora un’altra ombra sembra oscurare la già delicata operazione tra Raiola e il Milan.

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan
Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan

Calciomercato Milan, i numeri di Gigio

Inutile mettere a confronto i due portiere, i numeri sono ben diversi. Kepa, in attività dal 2011, ha collezionato 259 presenze. Gigio ha 5 anni di meno in anagrafe, in attività dal 2014 e ha ottenuto 213 presenze. Insomma, niente male. Anche i numeri della Nazionale sono molto diversi. Donnarumma è, almeno sulla carta, un portiere più preparato rispetto a Kepa. O comunque più interessante, almeno per Lampard. Intanto il Milan ha scoperto chi sarà la sua prima avversaria nella nuova stagione di Serie A>>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, sorteggiato il calendario della prossima Serie A

0

Questa mattina la Lega di Serie A ha effettuato il sorteggio per il calendario della prossima stagione di Serie A. La prima giornata si disputerà il prossimo 19 settembre. Il Milan di Stefano Pioli debutterà in casa contro il Bologna dell’ex tecnico rossonero Sinisa Mihajlovic. Poi, subito due neopromosse: alla seconda, infatti, i rossoneri andranno sul campo del Crotone, mentre alla terza giornata riceveranno lo Spezia. Il primo big match alla quarta giornata, quando ci sarà il Derby con l’Inter di Antonio Conte, seguito subito da un altro big match, a San Siro, contro la Roma. Alla sesta giornata i rossoneri andranno in Friuli ospiti dell’Udinese, poi in casa con il Verona. All’ottava e nona giornata altri due match interessanti: prima la sfida a Napoli contro Rino Gattuso poi, a San Siro, arriverà la Fiorentina.

Stadio San Siro di Milano
Stadio San Siro di Milano

Milan, nel finale di campionato le sfide a Juventus e Atalanta

La seconda parte di stagione vedrà i rossoneri alla decima giornata andare a Genova ospiti della Sampdoria di Claudio Ranieri. All’undicesima ci sarà il Parma a San Siro, prima di tornare in Liguria proprio contro il Genoa. Alla tredicesima giornata i rossoneri andranno ancora in trasferta, questa volta contro il Sassuolo, mentre la gara successiva vedrà la formazione di Pioli impegnata in casa nel big match contro la Lazio.

Altro amarcord alla quindicesima giornata: il Milan, infatti, andrà a Benevento ad affrontare i neo promossi giallorossi, allenati dall’ex bandiera rossonera Filippo Inzaghi. Alla sedicesima giornata, in casa, ci sarà invece la Juventus. Sempre a San Siro, il turno successivo arriverà anche il Torino. Penultimo turno di campionato che il Milan giocherà sul campo del Cagliari, mentre l’ultima del girone d’andata sarà a San Siro contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Intanto, la dirigenza rossonera, si starebbe cautelando con un nuovo centrocampista nel caso dovesse saltare il ritorno di Bakayoko >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Maldini pesca dalla Francia per la difesa

Paolo Maldini ed il Milan proseguono la loro sessione estiva di calciomercato piena di colpi, per una rosa a disposizione di Stefano Pioli che possa tornare a lottare per i quartieri alti in Serie A dalla prossima stagione. Nello specifico, la dirigenza rossonera, dopo il centrocampo, vorrebbe intervenire sulla difesa. Così, da Via Aldo Rossi, sarebbero ripresi i contatti per due difensori già seguiti nelle settimane scorse. Il primo sarebbe Wesley Fofana. Il giovane centrale del Saint Etienne, cercato anche dal Leicester qualche settimana fa, avrebbe una valutazione di 30 milioni di euro. Il club rossonero nelle scorse ore avrebbe incontrato l’entourage di Fofana, chiedendo di intercedere con il club francese per abbassare la cifra richiesta per cedere il calciatore.

Nikola Milenkovic
Nikola Milenkovic

Calciomercato Milan, proseguono i contatti con la Fiorentina per Milenkovic

Fofana, però, non sarebbe l’unico difensore nel mirino del Milan in questa sessione di calciomercato. I rossoneri, infatti, su richiesta del tecnico Stefano Pioli, continuerebbero a monitorare la situazione relativa al serbo della Fiorentina Nikola Milenkovic. Il giovane gigliato, infatti, vorrebbe lasciare Firenze e le trattative per il rinnovo sarebbero ancora in uno stato piuttosto lontano dalla possibile fumata bianca.

Da Casa Milan, ormai, grazie al procuratore Ramadani, seguono l’evolversi della situazione e la fattibilità dell’affare. Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, però, il club rossonero giudicherebbe troppo alta l’attuale richiesta di 50 milioni del Presidente viola Commisso per lasciar partire Milenkovic. Così, Maldini e Massara, potrebbero giocare d’attesa, sperando che la valutazione del calciatore si abbassi. Nel frattempo, dopo Brahim Diaz, da Madrid potrebbe arrivare in rossonero un altro calciatore >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Brahim Diaz è arrivato: presto tampone

Manca davvero poco all’ufficialità di Brahim Diaz come nuovo giocatore del Milan. Maldini e Pioli hanno individuato nell’esterno del Real Madrid e ex City il profilo perfetto per far parte della trequarti rossonera. Giovane e di talento Brahim Diaz ha tutte le caratteristiche che ci vogliono per integrarsi al meglio con gli attaccanti già presenti in rosa. La batteria dei trequartisti è ora quasi al completo, con Brahim, Castillejo, Calhanoglu, Rebic e Leao, in attesa di vedere se la trattativa per Chiesa potrà andare in porto, il livello delle spalle di Zlatan Ibrahimovic si è sicuramente alzato. Nelle scorse ore intanto Brahim è arrivato in Italia.

Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan
Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan

Calciomercato Milan, Brahim Diaz è arrivato

Secondo quanto riportato da Tuttosport, Brahim Diaz è arrivato in queste ore in Italia e svolgerà a breve il tampone, se l’esito sarà negativo potrà svolgere anche le visite mediche e aggregarsi al gruppo in preparazione della gara di Europa League contro lo Shamrock Rovers. Brahim Diaz è il secondo colpo di Maldini dal Real nel giro di un’anno. I rossoneri hanno ottimi rapporti con il club Madrileno e chissà che in futuro non ci possano essere altri colpi. Infatti da Madrid potrebbe arrivare la possibile alternativa a Bakayoko >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Chiesa: le ultime

Nelle ultime ore, in casa Milan, è tornato prepotentemente di moda il nome di Federico Chiesa, il talento della Fiorentina è un pupillo di Pioli, che lo ha richiesto alla società. Commisso chiede da sempre 70 milioni, una cifra monstre per chiunque in Italia, i rossoneri di contro vorrebbero fare l’operazione inserendo una contropartita. A Gennaio la Fiorentina aveva richiesto Paqueta, Maldini starebbe quindi pensando di inserire il brasiliano per arrivare al figlio d’arte. Paqueta è valutato 25 milioni, mancherebbe quindi una cifra importante, l’operazione non è semplice, ma la sensazione è che il Milan ci voglia provare. Dopo il fallimento dello scambio tra Milenkovic e lo stesso Paqueta, chissà che questa volta la trattativa non vada in porto.

Federico Chiesa, attaccante Fiorentina
Federico Chiesa, attaccante Fiorentina

Calciomercato Milan, Chiesa gradirebbe il rossonero

Secondo quanto riferito da Tuttosport, il Milan ha individuato in Federico Chiesa il possibile colpo da 90 per fare il salto di qualità definitivo, la Fiorentina da far suo non è mai scesa dai 70 milioni di richiesta. I rossoneri stanno pensando di proporre Paqueta in cambio e colmare i restanti 45 milioni di differenza, con un prestito oneroso con diritto o con un obbligo di riscatto, usando così la stessa formula che i rossoneri hanno applicato per Tonali. La Fiorentina al momento non sembra convinta, ma la volontà del calciatore, da sempre tifoso rossonero, potrebbe essere la chiave decisiva.

Nella scorsa stagione Commisso promise a Chiesa che quest’anno si sarebbe seduto al tavolo in caso il talentino volesse andar via, ora tocca al Milan presentare l’offerta giusta, che possa così convincere i viola a lasciar andare il figlio d’arte. Intanto da Madrid potrebbe arrivare l’alternativa a Bakayoko >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, da Madrid l’alternativa a Bakayoko

Il Milan, nei prossimi giorni, potrebbe chiudere il secondo colpo a centrocampo di questa sessione di calciomercato. Il club rossonero, infatti, sarebbe molto vicino al ritorno del francese del Chelsea Tiemoue Bakayoko. Le parti starebbero limando gli ultimi dettagli per il ritorno di Bakayoko, nell’ultima stagione in prestito in patria al Monaco. Nel caso in cui, però, la trattativa per il centrocampista dei Blues non dovesse andare a buon fine, in Via Aldo Rossi si starebbero cautelando con un’alternativa. I rapporti con il Real Madrid, infatti, sono molto buoni, come testimonierebbe anche l’ultimo affare che vedrà tra poche ore lo sbarco a Milano in prestito dalle merengues di Brahim Diaz.

Dani Ceballos, centrocampista del Real Madrid
Dani Ceballos, centrocampista del Real Madrid

Calciomercato Milan, ritorno di fiamma per lo spagnolo Dani Ceballos

Così Paolo Maldini e Frederic Massara potrebbero tentare un altro colpo, sfruttando un esubero madrileno del tecnico Zinedine Zidane. Stefano Pioli, tecnico rossonero, vorrebbe infatti due coppie di titolari a centrocampo. Così il Milan, secondo quanto rivelato dalla giornalista spagnola Arancha Rodriguez, potrebbe ritentare l’assalto a Dani Ceballos.

Il centrocampista spagnolo, infatti, già nella scorsa sessione estiva di calciomercato era stato molto vicino al club rossonero. Ceballos, poi, è finito in prestito in Inghilterra, con la maglia dell’Arsenal. I Gunners non hanno trasformato l’acquisto in trasferimento a titolo definitivo, con il calciatore che non rientrerebbe nei piani del Real MadridNel frattempo, uno scatenato Paolo Maldini si trova costretto a registrare un clamoroso rifiuto da parte di un giocatore nel mirino rossonero >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, c’è l’offerta per Chiesa

Il Milan, chiuso l’affare Tonali ed il rinnovo di Ibrahimovic, starebbe pensando ad un colpo per l’attacco in questa sessione estiva di calciomercato. I rossoneri, infatti, sarebbero vicini alla chiusura per Brahim Diaz del Real Madrid ed al ritorno di Tiemoue Bakayoko dal Chelsea. Il tecnico Stefano Pioli, però, vorrebbe la rosa al completo per il preliminare di Europa League contro lo Shamrock Rovers. Così Paolo Maldini e Frederic Massara starebbero accelerando per un altro giovane di grande talento del calcio italiano. Da Casa Milan, infatti, il prossimo obiettivo da regalare a Stefano Pioli sarebbe Federico Chiesa, attaccante della Fiorentina, sul quale nelle ultime ore sarebbe tornata molto forte anche la Juventus del neo tecnico Andrea Pirlo.

Federico Chiesa
Federico Chiesa

Calciomercato Milan, per Chiesa della Fiorentina forte concorrenza dalla Juventus

Secondo quanto riferito dal giornalista Mediaset Claudio Raimondi nell’edizione odierna di SportMediaset, il Milan avrebbe avanzato un’offerta alla Fiorentina per Federico Chiesa. Il calciatore, figlio d’arte, sarebbe un’espressa richiesta del tecnico rossonero, che ha visto muovere i primi passi del Nazionale proprio nel periodo comune a Firenze. Le due squadre, tra l’altro, stanno già parlando di altri calciatori in orbita rossonera, quali i difensori viola Nikola Milenkovic e German Pezzella.

L’offerta partita da Via Aldo Rossi, però, sarebbe ancora molto lontana dalle richieste di Rocco Commisso. Il Milan, infatti, avrebbe messo sul piatto 20 milioni di euro più 10 milioni di bonus più il cartellino del centrocampista brasiliano Paquetà, in uscita dai rossoneri che molto interesserebbe alla viola. Nel frattempo, in casa rossonera, dopo il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic, Maldini e Massara dovranno risolvere altri tre rinnovi importanti in breve tempo >>>CONTINUA A LEGGERE

Calciomercato Milan, Bennacer nel mirino del Real Madrid

L’acquisto ormai imminente di Sandro Tonali potrebbe aprire scenari inaspettati nel centrocampo del Milan in vista della prossima sessione di calciomercato. Il tecnico rossonero Stefano Pioli, infatti, avrebbe chiesto alla dirigenza coppie di titolari e riserve praticamente dello stesso livello. Il mercato però chiama ed è sempre in evoluzione. Potrebbe essere questo il caso di Ismael Bennacer. Il giovane algerino, ex Empoli, si è imposto nel centrocampo rossonero alla sua prima stagione di Milan. Già nei mesi passati il suo nome era stato accostato ai francesi del Psg, ma da Via Aldo Rossi avevano chiesto 50 milioni di euro per lasciarlo partire.

Brahim Diaz, giocatore del Real Madrid
Brahim Diaz, giocatore del Real Madrid

Calciomercato Milan, il Real Madrid pronto ad offrire 35 milioni per Bennacer

Così, secondo quanto riferito da sport.virgilio.it, il Presidente e l’allenatore del Real Madrid, Florentino Perez e Zinedine Zidane, avrebbero puntato Bennacer per la prossima campagna acquisti delle merengues. Il club madrileno, infatti, starebbe pensando di inserire il cetrocampista algerino in un’affare già in discussione con i rossoneri. Il Milan, infatti, sarebbe ormai molto vicino al ventunenne Brahim Diaz. Il classe ’99 dovrebbe arrivare in rossonero con la formula del prestito con riscatto e controriscatto a favore del club spagnolo.

Diaz è arrivato in Spagna nel gennaio 2019 dal Manchester City, altro club sulle tracce del mediano rossonero. Perez, per Bennacer, sarebbe pronto ad offrire 35 milioni di euro. Il centrocampista algerino, in questa prima stagione rossonera, ha disputato 35 gare con un gol, ed ha il contratto con il club milanista fino al 30 giugno 2024, dopo essere arrivato la scorsa estate per 17 milioni di euro. Per Brahim Diaz, invece, nell’ultima stagione soltanto 9 presenze senza reti all’attivo con la camiseta blanca.

Milan, oggi penultimo allenamento, giovedì il Celtic

0

Oggi il Milan ha svolto il penultimo allenamento prima della trasferta di Galsgow, dove affronterà giovedì 22 alle 21 il Celtic. I rossoneri non giocano in Europa League da due anni, vista l’assenza forza della scorsa stagione. Questa mattina erano presenti all’allenamento Maldini, Massara e Gazidis.

L’allenamento odierno si è svolto sul campo rialzato alle spalle degli spogliatoi. Dopo l’attivazione muscolare, si sono svolti torelli a tema, e poi possesso palla e la tattica. Per ultima si è poi giocata una partitella a campo ridotto.

Europa League, seconda competizione europea
Europa League, seconda competizione europea

Milan, giovedì’ il Celtic: assente Calhanoglu

Giovedì il Milan affronterà il Celtic, domani la formazione rossonera svolgerà la rifinitura al mattino a Milanello, nel pomeriggio poi è prevista la partenza per Glasgow. Notizia di oggi è l’infortunio di Calhanoglu che salterà la gara, recuperato invece Duarte non più positivo al Covid-19. La sfida contro il Celtic vedrà il Milan sfidare il recente ex Laxalt, passato agli scozzesi a fine mercato.

Milan, Calhanoglu KO: ecco quando può tornare il turco

0

Oggi era arrivata la notizia dell’infortunio di Calhanoglu, che era stato visto in stampelle fuori dal centro sportivo. Questo pomeriggio poi il trequartista turco si è sottoposto ad una visita specialistica, che secondo quanto riporta Sky Sport ha confermato la distorsione della caviglia sinistra.

I tempi di recupero sembrano essere però brevi, Calha infatti dovrebbe essere a disposizione tra 10 giorni circa. L’infortunio quindi è meno grave di quello che si temeva. Calhanoglu dovrebbe perdere quindi soltanto tre partite, due di Europa League e solo una di campionato, quella di Lunedì con la Roma.

Brahim Diaz, attaccante Milan
Brahim Diaz, attaccante Milan

Milan, contro il Celtic può toccare a Brahim Diaz

Oggi in casa Milan si è fatto male Hakan Calhanoglu, il turco è il titolare del ruolo di trequartista e solo contro lo Spezia era partito dalla panchina. In quest’unica occasione il titolare da trequartista centrale era stato Brahim Diaz, probabile quindi che toccherà lui con il Celtic dal primo minuto. Quella di giovedì sarà una grande occasione per lo spagnolo che se convincerà Pioli potrebbe conquistare il posto da titolare anche in vista delle gare con Roma e Sparta Praga.

Milan, Dalot: “Milan sullo stesso livello dello United”

0

L’ex terzino del Manchester United, Diogo Dalot, è stato presentato oggi dal Milan, ecco le sue parole sulla sua precedente esperienza: “Quando si gioca in un club importante si porta quella esperienza nella squadra successiva, e giocare in un club come il Milan è importante, il livello delle due società è lo stesso“.

Sulla sua migliore qualità, la tecnica: “Si è quella, come calciatore c’è sempre qualcosa da migliorare, bisogna lavorarci. Sto cercando di mantenere le mie qualità, voglio tenere questa mentalità“. Sulla fase difensiva: “Devo sicuramente migliorare, ma anche in fase offensiva. Questo è un ottimo campionato per migliorare le mie qualità e spero di farlo“.

Dalot, terzino Manchester United
Dalot, terzino Manchester United

Milan, Dalot: “La mia testa è al 100% sul Milan”

Sul derby il nuovo terzino del Milan ha parlato così: “Andando verso lo stadio ero senza parole, ho visto centinaia di persone che ci sostenevano, si va negli spogliatoi e ci si sente più forti. Dopo il goal abbiamo sentito le urla dall’esterno dello stadio, dopo la gara ci hanno aspettato. Spero di vedere San Siro pieno questa stagione, sono contento anche per Leao, ci darà una mano“. Sul ruolo, e la possibilità di giocare a sinistra: “Si, in carriera ho giocato sia a destra che a sinistra, ma preferisco stare a destra. La mia idea è quella di costruire la mia carriera come esterno destro“. Vorresti restare a lungo?: “Firmare col Milan è stato fantastico, la mia testa ora è al 100% qua“. Sul terzino a cui si ispira: “Sono cresciuto con tanti bravi giocatori, ma ho sempre ammirato Dani Alves“.

Milan, Hauge: “Giocare a San Siro una grande esperienza”

0

Oggi il Milan ha presentato Hauge e Diogo Dalot, ecco le parole del giovane talento norvegese: “Affrontare il Milan è stato bellissimo, perchè è stata una grande esperienza in uno stadio come San Siro contro il Milan. E’ stata la scelta giusta quella di tornare. Sono ambizioso e questo è uno dei motivi per cui sono qua, ci sono grandi giocatori e devo essere al meglio ogni giorno se voglio migliorare“.

Sui giovani della Norvegia: “La Norvegia ha molti giovani di talento, ho imparato molto dai miei coetanei“. Come è stato il derby?: “In Norvegia ho giocato il mio ultimo derby e vederlo qui in Italia è stato qualcosa di nuovo, è stato bello arrivare allo stadio e vedere tutti i fan, una bella esperienza per me“.

Calciomercato: Jens Petter Hauge, neo esterno d'attacco del Milan
JCalciomercato: Jens Petter Hauge, neo esterno d’attacco del Milan

Milan, Hauge: “Posso giocare in diversi ruoli”

Il nuovo attaccante del Milan ha poi parlato del suo ruolo: “Posso giocare in diverse posizioni, l’importante è avere la palla e divertirmi“. Sul suo arrivo e su Haaland: “Mi aveva visto uno scout, la sfida al preliminare l’ha poi convinti. La concorrenza non mi spaventa. Firmare col Milan è stato straordinario, Haaland è un mio amico, mi ha detto di divertirmi“. Su dove può arrivare il Milan: “Passo dopo passo, ci concentriamo sull’Europa League, poi pensiamo al resto. Ora pensiamo alla gara contro il Celtic.

Milan, Musacchio vicino al rientro, parla l’agente di Kjaer

0

La difesa del Milan ha perso recentemente Gabbia, risultato positivo al Covid, sono però rientrati Romagnoli e Duarte, da ieri negativo al Covid, non solo però, a breve dovrebbe rientrare anche Musacchio. Il difensore argentino è fuori da febbraio, quando ha subito un brutto infortunio alla caviglia, ma dovrebbe essere presto al servizio di Pioli.

In Europa League vedremo quindi la coppia KjaerRomagnoli, con Duarte che negativo verrà probabilmente convocato. Il Milan ha cercato per molto un difensore nell’ultima sessione di mercato, l’obiettivo di Musacchio è però quello di convincere Pioli a puntare su di lui.

Simon Kjaer, difensore del Milan
Simon Kjaer, difensore del Milan

Milan, ecco le parole dell’agente di Kjaer

Intervistato da SempreMilan.com, l’agente di Simon Kjaer ha parlato del difensore del Milan e della Nazionale Danese. Ecco cosa ha detto sul sogno che Kjaer ha sempre avuto di giocare al Milan: “Quando Simon è partito per andare al Wolfsburg mi ha detto che un giorno sarebbe voluto tornare per giocare in una grande squadra italiana. Ho sempre saputo che sin da piccolo tifava Milan, Nesta e Maldini erano i suoi idoli“. Sull’emozione di vincere il derby: “La sua è stata una grande settimana, prima ha giocato la centesima partita con la sua nazionale a Wembley, e poi ha vinto il derby, era contentissimo“.

Sul contratto: “Abbiamo appena firmato fino al 2022, non mi sembra il caso di parlarne, se tra due anni starà ancora bene a Milano ne parleremo“. Sugli obiettivi di Simon: “Gioca al Milan, una grande squadra, l’obiettivo deve essere cercare di lottare per il titolo e qualificarsi in Champions, c’è poi l’Europa League e la Coppa Italia, sarebbe bello vincere un trofeo“.

Calciomercato Milan, dalla Scozia: Maldini su un difensore svincolato

Il calciomercato ha chiuso oramai diversi giorni fa, e il Milan ha mancato l’obiettivo principale che gli era rimasto, il difensore centrale. Maldini nei giorni successivi alla chiusura del mercato ha negato la possibilità che i rossoneri potessero attingere agli svincolati, nelle ultime ore però dalla Scozia si parla del Milan interessato proprio ad un difensore attualmente senza squadra.

Secondo il Daily Record, infatti, Maldini e Massara starebbero pensando al difensore centrale ex Celtic, Joao Simunovic, classe 1994. Il giocatore attualmente senza squadra, era stato vicino al trasferimento al Torino nel 2016, ma la trattativa saltò.

Antonio Rudiger: il difensore del Chelsea è l'ultima idea di calciomercato del Milan
Antonio Rudiger: il difensore del Chelsea è l’ultima idea di calciomercato del Milan

Calciomercato Milan, Rudiger: “Potevo lasciare il Chelsea, ma è mancato il tempo”

Uno dei difensori accostato al Milan negli ultimi giorni di mercato è stato Rudiger, il centrale tedesco ha parlato a The Athletic, ecco le sue dichiarazioni: “C’era la possibilità di andare via in prestito in modo da giocare con più regolarità ma alla fine questa opzione non si è avverata per vari motivi e per mancanza di tempo. La società non mi ha detto esplicitamente di trovare un nuovo club e che non rientrassi più nei loro piani. Ho rifiutato anche io un paio di soluzioni“. Intanto Maldini sta trattando con Raiola il rinnovo di Donnarumma, la fumata bianca sembra vicina >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan, Fulvio Collovati: “Nel derby Ibra ha fatto la differenza”

0

Nei giorni scorsi il Campione del Mondo 1982, Fulvio Collovati è stato intervistato in esclusiva da Footballnews24, ecco le sue dichiarazioni sul derby di Milano: “Derby del Covid oserei chiamarlo perchè una gara così importante senza pubblico perde di fascino. Le due squadre si sono affrontate alla pari sul campo e alla fine ha vinto meritatamente il Milan, o meglio Ibrahimovic che è stato poi il giocatore che ha fatto la differenza.

In televisione, senza pubblico, quasi come se fosse una partita normale. E’ stato un derby che non ha suscitato tante emozioni, mancavano le coreografie, i tifosi, il pathos della gente sugli spalti“.